LA VOCE DEI CITTADINI

CERCO QUI LE INTERROGAZIONI CHE I MIEI CONSIGLIERI HANNO FATTO AL COMUNE DI CINISELLO BALSAMO CHE NON HANNO RICEVUTO RISPOSTA

Cerca nel blog

FATTI DI CINISELLO BALSAMO

Blog personale, non destinato al pubblico, non è un opera, non è nulla. E' solo un luogo ove tengo i miei appunti personali. Vietato Leggere!

venerdì 15 gennaio 2016

Sfoglia le news

M5S News - Notizie sul Movimento 5 Stelle
Notizie sul Movimento 5 Stelle (sito non ufficiale)
HAI UN SITO?
Inserisci e diffondi
queste news!
Chinese (Traditional)EnglishFrenchGermanItalianJapanesePortugueseRussianSpanish
PARLAMENTARI 5 STELLE BLOG <VIDEO CAMERA SENATO CLAUDIO MESSORA <VIDEO LA COSA VIDEO ALTRE NEWS
BEPPE GRILLO BLOG Torna su
Il sindaco Pd di Catania nulla vede e nulla sa #BiancoDimettiti (15/01/2016 - 14:15)
biancodimettiti.jpg

Oggi, per ora, non hanno ancora indagato o arrestato nessun esponente del Pd. Ma a Catania è scoppiato il caso dei due consiglieri comunali della maggioranza legati con persone riconducibili ad ambienti mafiosi. Il sindaco piddino di Catania Enzo Bianco è stato convocato ieri pomeriggio davanti alla commissione nazionale antimafia, ma lui dice di non saperne nulla. Lui è ignaro. Bianco non è certo un novellino, è in politica da decadi. E' stato alla Camera, è stato in Senato, è stato ministro, è stato più volte sindaco di Catania. E' stato anche coinvolto nello scandalo dei finanziamenti pubblici dell'ex partito la Margherita da Luigi Lusi, tesoriere della Margherita. Do you remember Lusi? Lusi sostenne di aver versato a Enzo Bianco una somma mensile di 3.000 euro, poi passata a 5.500 euro, in qualità di presidente della defunta assemblea della Margherita. Sebbene l'operazione fosse formalmente legale, Bianco inizialmente negò tutto tentando di non essere coinvolto nello scandalo. Successivamente ammise di aver ricevuto quel denaro giustificandosi dicendo che lo aveva usato per fare politica. E per cosa sennò?
Con questo popo di curriculum non è stato in grado di accorgersi dei suoi consiglieri che hanno legami con persone legate alla mafia. Capita. Bianco ha fatto il suo tempo: è bollito, il consiglio comunale è a serio rischio di infiltrazioni mafiose e i catanesi hanno bisogno di un'amministrazione attenta, reattiva e senza macchie. #BiancoDimettiti e nuove elezioni per Catania!

di seguito il comunicato dei parlamentari del M5S in Commissione Antimafia e dei consiglieri regionali M5S Sicilia
"Il sindaco Pd di Catania Bianco si dimetta. E’ emerso che 3 consiglieri, di cui 2 di maggioranza, la consigliera comunale Erika Marco (della lista "Il Megafono-Crocetta") ed il Presidente di Circoscrizione Lorenzo Leone (della "Coalizione centrosinistra - Lista articolo 4") hanno legami con persone legate alla mafia. La richiesta è stata avanzata nella stessa commissione antimafia.
Ecco i fatti. Per Erika Marco, citando gli atti della relazione della Commissione regionale antimafia "vi sono legami tra la stessa consigliera e Rosario Pantellario, fratello di Giovanni, condannato per il 416-bis e oggi collaboratore di giustizia. Inoltre il padre, che è condannato per gravi reati , avrebbe vinto un appalto al Comune ma la prefettura ha annullato il nulla-osta antimafia (dopo richiesta di chiarimento della Commissione)".
Lorenzo Leone, presidente della VI Circoscrizione di Catania è invece fratello di Gaetano, che ha a suo carico numerosissimi precedenti penali, tra cui anche estorsione, 416bis per associazione mafiosa con il Clan Santapaola. Il clan Santapaola tra l’altro opera in zone rientranti nella VI Circoscrizione, quella di Lorenzo Leone.
VIDEO Come combattiamo la mafia a #Bagheria5Stelle

All’oppo sizione troviamo invece Riccardo Pellegrino, consigliere di Forza Italia fratello di Gaetano Pellegrino, indagato per 416 bis-associazione mafiosa. La Commissione paventava il rischio di scambio elettorale politico mafioso (boss Mazzei Santo). Visto il gran numero di voti ottenuti da Pellegrino in un quartiere di San Cristoforo, noto per altissima densità criminale. Alle nostre richieste di dimissioni il sindaco di Catania del Pd ha preferito non rispondere in quanto si è dichiarato ignaro, nonostante le vicende siano note da un anno.
Chicca finale del sindaco Bianco, la sua negazione della conoscenza dell’indagine per concorso esterno in associazione mafiosa a carico dell’editore Ciancio, nonostante questa sia di pubblico dominio da anni." I parlamentari del M5S in Commissione Antimafia e i consiglieri regionali M5S Sicilia

Leggi e commenta il post su www.beppegrillo.it
Berlusconi farnetica sul #RedditoDiCittadinanza (15/01/2016 - 12:06)
berlusconipazzo.jpg

"Per Berlusconi il M5S è diventato ufficialmente un incubo e per batterlo e far sì che siano lui e Salvini al ballottaggio con i loro amici del Pd, è persino disposto a dichiarare il falso. L'ex Presidente del Consiglio, infatti, sostiene che il Reddito di cittadinanza del M5S verrebbe finanziato con la tassa di successione e che quindi il 50% dei beni ereditati andrebbe in favore dello Stato. Si tratta di affermazioni del tutto false e prive di qualsiasi fondamento. Evidentemente Berlusconi non ha avuto ancora tempo e modo di leggere con attenzione il disegno di legge n. 1148 del M5S depositato al Senato ed ora in discussione nella apposita Commissione, relativo al Reddito di cittadinanza, ed in particolare l'art. 20 del medesimo dove sono specificate tutte le coperture e tra le quali non c'è la tassa di successione asserita dal'ex Presidente del Consiglio.
Premesso che oggi in Italia ci sono circa 9 milioni di cittadini che vivono sotto la soglia di povertà, di cui circa 400 mila pensionati, e tenuto conto che Berlusconi ha più volte dichiarato che sarebbe sua volontà aumentare la pensione minima, cogliamo l'occasione per informare l'ex premier che con l'introduzione della nostra misura aumenterebbero anche le pensioni minime così come da lui promesso e mai attuato. Ne consegue, dunque, che per un fatto di coerenza persino l'ex Presidente del Consiglio dovrebbe iniziare ad appoggiare l'introduzione in Italia di questa misura già esistente in quasi tutta Europa" Nunzia Catalfo, M5S Senato
VIDEO Silvio Berlusconi: tutto quello che non sai su di lui


Con il #microcredito il M5S fa tornare le banche al servizio dei cittadini (15/01/2016 - 10:40)
microcreditom5s_conf.jpg

"Da decenni i partiti usano le banche come appendici clientelari, per sostenere gli amici degli amici, gli imprenditori collusi con il sistema politico o addirittura con la criminalità organizzata. Il governo schiaccia i risparmiatori e li lascia per strada, mentre si gode i suoi Rolex e protegge le caste dei banchieri, soprattutto quando questi ultimi sono parenti stretti dei ministri in carica, vedi il caso Boschi-Etruria. Il MoVimento 5 Stelle invece discute, tratta e sigla intese con gli istituti per sostenere, attraverso il Microcredito, le piccole imprese e per aiutare i cittadini. E’ un altro modo, radicalmente diverso, di concepire il rapporto tra il credito e la collettività. Grazie a noi il credito funziona sul serio.
Meno soldi ai furbi, ai faccendieri e più risorse alle idee, ai coraggiosi, a chi crede nel futuro del Paese.
I beneficiari del Microcredito sono ormai vicini a quota mille, ma il progetto sta per conoscere un altro momento di forte espansione. Il M5S, infatti, fa fruttare davvero la restituzione delle eccedenze degli stipendi degli eletti e ha lavorato duro per sottoscrivere con Intesa Sanpaolo un accordo snello e chiaro sul Microcredito. Ne è scaturito un documento semplice e trasparente. Un opuscolo che chiunque può scaricare, leggere e capire e che impegna le oltre 4mila filiali di Intesa in un rapporto senza margini di equivoco con i richiedenti.

Una differenza enorme rispetto alle paginate, fitte fitte di clausole capziose e di trappole, dei contratti-truffa che le banche
(con la complice assenza della vigilanza) hanno usato per turlupinare i risparmiatori e convincerli a comprare prodotti di risparmio che si sono poi rivelati bombe a orologeria.
VIDEO #MicrocreditoInAzione: La raccolta differenziata di GreenEvo

Il M5S non ci ha messo solo i soldi degli stipendi degli eletti. Ma con il Microcredito ha messo in campo una vera e propria manovra economica, un modello di sviluppo alternativo. Abbiamo intessuto accordi con i consulenti del lavoro, con gli istituti di credito, siamo in fase di dialogo avanzato con l’Ordine dei commercialisti. E teniamo il fiato sul collo delle banche affinché applichino condizioni effettivamente vantaggiose a chi richiede il finanziamento.
Il M5S ha curato ogni aspetto del meccanismo, ha battuto palmo palmo il Paese e le categorie professionali coinvolte per spuntare le migliori condizioni possibili in favore dei piccoli imprenditori, dei professionisti, dei giovani senza Rolex che vogliono provarci.
Intesa Sanpaolo, a partire dal 18 gennaio, offrirà dunque un tasso fisso davvero vantaggioso: al 5, 50% (Taeg 5, 894%) indipendente dalla valutazione del merito di credito. Non ci sono spese di istruttoria e non è richiesta alcuna garanzia reale. In più, l’istituto aiuterà gratuitamente il beneficiario nella valutazione della fattibilità dell’idea, nella redazione del business plan e, via via, nella fase di avanzamento dell’attività. Dal 25 gennaio, poi, saranno disponibili anche un call center (800.303306) e un canale web dedicati al Microcredito, per ogni richiesta di informazione.
Governo e partiti hanno messo il Paese al servizio delle banche. Con il M5S le banche tornano al servizio dell’economia reale." Luigi Di Maio, Mattia Fantinati e Carla Ruocco - portavoce M5S Camera


P.S. Le liste presentate per i comuni che vanno a elezioni devono essere certificate prima di potersi accreditare come lista del MoVimento 5 Stelle. Si invitano le liste a non accreditarsi o comunicare in nome del MoVimento 5 Stelle prima di aver ricevuto la certificazione. Non ci sono liste certificate al momento per la città di Vittoria.

Gli spaventati (15/01/2016 - 10:05)
m5s_vince.jpg

"Il PD ha paura del M5S? Sì, questo è evidente, ma non è questo ciò che sta alla base della campagna diffamatoria di questi giorni.
Spaventate sono alcune multinazionali, spaventate sono le lobbies di potere, spaventate sono le mafie che non a caso hanno cercato di infiltrarci e si sono ritrovate con un pugno di mosche in mano, spaventati sono le aziende del cemento, quelle dei rifiuti, quelle degli inceneritori, spaventati sono quelli che hanno rendite di posizione date da rapporti trentennali con amministratori PD, spaventati sono i nominati nelle partecipate, gli amministratori delegati, spaventati sono alcuni giornali che con il PD al Governo hanno le interviste esclusive, le soffiate un minuto prima, spaventati sono quelli che ricevono tangenti e favori, spaventati sono gli omertosi perchè temono di dover venire allo scoperto, spaventate sono le banche che da sempre riescono a far approvare il comma che le può salvare, spaventate sono le televisioni che da molti di questi soggetti ricevono milioni in sponsorizzazioni, spaventate sono quelle case farmaceutiche che ti fanno sentire malato anche se stai bene, i petrolieri che non fanno partire il mercato delle auto elettriche e non lasciano che venga potenziato il servizio ferroviario, spaventate sono le cooperative che temono possano finire i loro sgravi fiscali, spaventati sono anche quelli del favore, quelli che hanno un contatto in quartiere e in comune, quelli che "l'abuso edilizio ce lo condo nano", quelli che "il figlio lo riusciamo a infilare nella scuola che ci piace di più", quelli che "la nonna la sistemiamo nella casa di cura più bella ma con uno sconto importante", quelli che "dai, tanto ho il permesso disabili", spaventati sono quelli che "finchè c'è il PD mi chiamano in tv", spaventati sono gli artisti da festa dell'unità che in estate si sistemano per tutto l'anno, spaventati sono quei dirigenti incapaci negli enti pubblici strapagati per giocare a Ruzzle, spaventati sono gli scrittori analfabeti ma adulati nei salotti delle librerie rosse, spaventati sono i professori universitari che non lasciano spazio ai giovani più bravi, spaventati i nuovi imprenditori rampanti di scuola e sanità privata, spaventati sono gli evasori e gli elusori fiscali, quelli che "tanto in Lussemburgo pago il 2%, ah ah ah", quelli che "la gara d'appalto la vinciamo sempre, non ti preoccupare" .
Spaventati sono tutti costoro e molti altri ancor a.
Dall'altra parte ci sei tu che, a corrente alternata, ti senti un eroe e un coglione, che vai avanti accanto il M5S con un grande coraggio, ma a tratti sei pervaso dalla paura che non serva a niente e che non ce la faremo mai.
Io non lo so, forse è vero, forse non ce la faremo mai contro tutto questo sistema marcio che si è infilato nelle vene di milioni di italiani che ormai non lo vedono nemmeno più, non lo riconoscono, ma sono sicuro che quando guardo negli occhi un sognatore a 5 stelle la giornata è più bella e non resisto al desiderio di abbracciarlo.
Avanti tutta! Fino alla fine."
< u>Max Bugani, candidato sindaco M5S Bologna

VIDEO Max Bugani sindaco di Bologna: Dalla parte dei cittadini onesti



Il #Taharrush di Capodanno (14/01/2016 - 15:07)
taharrush.jpg

di Marcello Foa
"Provate a immaginare una donna che cammina per strada e che ha solo una colpa: veste all’occidentale e non è accompagnata da un uomo appartenente alla sua famiglia. Improvvisamente viene circondata da un gruppo di uomini, dieci, venti talvolta di più. Alcuni la circondano, altri fanno da palo e sviano i curiosi. Dal gruppo si staccano tre o quattro che iniziano a toccare i seni della poveretta, le toccano il sedere, se ha la sventura di portare la gonna, gliela alzano, le strappano le mutande e le infilano le mani nelle parti intime tra risa e scherni. In internet gira il video di una donna filmata durante questa pratica: se ve la sentite ascoltate il suo urlo. E’ agghiacciante. Le più fortunate vengono lasciate andare, le altre vengono violentate dal branco. Attenzione, questo video mette a prova la vostra sensibilità:

La pratica si chiama Taharrush ed è segnalata nei Paesi del Golfo, a cominciare dall’Arabia Saudita, ma anche in Tunisia, in Egitto, in Marocco, soprattutto al termine del Ramadan ma in genere in occasione di grandi assembramenti. Perché la folla è ricercata dagli uomini che praticano le molestie di gruppo, la folla aiuta, nasconde, relativizza, la folla aiuta a punire le donne non velate. Come quelle che festeggiavano l’avvento del nuovo anno a Colonia e nelle altre città tedesche la notte di Capodanno. La Bild l’altro giorno ha pubblicato i verbali delle donne che sono state aggredite. E’ un resoconto dell’orrore. A tutte hanno cercato di infilare dita nelle parti più intime. A tutte sono stati palpati seni e sedere. Tutte sono state circondate, umiliate, derubate. Alcune sono state violentate. Ricorda qualcosa? Sì lo avete capito. Nelle piazze tedesche è stato praticato il Taharrush, il “gioco” dello stupro e non è una supposizione giornalistica ma la conclusione a cui è giunta la Polizia federale tedesca, che ora è molto preoccupata perché teme il ripetersi di questi episodi. Dovremmo esserlo anche noi, ma scommetto che pochi di voi, cari lettori, avrete letto grandi titoli al riguardo. Come è avvenuto sin dall’inizio di questa drammatica vicenda, nei grandi media prevalgono l’imbarazzo, il silenzio, la compiacenza del politicamente corretto, dunque il desiderio ricorrente di non offendere il “diverso”. Nemmeno se è un criminale. E qui occorre puntualizzare. Nessuno pensa che tutti gli islamici pratichino il Taharrush. Al contrario: nel Maghreb le autorità arabe e la maggior parte degli Imam condannano e perseguono il comportamento disumano compiuto da piccole minoranze. Dunque non si tratta di criminalizzare l’Islam, né tutti gli immigrati, bensì di capire, segnando il confine tra l’accoglienza e l’abuso, tra l’integrazione e l’arroganza." Marcello Foa, continua a leggere sul blog

Leggi e commenta il post su www.beppegrillo.it
Il mago #PolettiOtelma fa sparire i disoccupati (14/01/2016 - 12:36)
poletti_otelma.jpg

La disoccupazione non accenna a diminuire, dieci milioni di italiani sono poveri e sono in aumento, la situazione economica peggiora di giorno in giorno e gli italiani lo vivono sulla propria pelle nonostante le balle del governo rilanciate dai giornali continuino a dire il contrario. Il Jobs act non ha avuto alcun effetto se non quello di togliere diritti ai lavoratori aprendo le porte ai licenziamenti di massa anche per gli statali. La soluzione da mago da quattro soldi è quella di far sparire i disoccupati dalle statistiche. Una circolare del ministro PolettiOtelma ha stabilito che da ora in poi è sufficiente una autocertificazione per dichiarare il proprio stato di inoccupato, senza più l'obbligo di iscrizione ai centri per l'impiego. Ciò comporta la falsificazione delle statistiche sulla disoccupazione. L'Istat infatti usa i dati sui disoccupati forniti proprio dai Centri per l'Impiego: se non è più obbligatorio iscriversi per ottenere lo status di disoccupato, tali dati rispecchieranno il calo degli iscritti ai centri dell'impiego, e non quello dei disoccupati.
PolettiOtelma: il ministro col trucco.
VIDEO Mafia Capitale: Che ci faceva il Ministro Poletti?


Leggi e commenta il post su www.beppegrillo.it
Eurodeputato Pd indagato per voto di scambio mafioso #CaputoDimettiti (14/01/2016 - 11:45)
caputovotoscambio.jpg

Il Pd è il partito preferito dalla camorra. L'attuale europarlamentare Pd Nicola Caputo, secondo i PM è stato "il referente dei Casalesi in Regione" Campania a partire dal 2010 quando fu eletto consigliere grazie all'intervento della camorra secondo la DDA. E' indagato per voto di scambio politico mafioso: "E' il marzo del 2010 e in una Peugeot 307 chiacchierano Benito Lanza e Antonio Cerullo, entrambi accusati di far parte del clan dei casalesi, il primo delegato dal boss Antonio Iovine a tenere i rapporti con la politica. Lanza racconta a Cerullo quello che gli ha riferito Dionigi Magliulo: "Io sto lavorando da quattro anni, ora per la campagna elettorale per la Regione, ci ho rimesso altri 100.000 euro". Lanza cita la promessa di Caputo a Magliulo: «Prima delle elezioni ti faccio il finanziamento»."
Secondo l'accusa l'allora consigliere Pd avrebbe smosso mari e monti per far ottenere ad un gruppo di imprenditori molto vicini a lui (che come risulta dalle intercettazioni citate sopra lo avrebbe finanziato per almeno 100 mila euro) la concessione per realizzare uno svincolo autostradale sulla strada statale Nola-Villa Literno. Il Pd è una garanzia.
Caputo era stato indagato già nel 2013 nello scandalo rimborsi scoppiato in Regione Campania per truffa e peculato (quest'ultima accusa poi caduta). Essere indagato per truffa e peculato nel Pd fa curriculum e così, dopo averlo definito incandidabile nel 2013 per calmare un po' le acque, nel 2014 viene candidato dal Pd al Parlamento Europeo perchè è in grado di accapparrare un sacco di voti. Oltretutto i suoi voti, secondo fonti stampa, servivano a Pina Picierno per garantirle una poltrona a Bruxelles: "Partito democratico: giacobino o garantista? Secondo la convenienza del momento, che, in questo caso, potrebbe coincidere con la necessità di assicurare un'ancora territoriale alla capolista per le Europee della circoscrizione meridionale Pina Picierno, bravissima nelle relazioni romane, non si sa ancora quanto nella raccolta delle preferenze [...] Il tandem Caputo-Picierno potrebbe assicurare, insomma, alla capolista una buona dote di voti nella «sua» Terra di Lavoro".
Caputo sarà sentito in procura entro fine mese. Nel frattempo deve dimettersi immediatamente, le accuse a suo carico sono pesantissime. Il suo principale serbatoio elettorale è Villa di Briano, comune campano a guida Pd sciolto per mafia quest'estate nel silenzio generale.
Perchè i dirigenti Pd non chiedono al loro eurodeputato re delle preferenze perchè due camorristi in macchina dicevano di votare per lui alle regionali? Quanti voti del Pd alle europee sono stati portati dalla camorra per arrivare al 41%? I voti della camorra sono serviti anche all'elezione di altri europarlamentari nella stessa circoscrizione? Nessuno nel Pd sa nulla o stanno coprendo Caputo perchè i suoi voti fanno comodo? Perchè Caputo non si è dimesso immediatamente? Domande che forse resteranno senza risposta.
#CaputoDimettiti !
Ps: qualcuno avvisi Saviano.
VIDEO Ciarambino e il M5S contro la camorra!


Leggi e commenta il post su www.beppegrillo.it
Arrestato il sindaco PD di Brenta #BallardinDimettiti (13/01/2016 - 16:49)
ballardinarrestato.jpg

Gli amministratori locali del Pd sono una sciagura per i comuni italiani. Ieri la notizia dell'iscrizione al registro degli indagati del sindaco di Como, oggi arrestano il sindaco Pd di Brenta Gianpietro Ballardin. Si dimetterà o amministrerà la città dai domiciliari? Il garantismo deve essere nei confronti dei cittadini: devono avere la garanzia assoluta che chi li governa non è un corrotto e non li deruba. Con il Pd questa garanzia non c'è, è al contrario: hai la certezza che non sarà così. #BallardinDimettiti e poi elezioni subito!
Un arrestato al giorno toglie il Pd di torno. Domani a chi tocca? Sono aperte le scommesse.</ em>

"Arrestato il sindaco di Brenta, Gianpietro Ballardin. Il primo cittadino, iscritto al Pd ed eletto con una lista civica vicina al centrosinistra, si trova ai domiciliari. L'accusa sarebbe falso commesso da pubblico ufficiale, reato che avrebbe commesso nelle vesti di presidente del Consorzio del Medio Verbano.
VIDEO Le bugie della piddina Rotta in TV

Raggiunto da ordinanza anche l’ex comandante della Polizia locale del Medio Verbano, Ettore Bezzolato, già fermato l'agosto scorso con l'accusa di peculato. E proprio a questa vicenda dell'estate scorsa sembrerebbe essere collegata l'inchiesta che ha fatto scattare il nuovo provvedimento nei confronti di Bezzolato e l'arresto di Ballardin, eseguito dalla Guardia di finanza di Luino." Fonte
Leggi e diffondi l'ELENCO PIDDINI INDAGATI
Ps: questa notizia non sarà ripresa da nessun media asservito alla propaganda. Per favore diffondila in Rete.

Leggi e commenta il post su www.beppegrillo.it
Olio extravergine italiano: la qualità ha il suo prezzo (13/01/2016 - 14:50)



La qualità ha il suo prezzo, è impossibile ottenere un olio extravergine di oliva, buono che faccia bene a dei prezzi come spesso si trovano negli scaffali della grande distribuzione a 3/4/5 Euro, sicuramente non è un prodotto italiano, ma poi anche se fosse un prodotto mediterraneo comunque non è al 100% naturale o comunque olio extravergine di oliva. Oggi intervistiamo Andrea Gradassi, produttore di olio ed esperto di olivicoltura.
Un saluto a tutti gli amici del Blog di Beppe Grillo, siamo qui in Umbria per farvi vedere da dove parte l’olio extravergine di oliva, i costi e la fatica c’è dietro alla produzione di un buon prodotto sano e che faccia bene. L’olio extravergine di oliva è un prodotto naturale ottenuto dalle olive raccolte durante il periodo di maturazione e lavorate esclusivamente con procedimenti meccanici, non c’è l’utilizzo, né l’aggiunta di nessun altro ingrediente, è un prodotto naturale altamente salutare per il nostro corpo.

Come si produce l'olio extravergine

Si parte dalla raccolta delle olive che per gran parte avviene manualmente o con l'aiuto di agevolatori meccanici, perché il 90% dell’agricoltura italiana, è ancora tradizionale, non intensiva e né super intensiva, quindi la meccanizzazione di questo processo produttivo è ancora agli inizi, ci sono molti costi di manodopera e di produzione, di raccolta. E' importante dire che per la produzione di olio extravergine di oliva di alta qualità bisogna raccogliere le olive nel momento di maturazione, quando l’oliva non è completamente matura questo sicuramente dà molta qualità e sapore sia dal punto di vista di gusto, ma anche chimico all’olio extravergine di oliva, però allo stesso tempo comporta delle rese in olio extravergine di oliva più basse rispetto a una raccolta tardiva. Questo cosa vuole dire?
Il costo reale dell'olio extravergine
Vuol dire più qualità, ma meno quantità e quindi un costo maggiore.
- In un giorno manualmente o con l'aiuto di mezzi meccanici se ne raccolgono di più, però al massimo un quintale, un quintale e mezzo d’oliva, che può fruttare dieci litri d’olio. Dieci litri d’olio sono 100 Euro, 80 Euro li prende chi li raccoglie, le spese per la potatura, per la pulizia del terreno, quindi non è possibile vendere l’olio a bassi prezzi.
- Adesso ritiriamo tutto e andiamo al mulino.
- L’oliva deve essere lavorata fresca, al massimo entro 12 ore dalla raccolta, così si interrompono tutti gli eventuali processi fermentativi dell’oliva che possono nascere in attesa al frantoio. Il 90% dei frantoi presenti in Italia sono a ciclo continuo, quindi usano le più moderne tecnologie che permettono di ottimizzare tutte le fasi dell’estrazione, sempre con un occhio rivolto alla qualità, la temperatura di estrazione inferiore ai 27°, una granulazione se è possibile in assenza di ossigeno e tante altre cose tecniche che portano ad ottenere un olio di alta qualità ma anche con un suo prezzo.
Extravergine al 100% italiano
Quando andiamo a comprare un olio extravergine di oliva, visto che siamo italiani e ci piace mangiare italiano, bisogna affidarsi a un olio extravergine di oliva 100% italiano da olive coltivate in Italia, leggete bene le etichette anche perché comprando un olio italiano si difende anche l’agricoltura italiana e gli agricoltori italiani e quindi proteggono anche il territorio, sicuramente gli oli che costano troppo poco, quindi dai tre Euro anche ai cinque Euro, al di là che sia buono o meno ma non c’è neanche olio extravergine di oliva, se invece si vuole comprare un olio extra vergine di oliva, sicuramente affidiamoci a un prodotto 100% italiano o anche Dop o di agricoltura biologica, quindi di denominazione di origine protetta o di agricoltura biologica, un olio extravergine di oliva italiano buono, deve costare almeno sugli otto Euro, cifra ovviamente che consente agli agricoltori e anche a tutta la filiera poi produttiva e distributiva e di affrontare tutti i costi.
Qualità e diversità
Poi da qui si può salire e ci si può sbizzarrire anche da un punto di vista della qualità e della diversità che il mercato e che la nostra agricoltura ci mette a disposizione, quindi possiamo scegliere per esempio degli oli monovarietali denominazione di origine protetta, dalle varie zone d’Italia, quindi possiamo scegliere un olio 100% siciliano, umbro, 100% toscano del Garda etc., pensate solamente che in Italia esistono più di 400 tipi di olive diverse e ogni pianta di oliva dà un olio con dei sentori differenti, questa è anche un’altra ricchezza dell’Italia che è unica in tutto il mondo.
Gusto e profumo dell'olio extravergine
Un olio extravergine di oliva non deve avere difetti all’assaggio, quindi senza arrivare alla parte chimica, senza arrivare alle analisi, comunque anche per un non cultore di questo prodotto è possibile capire se è un olio extra vergine di oliva buono oppure no, innanzitutto quindi non deve avere difetti, quindi non deve avere sensazioni di rancido, di muffa, terra e altri difetti che magari sono solo più tecnici ma lasciano al palato una sensazione non piacevole, anche il colore che deve andare dal giallo, al verde, il colore dipende dalle zone di produzione perché si può avere un olio più paglierino al nord o un olio molto verde smeraldo per esempio del centro Italia come in Umbria e Toscana, il profumo è fondamentale, un olio deve essere floreale, erbaceo, fruttato, sapere di oliva verde e dare la sanzione di qualcosa di vivo al gusto, deve presentarsi altrettanto fresco, erbaceo con dei sentori che poi i sentori vanno da posto a posto, da zona geografica a zona geografica e da oliva a oliva, pensate solamente che in Italia esistono più di 400 tipi di olive diverse e ogni pianta di oliva dà un olio con dei sentori differenti, al gusto deve presentarsi fresco, erbaceo, profumato con retrogusto di piccante e a volte anche amaro. Gli oli con un’alta presenza di polifenoli e di antiossidanti hanno proprio questa nota caratteristica di amaro e piccante nel finale dell’assaggio.passate parola!

Leggi e commenta il post su www.beppegrillo.it
CLAUDIO MESSORA Torna su
PARLAMENTARI 5 STELLE Torna su
Polizia: M5s, adeguamento di ruolo "direttivo speciale" atteso da 16 anni (15/01/2016 - 13:34)
Roma, 15 gen. "Sono passati oramai sedici anni dall'emanazione del decreto legislativo 334/2000 sul "Riordino dei ruoli del personale direttivo e dirigente della Polizia di Stato" che istituiva il ruolo direttivo Speciale nella PS. L'accesso, secondo l'articolato, sarebbe stato possibile grazie a un concorso interno. Ma nonostante annunci e promesse, di fatto nulla è stato bandito e molti commissari si trovano a svolgere delle mansioni superiori senza un adeguato riconoscimento economico e di qualifica". Lo afferma Il senatore del M5s Bruno Marton che ha presentato una interrogazione al ministro Alfano con la quale chiede al titolare dell'Interno "se non ritenga di provvedere all'indizione delle procedure concorsuali, in coerenza con l'art. 25 del d.lgs., al fine di coprire tutte le vacanze del ruolo speciale istituito nel 2000".Il pentastellato chiede anche al ministro "se non ritenga opportuno, nell'ambito delle proprie competenze, sanare la sperequazione creatasi in vent'anni tra la posizione dei sostituti Commissari e quelle degli ex Sottufficiali delle altre Forze di Polizia che, nel frattempo, hanno ottenuto un'avvantaggiata posizione nel ruolo Speciale degli Ufficiali o nel ruolo Direttivo Speciale."In ogni caso - specifica Marton - lo sblocco della questione in oggetto risulta oggi maggiormente necessaria dopo che è stata approvata la Legge Madia sulla PA lo scorso agosto, la cui attuazione richiede che il Governo dovrà adottare uno o più decreti legislativi riguardanti la "revisione dei ruoli della Polizia di Stato" entro agosto 2016, valorizzando il merito e le professionalità" conclude il pentastellato.
La mcdonaldizzazione della scuola (pubblica) renziana (15/01/2016 - 13:28)
mcdonaldsbimbo.jpgL'avevamo previsto, l'avevamo denunciato da tempo: i tagli alla scuola pubblica finiscono col consegnarla nelle mani dei privati. E non certo di piccole aziende locali che hanno a cuore l'educazione della comunità, ma dei grandi gruppi internazionali pronti a cogliere l'occasione di business.Anche la multinazionale per eccellenza, quel McDonalds da sempre nel mirino per la poca salubrità della proposta alimentare, ha messo gli occhi sull'affare che rappresentano i giovani, i bambini, le famiglie, e ha lanciato addirittura una raccolta punti con la quale i clienti possono finanziare una scuola a loro scelta.Insomma, più i bambini mangiano "junk food" più aiutano la loro scuola. Vi sembra un messaggio sano, corretto, evoluto? A noi davvero no.Al governo invece sì. D'altronde McDonalds, sponsor dell'Expo tanto cara a Renzi, durante la fiera attirava le famiglie che non potevano permettersi i costosi ristoranti dei padiglioni con sconti e omaggi. Dove ci sono pochi soldi, insomma, il governo conta su McDonalds "benefattore" dei meno abbienti. E meno male che intanto il Ministero dell'Istruzione fa campagna per l'educazione alimentare.Il governo, senza dubbio, è al corrente. Per questo la Commissione Istruzione del M5S gliene ha chiesto conto: cosa intende fare per evitare che le istituzioni scolastiche pubbliche siano oggetto di operazioni di marketing, per giunta diseducative?Il sottosegretario Faraone è invece caduto dalle nuvole, affermando (come potete vedere qui sotto) di non saperne nulla. Poi si è affrettato ad aggiungere che, in ossequio al mantra liberista, tutte le aziende sono libere di implementare strategie di marketing "ai consumatori" e quindi anche a coinvolgere le scuole pubbliche. Starebbe, sempre secondo il Faraone-pensiero, alle scuole stesse rifiutare sdegnate tali profferte, che comunque rimangono per lui cose normalissime. Non si è capito nemmeno da solo.Insomma, la mcdonaldizzazione della scuola pubblica italiana continua. rispostaFaraone.jpg
#Redditodicittadinanza, da Berlusconi affermazioni farneticanti (14/01/2016 - 18:30)
Roma, 14 gen: "Per Berlusconi il M5S è diventato ufficialmente un incubo e per batterlo e far sì che siano lui e Salvini al ballottaggio con i loro amici del Pd, è persino disposto a dichiarare il falso. L'ex Presidente del Consiglio, infatti, sostiene che il Reddito di cittadinanza del M5S verrebbe finanziato con la tassa di successione e che quindi il 50% dei beni ereditati andrebbe in favore dello Stato. Si tratta di affermazioni del tutto false e prive di qualsiasi fondamento", lo afferma la senatrice del M5S, prima firmataria della proposta di legge sul Reddito di Cittadinanza, Nunzia Catalfo."Evidentemente Berlusconi - prosegue la senatrice M5S - non ha avuto ancora tempo e modo di leggere con attenzione il disegno di legge n. 1148 del M5S depositato al Senato ed ora in discussione nella apposita Commissione, relativo al Reddito di cittadinanza, ed in particolare l'art. 20 del medesimo dove sono specificate tutte le coperture e tra le quali non c'è la tassa di successione asserita dal'ex Presidente del Consiglio". "Premesso che oggi in Italia ci sono circa 9 milioni di cittadini che vivono sotto la soglia di povertà, di cui circa 400 mila pensionati, e tenuto conto che Berlusconi ha più volte dichiarato che sarebbe sua volontà aumentare la pensione minima, cogliamo l'occasione per informare l'ex premier che con l'introduzione della nostra misura aumenterebbero anche le pensioni minime così come da lui promesso e mai attuato. Ne consegue, dunque, che per un fatto di coerenza persino l'ex Presidente del Consiglio dovrebbe iniziare ad appoggiare l'introduzione in Italia di questa misura già esistente in quasi tutta Europa" conclude la rappresentante pentastellata. Segui @M5S_Senato
Sport: M5S, bene legge sui minori stranieri ma attenzione al rischio 'mercato' (14/01/2016 - 18:01)
Roma, 14 gen - "Quella appena approvata è una legge positiva nelle sue intenzioni, perchè punta a sanare la disparità di trattamento nei confronti dei ragazzi stranieri che sino ad oggi, senza la cittadinanza italiana, non potevano essere iscritti a società sportive per praticare sport a livello agonistico. Segnaliamo, però, il rischio che - sulla base di come la norma è stata scritta - si possa creare il rischio di un mercato nei vivai giovanili che svilirebbe le buone intenzioni della legge". Lo affermano le senatrici M5S della Commissione Cultura Enza Blundo, Michela Montevecchi e Manuela Serra. "A preoccuparci - spiegano - è il fatto che la norma faccia riferimento all'anno d'età dei minori (che devono essere residenti in Italia almeno dal compimento del decimo anno di età), e non necessariamente alla loro stabile permanenza in Italia all'interno di un nucleo familiare. Il pericolo è che questa integrazione venga in qualche modo confusa o trasformata in una sorta di mercato, che poi in quel modo affosserebbe tutta la validità del provvedimento e creerebbe anche una condizione non equa per i giovani e per lo sport in generale".Segui @M5S_Senato
Sangue infetto: sentenza Corte europea impone risarcimento, sia fatta giustizia (14/01/2016 - 17:43)

ROMA, 14 gennaio 2016 - "La Corte europea dei diritti umani condanna lo Stato italiano a risarcire le centinaia di persone che si sono ammalate a causa di infezioni derivanti da trasfusioni o farmaci emoderivati. I giudici hanno riconosciuto le responsabilità dello Stato italiano riguardo a un dramma, una delle pagine più nere di Tangentopoli, che negli anni ha mietuto migliaia di vittime tra i nostri cittadini. Una vicenda, questa, che si trascina da troppo tempo e rispetto alla quale il ministero della Salute non può più far finta di nulla: il problema esiste ed è vietato mettere la testa sotto terrà. Occorre che lo Stato si assuma finalmente le sue responsabilità e saldi il suo debito con le vittime, che non potranno comunque essere risarcite del bene più grande: la salute. E' tempo che sia fatta giustizia, definitivamente".
Così i deputati M5S in commissione Affari Sociali.
Caso #Xylella, presentata la proposta per la Commissione d'inchiesta parlamentare (14/01/2016 - 15:30)
La fallimentare gestione della presunta "emergenza Xylella" in Puglia da parte del ministro Martina e dell'ex commissario straordinario Silletti, ora indagato dalla magistratura, impone alla politica di non restare a guardare. Il Movimento 5 stelle ha sollevato sin dall'inizio dubbi circa la gestione della presunta emergenza. Dopo aver battuto il territorio salentino al fianco degli agricoltori e gli ovicoltori che difendevano gli ulivi dalle ruspe, abbiamo presentato in Senato una mozione di sfiducia del gruppo parlamentare M5s per il ministro dell'Agricoltura Maurizio Martina a prima firma Daniela Donno. Ma non è finita qui. In Senato è stato presentata la richiesta di una Commissione di Inchiesta Parlamentare monocamerale che faccia luce sulla gestione del caso Xylella a tutti livelli: governo, regione, università.In una conferenza stampa a cui hanno partecipato la prima firmataria della commissione di inchiesta Daniela Donno, insieme ad Elena Fattori, Mario Giarrusso e Antonella Laricchia, sono stati illustrati i nostri propositi. La commissione avrà poteri inquirenti per fare luce sulla serie di incongruenze e di lacune nella gestione di tutta la vicenda Xylella, fatti che stanno emergendo grazie anche all'azione della magistratura salentina.La Procura della Repubblica di Lecce infatti ha recentemente concluso le indagini su caso Xylella, contestando diverse ipotesi di reato che vanno dal falso ideologico alla diffusione di fitopatologia, ad una serie di violazioni colpose e dolose in materia ambientale, incluso il deturpamento di bellezze naturali.Ad aggravare un quadro già assai intricato sia dal punto di vista narrativo sia dal punto di vista normativo, sussistono forti incertezze scientifiche sulle reali cause del disseccamento. Malgrado ciò, le evidenti indeterminatezze e le carenze scientifiche in merito al ceppo pugliese del batterio Xylella fastidiosa e alla sua ipotizzata propagazione, non sono state sufficienti ad ostacolare la distruzione di un numero considerevole di piante nel territorio salentino, con grave nocumento all'economia locale, al paesaggio e all'ambiente. In data 10 dicembre 2015, inoltre, la gestione del fenomeno è stata stigmatizzata anche a livello europeo. l'Italia è stata ufficialmente messa in mora da parte della Commissione UE, ex art. 258 del Trattato sul funzionamento dell'Unione europea, a causa della cattiva gestione dell'emergenza Xylella fastidiosa. Anche per questo si rende necessaria un'attività di inchiesta e di accertamento delle singole questioni.L'articolo 1 del disegno di legge dispone l'istituzione della Commissione parlamentare di inchiesta, fissandone durata e competenze. L'articolo 2 disciplina la composizione della Commissione, mentre gli articoli 3 e 4 regolano, rispettivamente, le audizioni a testimonianza e le procedure da seguire in caso di richiesta di atti e documenti. Gli articoli successivi dispongono in materia di procedure ed organizzazione interna.In particolare intendiamo indagare per chiarire la sintomatologia del disseccamento degli alberi di ulivo, del nesso di patogenicità, delle cause e delle concause legate alla diffusione del fenomeno. Vogliamo accertare, anche, mediante puntuale ricostruzione cronologica, la fenomenologia, la presenza e l'espansione territoriale del disseccamento rapido degli ulivi.Volgiamo accertare anche eventuali responsabilità degli Enti scientifici ed amministrativi - nazionali e territoriali - nonché dei laboratori coinvolti, riguardanti l'introduzione nel territorio nazionale di materiali infetti dal batterio Xylella, la gestione e movimentazione degli organismi patogeni, la compromissione della catena alimentare, la contaminazione in maniera persistente delle matrici ambientali e la connessa violazione delle norme di settore e di prevenzione della diffusione di organismi nocivi.Segui @M5S_Senato
Microcredito: il M5S fa tornare le banche al servizio dei cittadini (14/01/2016 - 14:20)
confermicrocredito.jpgDa decenni i partiti usano le banche come appendici clientelari, per sostenere gli amici degli amici, gli imprenditori collusi con il sistema politico o addirittura con la criminalità organizzata. Il governo schiaccia i risparmiatori e li lascia per strada, mentre si gode i suoi Rolex e protegge le caste dei banchieri, soprattutto quando questi ultimi sono parenti stretti dei ministri in carica, vedi il caso Boschi-Etruria.Il M5S invece discute, tratta e sigla intese con gli istituti per sostenere, attraverso il Microcredito, le piccole imprese e per aiutare i cittadini. E’ un altro modo, radicalmente diverso, di concepire il rapporto tra il credito e la collettività. Grazie a noi il credito funziona sul serio.Meno soldi ai furbi, ai faccendieri e più risorse alle idee, ai coraggiosi, a chi crede nel futuro del Paese.I beneficiari del Microcredito sono ormai vicini a quota mille, ma il progetto sta per conoscere un altro momento di forte espansione.Il M5S, infatti, fa fruttare davvero la restituzione delle eccedenze degli stipendi degli eletti e ha lavorato duro per sottoscrivere con Intesa Sanpaolo un accordo snello e chiaro sul Microcredito.
Ne è scaturito un documento semplice e trasparente, che chiunque può scaricare da QUI, leggere e capire e che impegna le oltre 4mila filiali di Intesa in un rapporto senza margini di equivoco con i richiedenti.Una differenza enorme rispetto alle paginate, fitte fitte di clausole capziose e di trappole, dei contratti-truffa che le banche (con la complice assenza della vigilanza) hanno usato per turlupinare i risparmiatori e convincerli a comprare prodotti di risparmio che si sono poi rivelati bombe a orologeria.Il M5S non ci ha messo solo i soldi degli stipendi degli eletti. Ma con il Microcredito ha messo in campo una vera e propria manovra economica, un modello di sviluppo alternativo. Abbiamo intessuto accordi con i consulenti del lavoro, con gli istituti di credito, siamo in fase di dialogo avanzato con l’Ordine dei commercialisti. E teniamo il fiato sul collo delle banche affinché applichino condizioni effettivamente vantaggiose a chi richiede il finanziamento.
Il M5S ha curato ogni aspetto del meccanismo, ha battuto palmo palmo il Paese e le categorie professionali coinvolte per spuntare le migliori condizioni possibili in favore dei piccoli imprenditori, dei professionisti, dei giovani senza Rolex che vogliono provarci.
Intesa Sanpaolo, a partire dal 18 gennaio, offrirà dunque un tasso fisso davvero vantaggioso: al 5, 50% (Taeg 5, 894%) indipendente dalla valutazione del merito di credito. Non ci sono spese di istruttoria e non è richiesta alcuna garanzia reale. In più, l’istituto aiuterà gratuitamente il beneficiario nella valutazione della fattibilità dell’idea, nella redazione del business plan e, via via, nella fase di avanzamento dell’attività. Dal 25 gennaio, poi, saranno disponibili anche un call center (800.303306) e un canale web dedicati al Microcredito, per ogni richiesta di informazione.Governo e partiti hanno messo il Paese al servizio delle banche. Con il M5S le banche tornano al servizio dell’economia reale. QUI TUTTE LE INFORMAZIONI PER ACCEDERE AL MICROCREDITO
Renzi dica dove sono i Rolex e gli altri 'regali di lusso' (14/01/2016 - 13:00)
rolex2.jpgI Regolamenti parlano chiaro: i componenti del governo possono accettare e trattenere personalmente solo regali il cui valore non supera i 300 euro. Stessa regola per i dirigenti di Palazzo Chigi: doni e omaggi non devono superare il valore di 150 euro, in caso contrario vanno messi a disposizione della propria Amministrazione che provvederà poi a restituirli o a utilizzarli per scopi umanitari. La stessa chiarezza, però, non c'è intorno alla vicenda dei costosissimi orologi ricevuti dalla delegazione italiana che ha accompagnato Matteo Renzi in Arabia Saudita, con tanto di rissa per accaparrarsi il dono e imbarazzante figuraccia a livello internazionale. Palazzo Chigi fa sapere che i preziosi omaggi sono nelle mani della Presidenza del Consiglio ma nessuno li ha visti e non è dato sapere che fine faranno. Non si conosce l'effettivo valore del prezioso omaggio e nemmeno chi, tra i funzionari, lo abbia ricevuto.Per questo, affinchè ci sia chiarezza su questa vicenda - che risale al novembre scorso, ma è apparsa sui giornali solo in questi giorni - il Movimento 5 Stelle ha presentato due interrogazioni, una alla Camera e una al Senato, a prima firma rispettivamente Giorgio Sorial e Marco Scibona. Anche perchè in ballo c'è anche la questione, delicatissima, dei rapporti del nostro Paese con una monarchia sprezzante dei diritti umani e delle più elementari regole della democrazia, che solo qualche giorno fa ha eseguito esecuzioni di massa di sciiti.Renzi deve chiarire se questi orologi saranno restituiti oppure messi a disposizione per fare beneficienza e se i funzionari responsabili dell'imbarazzante parapiglia saranno sanzionati. Ma deve dare spiegazioni anche sulle altre notizie riportate in questi giorni dalla stampa, secondo cui ci sarebbero numerosi doni di lusso, probabilmente ricevuti in seguito alle diverse visite e missioni effettuate all'estero: nell'elenco ci sono alcuni orologi di lusso sfoggiati dal premier e la bicicletta ricevuta in dono dal premier giapponese Shinzo Abe. Segui @M5S_Senato< /a>
Il governo orwelliano "aggiusta" i dati sulla disoccupazione (14/01/2016 - 10:39)
orwellcart.jpgIl governo ha trovato finalmente il modo per ridurre la disoccupazione. Naturalmente, solo per l'aspetto che gli interessa: quello mediatico.Infatti a partire da questo mese giornali e TV potranno annunciare senza tema di smentita un crollo della disoccupazione nell'ordine di chissà quanti punti percentuali, con tutto il solito corredo di derisioni ai "gufi" e lodi sperticate al grande condottiero del Paese.Il trucco c'è ma non si vede, perché è stato furbamente implementato l'antivigilia di Natale, quando tutti badano ad altro. Una semplicissima circolare ministeriale del titolare del dicastero del Lavoro Poletti (quello delle cene romane) ha infatti stabilito che da ora in poi è sufficiente una semplice autocertificazione per dichiarare il proprio stato di inoccupato, senza più l'obbligo di iscrizione ai centri per l'impiego. Sembra una mossa vòlta a "snellire" (le scuse pronte ci sono sempre), in realtà ciò comporta gravi conseguenze, prima delle quali è l'inquinamento delle statistiche. L'Istat infatti usa i dati sui disoccupati forniti proprio dai Centri per l'Impiego: se non è più obbligatorio iscriversi per ottenere lo status di disoccupato, tali dati non rispecchieranno più proprio un bel nulla. O meglio, rappresenteranno un calo che è solo quello degli iscritti, e non quello dei veri disoccupati. Ma non solo. Il documento comporta neanche a dirlo il solito regalino ai privati che non manca mai, favorendo il business delle agenzie interinali, e svincola l'erogazione degli ammortizzatori a un vero percorso di formazione e riqualificazione. Tutto il contrario, insomma, del Reddito di Cittadinanza del M5S che non solo valorizza al massimo i Centri per l'Impiego Pubblici, ma lega l'assegno a una reale formazione. E meno male che gli assistenzialisti eravamo noi: la circolare del governo ha tanto il sapore di un bel "toglietevi di torno, prendetevi due lire e zitti" all'indirizzo dei disoccupati, abbandonati alle agenzie private.Ma per il premier il vero scopo è stato comunque raggiunto: quel che conta è festeggiare "il calo della disoccupazione" al TG delle 20. Il governo alla Orwell continua.
Gaetti (M5S): preservare azioni e ruolo positivo Don Ciotti e Libera (13/01/2016 - 19:24)
ROMA 13 GENNAIO - "Il valore positivo delle azioni di don Luigi Ciotti e dell'associazionismo antimafia di realtà come Libera, va preservato da pericolose generalizzazioni. Se da una parte è giusto combattere rischi che riguardano tutti e nessuno è al di sopra della legge, dall'altra è molto rischioso lanciare accuse generiche che possono essere strumentalizzate da parte di chi vuol distruggere realtà come Libera, che sono estremamente positive per combattere le mafie e nel portare avanti battaglie sociali fondamentali come il reddito di cittadinanza, legge sul whistleblowing, contro la corruzione , azzardopoli e nell'ultimo anno ad esempio la legge sugli ecoreati" Lo dichiara Luigi Gaetti, senatore del Movimento 5 Stelle e vice presidente della Commissione antimafia che proprio oggi ha partecipato all'audizione del presidente di Libera.Segui @M5S_Senato< /a>
Teatro Petruzzelli: denunciavamo da tempo malagestione, ora si scavi nel passato (13/01/2016 - 18:27)

ROMA, 13 gennaio 2016 - "Sul provvedimento di custodia che ha raggiunto il direttore amministrativo del teatro Petruzzelli, Vito Longo, ricordiamo che da tempo il MoVimento 5 Stelle, anche in Parlamento, si era occupato delle vicende poco trasparenti relative al politeama barese, denunciandone la cattiva gestione avvenuta negli ultimi anni".
Lo affermano i parlamentari M5S in commissione Cultura di Camera e Senato.
"Non a caso l'M5S, pochi giorni prima di Natale, aveva espressamente chiesto le dimissioni di Longo. Era bastato esaminare bilanci e atti pubblici, come le relazioni della Corte dei Conti, per capire che qualcosa non quadrava nella gestione della struttura e, come sempre, abbiamo dato il nostro contributo portando alla luce diverse vicende poco trasparenti e collaborando, quando se n'è presentata l'opportunità, sia con il sovrintendente Massimo Biscardi che con il presidente della Fondazione, Gianrico Carofiglio.
Qualora il reato di corruzione ipotizzato venisse confermato, servirebbe certamente capire se tali 'pratiche' erano adottate già in passato e se esistano responsabilità anche da parte di chi, negli anni trascorsi, non si sarebbe 'accorto di nulla'. Tra questi ultimi figura certamente l'attuale presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, il quale al momento dell'assegnazione dell'incarico a Vito Longo, ricopriva il ruolo di presidente della Fondazione lirico sinfonica".
"Rimaniamo certamente in attesa degli sviluppi delle indagini prima di trarre conclusioni - afferma il deputato barese Giuseppe Brescia -, ma intanto riteniamo giusto ringraziare tutti coloro i quali in questi mesi hanno avuto il coraggio di denunciare e quanti hanno condotto insieme a noi una battaglia per la trasparenza nelle istituzioni, come i nostri consiglieri regionali e comunali. Quello che adesso ci auguriamo è che, al più presto, possa davvero ripartire con una nuova stagione fatta di cultura e onestà".
Al Senato la maggioranza baratta le riforme costituzionali con le poltrone (13/01/2016 - 13:09)
poltrone.jpgApparentemente è solo l'ennesimo slittamento di calendario, nella realtà è un modo per tenere in scacco il Senato, dove i numeri sono ballerini, e assicurarsi il voto favorevole sulle riforme costituzionali. E' questo il vergognoso baratto messo in piedi dalla maggioranza, che trasforma Palazzo Madama in un indecente 'mercato delle vacche'.Al centro di tutto c'è il rinnovo dei vertici delle commissioni parlamentari, previsto a metà legislatura: le nuove nomine dovevano avvenire già a giugno scorso, poi si decise di rinviarle al termine del voto sulla legge di Stabilità e quindi alla ripresa dei lavori a gennaio. Oggi, però, la conferenza dei capigruppo decide a maggioranza per un ulteriore rinvio, fissando la data al 21 gennaio. Ma c'è un dettaglio che fa la sostanza: il rinnovo avverrà dopo il voto finale dell'Aula sul Ddl Boschi, in programma esattamente il giorno prima, il 20 gennaio.E qui c'è il ricatto, nemmeno troppo velato, della maggioranza: una poltrona da presidente o vice presidente e qualche migliaia di euro di indennità in più in cambio di un voto a favore alle riforme costituzionali del duo Renzi/Boschi. E' il sistema del 'bastone e della carota' che svilisce definitivamente queste istituzioni e il Parlamento, che trasforma la democrazia in 'cleptocrazia', che trasforma ruoli istituzionali in merce di scambio per convincere i riottosi che non vogliono ingoiare le riforme del governo, per premiare fedelissimi che hanno detto sì senza fiatare e mandare messaggi chiari ai contestatori. Sarebbe bastato un minimo di decenza per fugare quest'ombra: bastava fissare il rinnovo delle Commissioni prima del voto sulle riforme costituzionali. Bastava rispettare il Regolamento del Senato, che impone che ogni due mesi almeno 4 sedute dell'Aula siano destinate all'esame di una proposta di legge presentata da gruppi parlamentari delle opposizioni e calendarizzare la proposta del Movimento 5 Stelle sul reddito di cittadinanza, ad esempio, o la nostra mozione di sfiducia al ministro dell'Agricoltura Maurizio Martina sul caso Xilella.Così non è stato e la democrazia e il Parlamento ne escono, ancora una volta, miseramente umiliati e sconfitti.Segui @M5S_Senato
Il sindaco di Quarto, Rosa Capuozzo, convocata in Antimafia (13/01/2016 - 11:31)
l43-comune-quarto-camorra-120709182914_big (500x333).jpg"Nell'ufficio di presidenza di ieri, in commissione Antimafia, è stato stabilito il giorno in cui verrà audita Rosa Capuozzo, sindaco di Quarto, il 19 gennaio 2015. Come abbiamo detto e dimostriamo, non arretriamo e vogliamo chiarezza e trasparenza totale. Inoltre abbiamo avanzato richiesta di audire i sindaci di Portici, Nola, Grumo Nevano, San Giorgio a Cremano, Marsala e Rombiolo. Ovviamente c'è stata sorpresa da parte di alcuni dei componenti PD e altri, perché non conoscevano nessuna delle criticità presenti in questi comuni", lo sottolinea Luigi Gaetti, vice presidente della commissione Antimafia. "Ecco la dimostrazione di come i moralizzatori del PD siano bravi solo a montare strumentalizzazioni politiche ma non hanno minima attenzione sui loro 83 indagati nei vari comuni che governano. Come Movimento Cinque Stelle andremo avanti perché la lotta alle mafie è un impegno politico fondamentale". Lo affermano i membri M5S della commissione Antimafia.
Infanzia: dal governo solo briciole per bimbi e famiglie povere (12/01/2016 - 19:05)
Roma, 12 gen - "Quello proposto dal governo è un Piano fatto di tanti buoni propositi, ma che nella realtà dei fatti arriva in ritardo e stanzia solo briciole insufficienti per far fronte al dramma delle tante, troppe famiglie povere e i loro bambini. Per questo abbiamo presentato un parere alternativo, in cui indichiamo al governo la strada da seguire: quella del reddito di cittadinanza, unica vera misura per contrastare la povertà educativa e non solo". Lo affermano i portavoce M5S della Commissione Infanzia, che hanno espresso voto contrario al parere proposto dalla maggioranza sul Piano Nazionale per l'Infanzia."Ricordiamo che in Italia - continuano - il 25% dei minori è a rischio povertà, circa due milioni e mezzo di bambini e adolescenti. Eppure il governo nell'ultima Legge di Stabilità ha destinato a questo dramma 380 milioni, una somma del tutto insufficiente, in piena continuità con l'approccio estemporaneo utilizzato finora per le politiche a sostegno della famiglia"."Il Piano inoltre - proseguono i parlamentari M5S - spaccia la legge sulla cosiddetta Buona Scuola e la Legge di Stabilità come rimedi efficaci, quando in realtà hanno prodotto solo gravi danni e anomalie. La manovra economica, ad esempio, concede crediti d'imposta alle Fondazioni delegando a queste i progetti educativi e di formazione per i ragazzi, facendo così gestire a privati ciò che invece dovrebbe essere nelle mani dello Stato e creando ragazzi di serie A e di serie B"."Il Piano non presenta nessuna novità rispetto al passato e non tiene conto delle indicazioni che arrivano dall'Europa anche per ciò che riguarda la tutela del legame familiare tra minore e famiglia di origine" concludono i portavoce M5S.Segui @Senato5stelle
ILVA, il decreto inutile. M5S e tarantini insieme in conferenza stampa (11/01/2016 - 18:43)
Il decimo decreto Ilva è arrivato in Aula proprio mentre l'azienda è stata messa in vendita. È uno dei paradossi di questa vicenda che il governo, nonostante ripetuti interventi d'urgenza, non ha voluto mai veramente risolvere.Partono i primi contratti di solidarietà (3500 ne ha annunciati l'azienda proprio oggi), l'acciaio italiano è destinato a essere svenduto all'estero il tutto mentre dalle casse dello Stato continuano a fluire soldi pubblici nel calderone Ilva. Maggioranza e Governo si sono dimostrati sordi a tutte le proposte emendative presentate dal M5S, fatto salva una che impegna il governo a trasmettere alle camere una relazione di aggiornamento della situazione. Il Governo ha fatto peggio autorizzando con decreto ministeriale firmato dal ministro Guidi, come al solito assente in Commissione e in Aula, la pubblicazione della manifestazione di interesse per la vendita del complesso ILVA, quando ancora il decreto non aveva nemmeno terminato la fase di analisi alla Camera dei Deputati.La maggioranza ha peggiorato la situazione accettando un emendamento del deputato Vico (sì, proprio lui, il deputato Pd di Taranto finito nel tritacarne mediatico nel novembre 2012 dopo la diffusione delle intercettazioni che mostrarono i suoi contatti con il dirigente Ilva Girolamo Archinà) lasciando a giugno 2017 il termine per adempiere alle prescrizioni AIA.Martedì 12 Gennaio alle 14, 30 il Movimento 5 Stelle organizza una conferenza stampa alla quale parteciperanno i parlamentari Davide Crippa, Alberto Zolezzi, Carlo Martelli, la portavoce europea Rosa Amato e una delegazione dei cittadini liberi e pensanti di Taranto che denunceranno tra l'altro anche la presenza di amianto negli impianti. La conferenza sarà trasmessa in diretta su questa pagina.
Riforme: alla Camera la dichiarazione di voto di Danilo Toninelli (11/01/2016 - 15:45)
La disattenzione che regna in quest'aula, da parte di chi sta tagliando fette di democrazia per darle in pasto ai banchieri e agli speculatori finanziari, dimostra tutta la vostra disonestà mista ad un'abbondante dose di analfabetismo democratico. A dirlo sono i fatti che ci hanno portato fin qui oggi.Tutto ha inizio nel mese di febbraio del 2013. È il pomeriggio del 26. Le elezioni politiche si sono appena concluse e la forza più votata IN ITALIA risulta essere il M5S col 25, 56%, davanti al Pd col 25, 43%.Nonostante ciò, una legge, poi dichiarata incostituzionale, permette al partito giunto secondo ma coalizzato con altri partitini di triplicare i propri seggi, portandoli da 100 a 300.Seggi numericamente incostituzionali come ha sancito la storica sentenza della Corte Costituzionale che ha dichiarato illegittimo l'abnorme premio di maggioranza incassato dal Pd. Sentenza che è stata completamente ignorata. Infatti i 148 abusivi, quasi tutti del Pd, si sono comportati come se nulla fosse accaduto. Lo stesso ha fatto tutto il Pd.Cosa è accaduto dopo, lo abbiamo visto tutti.Anziché affrettarsi a scrivere una legge elettorale rispettosa della Costituzione e subito dopo andarsene a casa, il Pd ha fatto l'opposto. Come un venditore abusivo che occupa il suolo pubblico per vendere borse contraffatte spacciandole per originali, ha abusivamente occupato poltrone che non erano sue per mettere le mani sulle REGOLE SACRE della democrazia, quali sono la Costituzione, la legge elettorale e i diritti dei lavoratori. Il tutto dicendo al popolo italiano che ciò che stava facendo era buono e giusto. In realtà il Pd, queste regole sacre della democrazia le stava peggiorando se non addirittura rovinando. Decenni di battaglie per la democrazia, costate sudore e sangue per la parte migliore della società di quegli anni, spazzate via dalla scelleratezza costituzionale di un manipolo di ANALFABETI DELLA DEMOCRAZIA noti sotto il nome di Partito Democratico.Ed eccoci qui oggi, per una dichiarazione di voto utile solo a far giungere ai cittadini la voce di chi vuole difendere la Costituzione dalla camicia di forza che gli state mettendo.Eccoci qui oggi a dover replicare ad un certo signor #MaChiTeLhaDataLaLaureaIn Giurisprudenza che lega il suo governo, cioè se stesso, al buon esito del referendum popolare. Come se la Costituzione fosse pertinenza del Governo e non del Parlamento e del popolo sovrano.Un'affermazione che avrebbe dovuto suscitare l'ilarità di una stampa normale, che invece normale non è, perché o dipende dagli stessi poteri che lo tengono in piedi o più semplicemente sta fuori da palazzo Chigi col cappello in mano in attesa che si riempia di finanziamenti pubblici.Ma rimanendo all'analfabetismo costituzionale piddino, come non ricordare le parole di Zanda nella sua dichiarazione di voto di poche settimane fa proprio sulla riforma: "le riforme ci permetteranno di ottenere flessibilità dall'Europa", disse Zanda.Avete capito bene. Il Presidente del Pd al Senato ha affermato in un'aula parlamentare che il motivo delle riforme è un misero zero virgola percento di deficit. State tagliando la democrazia per qualche miliardo di euro e lo dichiarate pure apertamente. Non oso immaginare Renzi cosa abbia pensato del suo geniale collaboratore in Senato. Lui che le riforme le sta facendo non solo per quei miseri trenta denari concessi dai burocrati europei ma per creare una democrazia fondata sulle banche e diventarne il regista unico. Motivazioni che ovviamente Renzi tiene per sé.Lo scandalo di Banca Etruria ne è l'ennesima prova. Decine di migliaia di piccoli risparmiatori, che potrebbero metaforicamente rappresentare il popolo italiano, che si sono visti azzerare da un decreto governativo i risparmi di una vita. Lo stesso decreto che contemporaneamente ha salvato i vertici della banca che avevano consentito questa gigantesca truffa ai danni dei risparmiatori. Un quadretto perfetto per descrivere l'Italia di Renzi: un Paese che getta dalla torre migliaia di incolpevoli cittadini che si erano fidati delle banche e che salva i responsabili dei loro fallimenti, tra cui il "povero" padre della ministra Boschi. Quel sant'uomo che ogni mattina faceva cinque chilometri a piedi per poter salire sul treno che lo portava al lavoro. Un vero eroe! Alla faccia dei milioni di pendolari che ogni giorno, per colpa di un'Italia da terzo mondo che avete creato voi, si svegliano alle cinque del mattino e tornano la sera tardi per lavorare per 1000 al mese a 100 km da casa. Questi sì che sono eroi! Non il padre della ministra Boschi e i suoi compari che hanno rovinato la vita a migliaia di famiglie italiane e che rimarranno impuniti.Questa è la disastrosa democrazia secondo Renzi e secondo il Pd. Una democrazia dove comandano le banche e il governo ne rappresenta il comitato esecutivo.Un governo che con questa revisione della Costituzione disporrà di pieni poteri. Perché anche i più disattenti hanno ormai capito che l'unico scopo perseguito da Renzi con quella che chiama riforma è accentrare i poteri nelle mani del capo del Governo, cioè nelle sue di mani. Tutto il resto era ed è materiale di distrazione di massa.Ma sbagliate se pensate di avere gli italiani dalla vs parte. Tutto questo schifo piace solo a voi! Non piace neppure ai vostri elettori che avete circuito con parole fuorvianti veicolate da una stampa tanto di parte da farci posizionare tra gli ultimi paesi per libertà di informazione. L'Italia è solo in minima parte composta da voi e dai vostri amici, membri di tutte quelle corporazioni e lobby che hanno frenato e frenano lo sviluppo culturale ed economico del Paese.Se l'Italia è ai primi posti per il tasso di corruzione e per la percentuale di tasse da pagare, è per colpa vs.Sapere che siamo ultimi in Europa come percentuale di laureati che trova lavoro nei primi tre anni dalla laurea, significa che avete impostato una società contraria alla cultura, nel Paese che di cultura potrebbe vivere.Con le vostre riforme state creando un'Italia fatta di lavoratori sotto qualificati, sottopagati e senza diritti.Avete amministrato e governato il paese senza pensare agli interessi dei cittadini ma pensando alle vostre poltrone, al vostro potere e agli interessi di chi vi finanzia le campagne elettorali o vi riempie il portafogli.I vostri 83 indagati nel solo ultimo anno provano che siete un partito malato, uguale anzi peggiore di quel partito di Berlusconi che per vent'anni avete fintamente osteggiato.Siete il ritratto dell'Italia peggiore e la vs revisione della Costituzione è il prodotto di ciò che siete.Ma avete fatto male i calcoli. Vi siete dimenticati che oltre lo steccato della vostra avidità e della vs disonestà, c'è tutto il resto dell'Italia. Quell'Italia che ancora si ribella e si indigna. L'Italia di chi lavora con onestà, rispettando le regole che lo Stato gli chiede. Un'Italia che voi avete umiliato, fatto sentire inutile ed inferiore per decenni. Vittima della corruzione, delle tasse, e della vostra smania di denaro e di potere.Quell'Italia di cui fa parte il M5s che è entrato in Parlamento e che da opposizione vi ha messo i bastoni tra le ruote non permettendovi DI RUBARE come prima.Quell'Italia che domani governerà e che sostituirà voi e il vs dio denaro con l'etica e la cultura che diventeranno i capisaldi dell'essere e del sentirsi ITALIANI.L'Italia sta rinascendo e l'esercito degli onesti vi sta facendo indietreggiare. Stiamo arrivando...Viva L'ItaliaViva l'Italia degli onesti
Banda larga, Il Governo ci dà ragione. Avanti con decisione per una rete pubblica e aperta (07/01/2016 - 14:22)
ROMA, 7.01.2016 - "Da notizie di stampa apprendiamo che il Governo ha intenzione di destinare 4 miliardi di euro per la costruzione di una rete a banda ultralarga , senza l'aiuto degli operatori privati, che copra 7300 comuni in zone a fallimento di mercato gestita da Infratel. Se tale notizia fosse confermata non potremmo che accoglierla con soddisfazione. Sono anni che come MoVimento 5 Stelle sosteniamo che l'unico modo per rendere l'Italia un Paese competitivo, uscendo dalle sacche del digital divide, è la costituzione di una società pubblica della rete. Ora il Governo, seppur con colpevole ritardo, ci dà ragione". Lo dichiarano i deputati M5S della Commissione Trasporti Poste e Telecomunicazioni."La creazione di una società pubblica della rete su tutto il territorio nazionale, che abbiamo richiesto da ultimo con la mozione a prima firma Paolo Romano bocciata dalla maggioranza alla Camera, consentirebbe al nostro Paese di superare l'arretratezza digitale che lo caratterizza. La mossa annunciata dal Governo è un primo passo nella direzione giusta" continuano i deputati."L'auspicio è che non si tratti del solito annuncio e che si parta subito con la realizzazione dell'infrastruttura e l'utilizzo efficiente di quelle già esistenti. Vigileremo affinché sia assicurata la massima trasparenza nella gestione di questo processo e continueremo a fare da pungolo per il Governo affinché si estenda il progetto a tutto il territorio nazionale e non solo alle zone a fallimento di mercato", concludono i deputati.
Smog: chi sta bocciando l'auto elettrica? Il governo! (07/01/2016 - 11:09)
Auto-Elettrica-01.jpgPiove. Che bella notizia per i politicanti al governo che adesso potranno mettere (di nuovo) nel cassetto temi fastidiosi e spinosi come lo smog, l'inquinamento, i rischi per la salute.Argomento archiviato e tutto riprende come prima.Abbiamo assistito in questi giorni a un circo di dichiarazioni, anche e soprattutto da parte di chi è responsabile, con le sue scelte politiche, di uno sviluppo insostenibile e che va nel senso esattamente contrario a tutte le raccomandazioni internazionali e le indicazioni che ci sono arrivate anche dalla Conferenza mondiale sul clima di Parigi. E salutate con giubilo proprio da coloro che le ignorano.Parlano di smog, ma nel frattempo in tutte le leggi di Stabilità continuano a bocciare gli emendamenti del M5S che propongono di rafforzare e incrementare la rete di distribuzione elettrica.Pontificano, e lasciano il Paese nel Medioevo.Non è un caso che la Tesla abbia deciso di investire in Corea del Sud. Non è venuto in mente all'azienda, all'avanguardia nel settore del trasporto privato elettrico, di investire in Italia. La Corea del Sud, come racconta Wired, ha investito molti soldi in incentivi per creare una rete elettrica distribuita sul territorio. Invece l'Italia? Gli appalti per i trasporti pubblici - tanto per fare un esempio significativo - prevedono ancora mezzi a gasolio, gli incentivi sono ancora orientati alla rottamazione, non si prende in considerazione il rafforzamento delle linee elettrificate del trasporto. E a volte la tassazione regionale penalizza proprio i mezzi più ecologici, come ha provato a fare Chiamparino in Piemonte. Misura mitigata solo grazie all'intervento del M5S in regione. Il Movimento 5 Stelle la soluzione ce l'ha: spostare l'asse cartesiano rispetto a quanto fino ad ora è stato fatto. Incentivare il trasporto elettrico, sia privato che pubblico, creare un sistema di distribuzione dell'energia lungo le autostrade di modo da rendere possibile la pianificazione dei viaggi e creare quindi il presupposto per lo sviluppo di una mobilità sostenibile.
Tutti alla corte del Re profitto: nel 2016 tocca al Credito cooperativo (04/01/2016 - 11:20)
bcc.jpgIl 2015 del governo, sul fronte del settore del credito, è stato a dir poco disastroso. Il decreto 'salva-banche' si è rivelato un 'ammazza-risparmiatori' e il mancato ricorso al Fondo interbancario di tutela dei depositi, su cui la commissione Ue non aveva posto un veto aprioristico, ha generato un vulnus in termini di fiducia nel sistema che rischia di compromettere un'uscita dalla recessione che, in vista del 2016, è già di per sé tutt'altro che convincente.Ma l'anno che entra non vedrà certo l'esecutivo starsene con le mani in mano rispetto al sistema delle banche. Il piano di accentramento del comparto, caldeggiato dalla Bce di Mario Draghi, va avanti a tamburo battente. E Palazzo Chigi ne è il fido esecutore.Filippo Taddei, responsabile economico del Pd, scandisce le tappe: "I decreti interministeriali con i criteri per rimborsare i risparmiatori vittime del crac delle quattro banche arriverà nelle prossime settimane. Gennaio sarà importante per il sistema bancario, anche perché faremo un altro pezzo della riforma: dopo le banche popolari, toccherà al credito cooperativo. Vogliamo intervenire con rapidità e in modo strutturale".Infine, non va dimenticato il dossier, sempre aperto, della bad bank di sistema che dovrebbe ripulire i bilanci bancari delle malefatte che gli istituti hanno combinato negli ultimi 10-15 anni.Il primo passaggio sarà dunque quello di fissare i criteri con cui elargire la misera mancetta ai truffati dell'antipasto di bail-in cui abbiamo assistito a fine novembre. Si tratta di un'elemosina, se si considera che ci sono 100 milioni a disposizione per quasi 800 milioni di obbligazioni subordinate azzerate.Poi, però, toccherà al piatto forte, cioè all'altro provvedimento atteso da mesi nelle alte sfere della tecnocrazia di Francoforte, provvedimento che punta a ridurre la "biodiversità" (come la chiamano gli esperti) nel panorama del mercato bancario italiano: parliamo della riforma del credito cooperati vo."Le banche vanno accorpate e lo faremo a partire dalle banche di credito cooperativo", ha detto il premier. Lo scopo stavolta è quello di ridurre le Bcc per decreto, creando un'unica capogruppo (sul modello del Credit Agricole francese, che tanto piace al capo del governo) che potrebbe essere una Spa, alla quale fanno capo gli oltre 370 istituti tra banche di credito cooperativo e casse rurali.In pratica, come al solito, si sottoporrà alla logica brutale del profitto un altro pezzo del nostro credito che finora ha invece lavorato su base mutualistica e solidaristica. Un pezzo importante, peraltro, se consideriamo che stiamo parlando 1, 2 milioni di soci, 4.450 sportelli, circa 6 milioni di clienti, 161 miliardi di euro di raccolta e 135 miliardi di prestiti (di cui 86 miliardi alle imprese). Siamo di fronte all'ennesima riforma imposta dall'alto che porterà a fusioni e acquisizioni, con una sicura riduzione di posti di lavoro tra i 37mila dipendenti che oggi operano nel settore del credito cooperativo.I dettagli tecnici (sul tavolo l'opportunità di una o più holding di controllo e la discussione sulla soglia di capitale sociale da fissare o meno per decreto) arriveranno a breve. La cosa grave è che il governo si prepara a smantellare un'altra porzione della nostra biodiversità bancaria (dopo la riforma delle Popolari), in ossequio ai diktat di Bce e Bankitalia.
Energia: il Governo impedisce risparmi in bolletta di oltre 200 euro a utente (31/12/2015 - 18:01)
contatore-bolletta-500.jpgIl Governo favorisce i venditori di elettricità e impedisce risparmi in bolletta di oltre 200 euro annui per ogni utente.La riduzione della bolletta elettrica e del gas è l'ennesima sparata a vuoto del governo Renzi: 57 euro in meno all'anno per famiglia, ovvero meno di 5 euro al mese, pari all' 1, 2% quando poteva essere del 5% pari almeno di 20 al mese se si fosse evitato di favorire i venditori di energia e gas, cioè le solite A2A, Iren, Hera, Acea, Enel, Eni..." Una piccola mancia di Capodanno con la quale il premier del "Salva Banche" spera di riguadagnare le simpatie degli italiani. Si sarebbe potuto sfruttare meglio il calo dei prezzi delle materie prime di energia per alleggerire di un bel po' le pesanti spese degli italiani. Ma Renzi ha preferito aiutare i grandi venditori di luce e gas. La discesa del costo dell'energia e di alcune componenti degli oneri contenuti nella bolletta, vengono infatti vanificati dall'incremento della voce commercializzazione dovuta per far fronte alla riforma del mercato elettrico attualmente non ancora entrata in vigore ma in discussione nell'esame del DDL concorrenza in commissione industria del Senato. Ecco svelato il trucco. Il quadro emerge dalla lettura dell'ultimo comunicato sulla bolletta inviato dall'Autorità per l'energia elettrica e il gas: si riscontra che nonostante una riduzione del costo dell'approvvigionamento energetico del 3, 4% e un calo di circa il 2% degli oneri, in particolare di quelli che gli utenti pagavano per lo sconto concesso ai grandi consumatori di energia (cementifici, fonderie etc) oggi interrotto da una procedura di infrazione della Commissione europea, il costo della bolletta non cala come dovrebbe perché aumenta la voce commercializzazione per far fronte ad effetti di una riforma che il Parlamento non ha ancora approvato. Riforma cucita addosso guarda caso ai venditori di energia che non è ancora legge ma già erode risparmi ai consumatori.Per completare il quadretto, l'Autorità per l'Energia annuncia la fine delle tutele di mercato ancora prima che il Parlamento ne discuta. Qui si sta facendo una forzatura per camuffare la realtà e indorare la pillola ai cittadini. Interverremo nella commissione industria del Senato per ostacolare questo modo di operare e ridare al Parlamento il ruolo che gli compete, di decidere le regole in tutela dei consumatori. Lo dimostrano chiaramente i conti diffusi dall'Autorità. Quei numeri, caro presidente del Consiglio, suonano come una presa in giro per milioni di cittadini che contavano su un vero risparmio e che invece hanno avuto in cambio solo vuote promesse.
BEPPE GRILLO (video in rotazione nel Blog)
EMBED:
MOVIRADIO
EMBED: Inserisci questo Player nel tuo sito web
TWITTER Torna su
CAMERA VIDEO Torna su
 06:12 
Regioni, Carla Ruocco (M5S): "Riacquisto bond è ennesimo regalo a grandi investitori"
(15/01/2016 - 14:30) Download video
Qui tutte le info sulle attività del M5S in Parlamento: http://www.parlamentari5s telle.it
 01:24 
Danilo Toninelli (M5S) a TG1 #PiddiniCostituitevi
(15/01/2016 - 14:14) Download video
Qui tutte le info sulle attività del M5S in Parlamento: http://www.parlamentari5s telle.it
 17:56 
Ennesimo diritto negato alla Polizia
(15/01/2016 - 11:29) Download video
Ennesimo diritto negato alla PoliziaQui tutte le info sulle attività del M5S in Parlamento: http://www.parlamentari5s telle.it
 09:28 
Carlo Martelli (M5S) a Agorà - Quarto la storia è chiusa
(15/01/2016 - 11:26) Download video
Carlo Martelli (M5S) a Agorà
 32:53 
Barbara Lezzi (M5S) a Virus "Il progetto da portare avanti"
(15/01/2016 - 00:50) Download video
Barbara Lezzi (M5S): Virus Rai 2
 24:47 
Di Battista a Piazzapulita "La mafia è una montagna di merda"
(14/01/2016 - 22:55) Download video
Alessandro Di Battista (M5S): Piazzapulita
 30:29 
Banche - Novità sul microcredito M5S - Conferenza stampa
(14/01/2016 - 19:44) Download video
Qui tutte le info sulle attività del M5S in Parlamento: http://www.parlamentari5s telle.it
 04:28 
Riccardo Nuti (M5S): Skytg24 - Finanziamento ai partiti
(14/01/2016 - 19:34) Download video
Riccardo Nuti: Skytg24
 09:12 
Manlio Di Stefano (M5S) a SkyTg24 sul caso di Quarto
(14/01/2016 - 18:37) Download video
Manlio Di Stefano (M5S) a SkyTg24
 15:21 
Nicola Morra (M5S): Radio Capital - sul caso Quarto
(14/01/2016 - 17:14) Download video
Qui tutte le info sulle attività del M5S in Parlamento: http://www.parlamentari5s telle.it
 06:12 
Paola Carinelli (M5S): piano dopo-Expo, praticamente "il nulla"
(14/01/2016 - 16:12) Download video
Qui tutte le info sulle attività del M5S in Parlamento: http://www.parlamentari5s telle.it
 09:29 
Federica Daga su Decreto Giubileo (M5S): "dove vanno a finire i soldi?"
(14/01/2016 - 16:08) Download video
Qui tutte le info sulle attività del M5S in Parlamento: http://www.parlamentari5s telle.it
 01:32 
Terra dei Fuochi, Colonnese: "dove eravate quando 10 anni fa denunciavamo l'emergenza in Campania?"
(14/01/2016 - 16:04) Download video
Qui tutte le info sulle attività del M5S in Parlamento: http://www.parlamentari5s telle.it
 02:51 
Micillo (M5S): "Quando si parla di Terra dei Fuochi, si parla di Italia "
(14/01/2016 - 16:02) Download video
Qui tutte le info sulle attività del M5S in Parlamento: http://www.parlamentari5s telle.it
 01:37 
Michele Dell'Orco (M5S) al Tg1 sul caso Quarto
(14/01/2016 - 14:51) Download video
Qui tutte le info sulle attività del M5S in Parlamento: http://www.parlamentari5s telle.it
SENATO VIDEO Torna su
 02:06 
Emergenza #Xylella, il M5S presenta la proposta per la commissione d'inchiesta parlamentare
(14/01/2016 - 18:18) Download video
Roma, 14 gennaio 2016 - Conferenza stampa in Senato per comunicare le prossime importanti azioni del Movimento 5 stelle sul caso Xylella. L'inchiesta della procura di Lecce ha svelato un quadro inquietante sulla presunta "emergenza Xylella" in Puglia, in quanto nessuna ricerca scientifica ha ancora provato il nesso di causalità tra il disseccamento degli ulivi e il batterio da quarantena. Dopo le dimissioni del commissario straordinario Silletti (indagato dalla procura) è ora che il ministro Martina si assuma la responsabilità politica di questo disastro e vada a casa. Il Movimento 5 stelle ha presentato in Senato una mozione di sfiducia per il titolare del Mipaaf: i molteplici errori di valutazione e le false comunicazioni alla UE, rivelano le gravi responsabilità politiche, amministrative ed omissive di controllo del ministro.Hanno partecipato in qualità di relatori:Mario Giarrusso, capogruppo M5S Senato Daniela Donno, senatrice, capogruppo del M5s in Commissione AgricolturaElena Fattori, senatrice M5s, vice-presidente della Commissione Politiche EUAntonella Laricchia, consigliere M5s PugliaInterverrà anche la giornalista Marilù Mastrogiovanni, autrice del libro Xylella report.Segui Senato Cinque Stelle su:Facebook: http://www.facebook.com/S enatoCinqueStelleTwitter: http://twitter.com/M5S_Se natoGoogle+: http://plus.google.com/+P arlamentari5stelleItIscri viti al nostro canale: http://www.youtube.com/se natocinquestelleQui tutte le info sulle attività del M5S in Parlamento: http://www.parlamentari5s telle.it
 02:56 
Santangelo (M5S): "Pescatori scomparsi a Simeri, nessuna attenzione dal Parlamento
(14/01/2016 - 13:38) Download video
L'intervento del portavoce M5S al Senato Maurizio Santangelo al termine della seduta del 14 gennaio 2016Segui Senato Cinque Stelle su:Facebook: http://www.facebook.com/S enatoCinqueStelleTwitter: http://twitter.com/M5S_Se natoGoogle+: http://plus.google.com/+P arlamentari5stelleItIscri viti al nostro canale: http://www.youtube.com/se natocinquestelleQui tutte le info sulle attività del M5S in Parlamento: http://www.parlamentari5s telle.it
 01:55 
Ciampolillo (M5S): "Enorme disagio per i pendolari Palo del Colle - Bari"
(14/01/2016 - 13:34) Download video
L'intervento del portavoce M5S al Senato Lello Ciampolillo al termine della seduta del 14 gennaio 2016Segui Senato Cinque Stelle su:Facebook: http://www.facebook.com/S enatoCinqueStelleTwitter: http://twitter.com/M5S_Se natoGoogle+: http://plus.google.com/+P arlamentari5stelleItIscri viti al nostro canale: http://www.youtube.com/se natocinquestelleQui tutte le info sulle attività del M5S in Parlamento: http://www.parlamentari5s telle.it
 04:43 
Integrazione minori stranieri nelle società sportive, Blundo (M5S)
(14/01/2016 - 13:26) Download video
L'intervento in dichiarazione di voto della portavoce M5S al Senato Enza Blundo nel corso della seduta del 14 gennaio 2016 durante la discussione generale sulddl n. 1871 - Integrazione minori stranieri nelle società sportiveSegui Senato Cinque Stelle su:Facebook: http://www.facebook.com/S enatoCinqueStelleTwitter: http://twitter.com/M5S_Se natoGoogle+: http://plus.google.com/+P arlamentari5stelleItIscri viti al nostro canale: http://www.youtube.com/se natocinquestelleQui tutte le info sulle attività del M5S in Parlamento: http://www.parlamentari5s telle.it
 05:13 
Delega appalti, dichiarazione di voto M5S (Scibona)
(14/01/2016 - 10:56) Download video
L'intervento in dichiarazione di voto del portavoce M5S al Senato Marco Scibona nel corso della seduta del 14 gennaio 2016 durante la discussione generale sul ddl n. 1678-B - Delega recepimento direttive appalti e concessioniSegui Senato Cinque Stelle su:Facebook: http://www.facebook.com/S enatoCinqueStelleTwitter: http://twitter.com/M5S_Se natoGoogle+: http://plus.google.com/+P arlamentari5stelleItIscri viti al nostro canale: http://www.youtube.com/se natocinquestelleQui tutte le info sulle attività del M5S in Parlamento: http://www.parlamentari5s telle.it
 03:34 
Paglini (M5S): "Saeco, il Governo non permetta di fare dei lavoratori carne da macello"
(13/01/2016 - 19:10) Download video
L'intervento del portavoce M5S al Senato Sara Paglini al termine della seduta del 13 gennaio 2016Segui Senato Cinque Stelle su:Facebook: http://www.facebook.com/S enatoCinqueStelleTwitter: http://twitter.com/M5S_Se natoGoogle+: http://plus.google.com/+P arlamentari5stelleItIscri viti al nostro canale: http://www.youtube.com/se natocinquestelleQui tutte le info sulle attività del M5S in Parlamento: http://www.parlamentari5s telle.it
 01:14 
Cappelletti (M5S): "Proroga concessioni autostradali, Delrio non dica balle!"
(13/01/2016 - 18:04) Download video
L'intervento del portavoce M5S al Senato Enrico Cappelletti nel corso della seduta del 13 gennaio 2016Segui Senato Cinque Stelle su:Facebook: http://www.facebook.com/S enatoCinqueStelleTwitter: http://twitter.com/M5S_Se natoGoogle+: http://plus.google.com/+P arlamentari5stelleItIscri viti al nostro canale: http://www.youtube.com/se natocinquestelleQui tutte le info sulle attività del M5S in Parlamento: http://www.parlamentari5s telle.it
 01:19 
Puglia (M5S): "Caso Deiulemar, si proceda con la nostra proposta per la commissione d'inchiesta"
(13/01/2016 - 17:43) Download video
L'intervento del portavoce M5S al Senato Sergio Puglia nel corso della seduta del 13 gennaio 2016Segui Senato Cinque Stelle su:Facebook: http://www.facebook.com/S enatoCinqueStelleTwitter: http://twitter.com/M5S_Se natoGoogle+: http://plus.google.com/+P arlamentari5stelleItIscri viti al nostro canale: http://www.youtube.com/se natocinquestelleQui tutte le info sulle attività del M5S in Parlamento: http://www.parlamentari5s telle.it
 01:18 
Castaldi (M5S): "Il ricatto è la linea legislativa di questa maggioranza"
(13/01/2016 - 17:22) Download video
L'intervento del portavoce M5S al Senato Gianluca Castaldi nel corso della seduta del 13 gennaio 2016Segui Senato Cinque Stelle su:Facebook: http://www.facebook.com/S enatoCinqueStelleTwitter: http://twitter.com/M5S_Se natoGoogle+: http://plus.google.com/+P arlamentari5stelleItIscri viti al nostro canale: http://www.youtube.com/se natocinquestelleQui tutte le info sulle attività del M5S in Parlamento: http://www.parlamentari5s telle.it
 03:54 
Giarrusso (M5S): "Svendere le riforme per le vostre poltrone è un tradimento"
(13/01/2016 - 17:03) Download video
L'intervento del capogruppo M5S al Senato Mario Giarrusso nel corso della seduta del 13 gennaio 2016 sul calendario dei lavori dell’aula.Segui Senato Cinque Stelle su:Facebook: http://www.facebook.com/S enatoCinqueStelleTwitter: http://twitter.com/M5S_Se natoGoogle+: http://plus.google.com/+P arlamentari5stelleItIscri viti al nostro canale: http://www.youtube.com/se natocinquestelleQui tutte le info sulle attività del M5S in Parlamento: http://www.parlamentari5s telle.it
 06:16 
Crimi (M5S): "La riforma costituzionale barattata con le poltrone" - integrale
(13/01/2016 - 15:53) Download video
L'intervento del portavoce M5S al Senato Vito Crimi nel corso della seduta del 13 gennaio 2016Segui Senato Cinque Stelle su:Facebook: http://www.facebook.com/S enatoCinqueStelleTwitter: http://twitter.com/M5S_Se natoGoogle+: http://plus.google.com/+P arlamentari5stelleItIscri viti al nostro canale: http://www.youtube.com/se natocinquestelleQui tutte le info sulle attività del M5S in Parlamento: http://www.parlamentari5s telle.it
 03:30 
Donno (M5S): "Calendarizziamo la mozione di sfiducia per il Ministro Martina!"
(13/01/2016 - 15:53) Download video
L'intervento della portavoce M5S al Senato Daniela Donno nel corso della seduta del 13 gennaio 2016.Segui Senato Cinque Stelle su:Facebook: http://www.facebook.com/S enatoCinqueStelleTwitter: http://twitter.com/M5S_Se natoGoogle+: http://plus.google.com/+P arlamentari5stelleItIscri viti al nostro canale: http://www.youtube.com/se natocinquestelleQui tutte le info sulle attività del M5S in Parlamento: http://www.parlamentari5s telle.it
 01:20 
Martelli (M5S): "Decreti sull' ILVA, un fallimento sotto tutti i punti di vista"
(12/01/2016 - 19:14) Download video
L'Ilva è in vendita, le prescrizioni dell'Aia allungate ulteriormente, nessuna previsione per la bonifica, nessuna programmazione per il futuro, nuove infrazioni europee in arrivo e intanto gli operai lavorano e vivono respirando amianto: il decreto del governo sull'Ilva è un disastro annunciato. Ne hanno parlato i parlamentari e gli eurodeputati del M5S in una conferenza stampa presso la Sala stampa della Camera (Via della Missione 8) martedì alle ore 14.30.Presenti la portavoce europea Rosa Amato, i deputati Davide Crippa, Alberto Zolezzi, il senatore Carlo Martelli.Segui Senato Cinque Stelle su:Facebook: http://www.facebook.com/S enatoCinqueStelleTwitter: http://twitter.com/M5S_Se natoGoogle+: http://plus.google.com/+P arlamentari5stelleItIscri viti al nostro canale: http://www.youtube.com/se natocinquestelleQui tutte le info sulle attività del M5S in Parlamento: http://www.parlamentari5s telle.it
 02:59 
Airola (M5S): “Museo del cinema, stop ai doppi incarichi e ai bilanci occulti"
(22/12/2015 - 18:39) Download video
L'intervento del portavoce M5S al Senato Alberto Airola al termine della seduta del 15 dicembre 2015.Segui Senato Cinque Stelle su:Facebook: http://www.facebook.com/S enatoCinqueStelleTwitter: http://twitter.com/M5S_Se natoGoogle+: http://plus.google.com/+P arlamentari5stelleItIscri viti al nostro canale: http://www.youtube.com/se natocinquestelleQui tutte le info sulle attività del M5S in Parlamento: http://www.parlamentari5s telle.it
 06:50 
Stabilità 2016, rush finale al Senato - Montevecchi (M5S)
(22/12/2015 - 18:32) Download video
L'intervento della portavoce M5S al Senato Michela Montevecchi nel corso della seduta del 22 dicembre 2015 durante la discussione generale sul ddl nn. 2111-B e 2112-B - Legge di stabilità 2016 e Legge di bilancio 2016 e bilancio pluriennale 2016 - 2018.Segui Senato Cinque Stelle su:Facebook: http://www.facebook.com/S enatoCinqueStelleTwitter: http://twitter.com/M5S_Se natoGoogle+: http://plus.google.com/+P arlamentari5stelleItIscri viti al nostro canale: http://www.youtube.com/se natocinquestelleQui tutte le info sulle attività del M5S in Parlamento: http://www.parlamentari5s telle.it
BLOG VIDEO Torna su
 03:08 
Beppe Grillo discorso fine anno 2015
(04/01/2016 - 15:20) Download video
Beppe Grillodiscorso fine anno 2015
 00:56 
Il Calendario dei Santi Laici 2016
(14/10/2015 - 14:14) Download video
Calendario 2016 (10a edizione) - http://www.santilaici.it Un regalo per far conoscere la storia dimenticata del nostro Paese. Sostieni la 10a edizione del Calendario dei Santi Laici con un’offerta libera e regalalo Quando si sente la parola "strage" la prima associazione è con la "strage degli innocenti". La seconda è con l'Italia del dopoguerra dove le stragi di Stato, di mafia, di camorra, dovute a negligenza, al terrorismo rosso o nero, fanno parte della nostra Storia. Le stragi sono state lo sfondo oscuro dove si sono mossi la politica italiana e i nostri servizi segreti insieme a quelli delle potenze grandi e piccole che hanno fatto della nostra nazione il crocevia per stabilire la loro influenza. Una terra di nessuno. Sempre e comunque di strage di innocenti si è trattato, dal Vajont, a Ustica, a piazza Fontana, al Moby Prince, all'Italicus, a via dei Georgofili, a quella inaudita della stazione di Bologna, il più grave attentato in Italia dopo la seconda guerra mondiale con 85 morti e 200 feriti, a piazza della Loggia Brescia. L'elenco è lunghissimo. Le stragi hanno una cosa in comune: i processi si protraggono all'infinito, spesso vengono trasferiti da una procura all'altra come pacchi postali, e il colpevole non si trova mai (o non si vuole trovare mai) e quando lo si trova non è il mandante, ma l'esecutore, come è avvenuto per Falcone e Borsellino. Sulle stragi c'è di solito il segreto di Stato. I cittadini non possono sapere la verità fino a quando il segreto non viene tolto (mentre non è opponibile ai magistrati che indagano sui fatti di strage e di eversione dell’ordine democratico). Più volte si è dichiarato che sarebbe stato tolto il segreto, rendendo pubblici i documenti secretati, ma non è mai stato fatto. Non si capisce perché degli uomini delle istituzioni, normalmente eletti, possano venire a conoscenza di segreti che riguardano la Repubblica e non i cittadini. Forse l'opinione pubblica fa paura, forse gli uomini delle cosiddette istituzioni verrebbero travolti dalla divulgazione di segreti che li riguardano da vicino. La parola strage può essere usata anche in senso figurato, si può dire che si fa strage della Costituzione e della democrazia. Trasformando una Repubblica in una dittatura morbida in cui un uomo solo è al comando. Per farlo non sono necessarie le bombe e il tritolo. Sono sufficienti dei parlamentari che si adeguino al padrone di turno per non perdere il loro seggio e i loro privilegi. Ed è quello che sta avvenendo ora in Italia. Funzionano di più le pecore dei bombaroli.
 06:47 
Passaparola dal futuro: l'#Italia5Stelle del 2042, di Beppe Grillo
(21/09/2015 - 14:51) Download video
SOSTIENI ITALIA 5 STELLE CON UNA DONAZIONE: http://bep.pe/donazioni&q uot;Non ve l’aspettavate, non ve l’aspettavate che ci ritroviamo qua e mi ritrovate qua, siamo nel 2042, siamo dal 2017 al Governo e sono passati 25 anni, l’ho goduta poco perché sono uscito di galera una settimana fa, ma abbiamo fatto una cosa meravigliosa! Di tutto! Democrazia dal basso e non ci credeva nessuno, abbiamo fatto i referendum senza quorum inseriti nella Costituzione, leggi popolari. Siamo diventati una nazione autosufficiente, non ci credeva nessuno! [continua a leggere: http://www.beppegrillo.it /2015/09/passaparola_dal_ futuro_litalia5stelle_del _2042_di_beppe_grillo.htm l]
 04:17 
#LoFacciamoSoloNoi l'inno di Italia 5 Stelle 2015
(16/09/2015 - 12:15) Download video
Candidare solo incensurati, restituire gli stipendi, rifiutare i finanziamenti pubblici, non allearsi con chi ha distrutto il Paese, proporre il Reddito di Cittadinanza, aiutare le Pmi con il microcredito, costruire strade, stare al fianco dei lavoratori e degli insegnanti. #LoFacciamoSoloNoi. Questo è l'inno di Italia 5 Stelle 2015 a Imola il 17 e 18 ottobre. Il M5S rifiuta i finanziamenti pubblici, SOSTIENI ITALIA 5 STELLE CON UNA DONAZIONE: http://www.beppegrillo.it /movimento/donazioni_ital ia5stelle2015
 06:24 
Passaparola: #SalviamoLeApi per salvare il pianeta, di Giorgio Torazza
(05/05/2015 - 14:21) Download video
Approfindisci sul Blog: http://goo.gl/YQzJaZNel 2014 la produzione made in Italy di miele di acacia, castagno, di agrumi e mille fiori è dimezzata, il motivo è semplice: le api stanno morendo. Secondo le stime delle organizzazioni degli apicoltori, ogni anno vengono messe nei campi 175mila tonnellate di sostanze chimiche che inquinano e compromettono l'ecosistema in cui le api vivono e si riproducono. In Italia ci sono 40mila apicoltori e 12mila produttori apistici che, compreso l'indotto, generano un fatturato che oscilla tra i 57 e i 62 milioni di euro all'anno. Il valore del servizio di impollinazione reso all'agricoltura è stimato invece in 2, 6 miliardi di euro. Quello che rendono all'umanità inestimabile: le api, secondo i dati della FAO, garantiscono l’impollinazione di 71 delle 100 colture che costituiscono il 90% dei prodotti alimentari in tutto il mondo. L'uso indiscriminato di insetticidi e diserbanti è incentivato dalle multinazionali, in UE alcuni sono proibiti, ma se passasse il TTIP, secondo uno studio del Center for International and Environmental Law, ben 82 pesticidi banditi in Europa, ma permessi negli Usa, entrerebbero nel mercato, aggravando ulteriormente una situazione già drammatica. Una follia. Abbiamo intervistato un apicoltore, Giorgio Torazza, che ama le api e racconta con parole semplici chi crea il problema e come risolverlo. Perchè risolverlo è vitale. #SalviamoLeApi per salvare il pianeta!Facebook: http://goo.gl/QqJ7xTwitte r: http://goo.gl/fScNWG+ : http://goo.gl/cvHmGYoutub e: http://goo.gl/IsxKHI
 11:04 
Passaparola: La violenza dell'editto bulgaro, di Carlo Freccero #RAI
(27/04/2015 - 17:11) Download video
Approfondisci sul Blog: http://bit.ly/1EwBagf&quo t;Naturalmente un grande saluto agli amici, anzi ai matti del blog di Grillo. Sono sicuro verrò sezionato, tagliato, discusso, insultato ma questo mi fa molto piacere perché amo sempre in qualche modo, le battaglie, non amo mai il consenso, per cui vi saluto tanto con molto affetto, con molta passione e soprattutto ricordate che sono ligure, sono un po’ stondaio per cui essere in qualche modo aggredito mi piace, seconda cosa cerchiamo di confrontarci, sono sicuro che qualcosa può uscire di buono!" FrecceroBlog: Nel 2002 Berlusconi l’ha cacciata dalla RAI con l’editto bulgaro. Come ha vissuto quegli anni?Freccero: Sì, l’editto bulgaro è stata una forma proprio di prepotenza, arroganza. Se ci fosse stato Internet forte come oggi, con la Rete forte come oggi, l’editto bulgaro sarebbe stato ridicolizzato, non sarebbe stato possibile, dopo un secondo sarebbe scoppiata una rivolta. È chiaro che è stata una cosa veramente molto violenta perché ho subito delle cose terribili. A mezzanotte dopo l’intervista formidabile che Luttazzi fa a Travaglio, mi chiamano tutti quanti dicendo: "La tua carriera è finita!" Devo dire anche che ho sempre capito che la televisione bisogna farla come se fosse l’ultimo giorno. Se tu cominci a fare la televisione come un lavoro in banca non fai mai niente di nuovo, quindi ho detto: "Vedremo un po’". Comunque ricordo la violenza fu veramente fortissima e devo dire che la cosa che mi ha impressionato di più è come anche una parte del centro-sinistra fosse veramente complice di questa cosa.
 06:35 
Passaparola: Come fare un #OrtoSinergico e dimenticarsi del supermercato, di Alessio Mancin
(30/03/2015 - 17:17) Download video
http://goo.gl/voN95iNutri re il pianeta? Tra qualche anno ricorderemo EXPO come la sagra più demenziale del secolo. Durante l’organizzazione son finite sotto inchiesta molte delle società appaltatrici e degli organizzatori, e altre ci finiranno. Passati sei mesi a Milano dell'EXPO resterà una distesa di cemento. Se ci riuscite, mangiatevela.Il Blog ha intervistato Alessio Mancin docente della libera scuola agricoltura sinergica che spiega come fare un orto sinergico e mangiare i prodotti sani della terra, di lui non sentirete parlare ad Expo tra lo stand di Mc Donald e Coca Cola. Sulla base dei principi di un agronomo giapponese dell’inizio novecento è nato un metodo di coltivazione innovativo, che si adatta perfettamente al clima mediterraneo nel totale rispetto della natura. E' semplice, naturale e sostenibile. Se avete un piccolo pezzo di terra potete provare ad applicarvi. Buona lettura e passate parola.
 08:08 
#Passaparola: Expo, la fiera della corruzione - di Gianni Barbacetto
(23/03/2015 - 17:58) Download video
Approfondisci sul Blog: http://goo.gl/UV4fLDIl Passaparola di Gianni Barbacetto, autore assieme a Marco Maroni di "Excelsior - Il gran ballo dell'Expo" Ed. Chiarelettere"Ciao a tutti gli amici del blog di Beppe Grillo, oggi parliamo di Expo. Mancano ormai poche settimane all’apertura dell’evento, il cantiere è ancora indietro, paga i ritardi che sono stati fatti in questi 6 anni di attesa, di questi almeno 3 sono stati persi perché i politici hanno litigato tra loro per decidere chi comandava, chi governava l’evento, chi distribuiva i soldi.
 05:28 
#Passaparola: Lo strano caso del PM morto a mezzanotte, di Michele Santagata
(16/03/2015 - 15:57) Download video
http://www.beppegrillo.it /2015/03/passaparola_lo_s trano_caso_del_pm_morto_a _mezzanotte_michele_santa gata.htmlMichele Santagata è un giornalista del giornale locale La Provincia di Cosenza che sta portando avanti un'inchiesta sul PM Federico Bisceglia, morto alla mezzanotte del 1 marzo in un incidente dalle circostanze ancora da chiarire al chilometro 250 della Salerno - Reggio Calabria. Bisceglia indagava sulla Terra dei Fuochi. Il blog ha intervistato Michele Santagata che racconta tutto quello che ha scoperto e si chiede quanto ancora ci sia da scoprire.
 09:37 
#Passaparola: La scomparsa di Ettore Majorana, di Salvatore Majorana
(09/03/2015 - 18:03) Download video
#Passaparola: La scomparsa di Ettore Majorana, di Salvatore MajoranaSalvatore Majorana - Buongiorno sono Salvatore Majorana è un piacere ricordare oggi con voi una figura che per me è molto cara: quella di un mio prozio Ettore Majorana, dal punto di vista evocativo e di ispirazione, che per ragioni anagrafiche evidentemente non posso che aver conosciuto solo dai racconti di famiglia e da ciò che ho letto e da ricerche che ho fatto.
 10:03 
Passaparola: Insieme possiamo fermare i grandi evasori - di Hervé Falciani
(23/02/2015 - 14:41) Download video
Approfondisci sul Blog: http://goo.gl/XPzV2FIl più grosso problema che abbiamo è con la politica, perché non è aiutata è perché tante volte subisce un conflitto di interesse che è gigante. Hanno come consiglieri gli stessi imprenditori che non pagano le tasse. Abbiamo avuto tanti esempi così. Oggi quando parliamo di un archivio dedicato alla politica, ai giornalisti, ai magistrati e anche alla società civile, significa che questo archivio lascerà una traccia di chi fa e di chi non fa. Come stiamo facendo con questo caso HSBC e con tutti gli altri casi. Lo storico di queste tracce permetterà ai cittadini di poterlo sempre utilizzare per cambiare le cose, essendo basato sui fatti in un modo scientifico.La cassaforte degli evasori - Un libro di Hervé Falciani, Angelo Mincuzzi - La verità dell'uomo che ha svelato i segreti dei paradisi fiscali.http://goo.gl/Z77 rMY
 08:13 
Passaparola: Rischio amianto in 100mila km di tubazioni dell’acqua potabile, di Vito Titore
(17/02/2015 - 11:23) Download video
Approfondisci sul Blog: http://goo.gl/QvWGgGI danni d’amianto sono danni di natura sistemica primo perché gli apparati degli organi di bersaglio sono numerosissimi anche la frequenza varia in relazione alla via di ingestione, ma soprattutto da numerosi decenni la Comunità scientifica mette in luce anche un impatto sistemico, un impatto negativo dell’amianto sul sistema immunitario. Vito Totire, Presidente Associazione Esposti Amianto e Rischi per la Salute
 09:40 
Passaparola:"10 anni di attacchi all'Islam" di Massimo Fini
(12/01/2015 - 15:46) Download video
Passaparola:"10 anni di attacchi all'Islam" di Massimo FiniGiustamente ci impressioniamo perché vengono uccise 16/20 persone, però quando un aereo bombarda, o da un drone parte un missile, uccidiamo 300 persone di cui magari 20 sono guerriglieri, poniamo, il resto sono civili, di questo noi non riusciamo mai a vedere le ragioni dell’altra parte, cosa succede dall’altra parte, e c'è veramente molto poc di cultura liberale, diceva Lucio Colletti, un filosofo liberale che "L’essenza delle democrazie è la critica di sé stessi", questo noi ce lo siamo completamente dimenticati. Il Passaparola di Massimo Fini, giornalista e scrittore
 09:22 
Passaparola: Gli italiani bambinoni deficienti governati da massoni -di Gioele Magaldi
(06/01/2015 - 11:16) Download video
Approfondisci sul Blog: http://goo.gl/sqAJJBNon solo gli italiani, l’opinione pubblica media purtroppo è facilmente manipolata da grandi mezzi di informazione, concentrati nelle mani anche di editori non puri in gran parte, questo è un caso eclatante per l’Italia. In Italia c’è poca editoria pura, il quarto potere che controlli gli altri tre poteri non esiste perché sono in mano, televisioni e giornali di signori che hanno anche banche, assicurazioni e altri interessi industriali o finanziari. Agli italiani e non solo agli italiani gli viene fatta una narrazione delle cose che prepara poi l’arrivo con le fanfare di personaggi come Monti e Letta e poi anche di Renzi. Il Passaparola di Gioele Magaldi, storico, politologo, Gran Maestro del Grande Oriente Democratico (GOD) e autore per Chiarelettere del libro Massoni, società a responsabilità limitata
 12:43 
Il discorso di fine anno 2014 di Beppe Grillo
(01/01/2015 - 13:22) Download video
Il discorso di fine anno 2014 di Beppe GrilloNon rimpiangeremo il 2014. Un anno di balle di Renzie e di tasse e di disoccupazione. Un anno di riforme contro la democrazia e la Costituzione fatte con un pregiudicato, che ha fondato il suo partito con Dell'Utri in carcere per mafia, in una stanza chiusa. Un anno di scandali da MafiaCapitale a Expo al Mose, di corrotti e di corruttori. Tutti gli indici economici sono saltati, dalla produzione industriale, al debito pubblico, al valore degli immobili. Gli italiani si stanno accorgendo con un po' di ritardo che stanno diventando poveri....
CLAUDIO MESSORA VIDEO Torna su
 20:17 
Privatizzazioni - Così ci siamo fatti rubare tutto! Valerio Lo Monaco
(14/01/2016 - 18:17) Download video
La storia delle privatizzazioni e dei privatizzatori che hanno svuotato questo Paese di ogni sua ricchezza, trasformandolo da settima potenza economica mondiale a un grande discount per ricchi speculatori senza scrupoli. Il racconto di Valerio Lo Monaco, direttore della Voce del Ribelle.----------------- ------------------------- --------- COSE CHE PUOI FARE:-------------------- ------------------------- --------o APPROFONDISCI SUL BLOG: http://www.byoblu.com--o AIUTAMI E PARTECIPA: http://www.byoblu.com/sos tienimi--o ISCRIVITI AL CANALE: https://www.youtube.com/s ubscription_center?add_us er=byoblu
 04:48 
Paola Saluzzi Vs la Grillo su espulsione Rosa Capuozzo
(12/01/2016 - 19:50) Download video
http://bit.ly/1J1atFq A SkyTg24, Matteo Renzi dice che i Cinque Stelle non hanno più il monopolio della morale, mentre Paola Saluzzi attacca il deputato Giulia Grillo sui mandanti dell’espulsione di Rosa Capuozzo, mentre il PD in trasmissione chiede le dimissioni del “direttorio” M5S.Leggi anche: "Rosa Capuozzo: adesso è importante non lasciarla sola" http://bit.ly/1J1atFq---- ------------------------- ---------------------- COSE CHE PUOI FARE:-------------------- ------------------------- --------o APPROFONDISCI SUL BLOG: http://bit.ly/1J1atFq--o AIUTAMI E PARTECIPA: http://www.byoblu.com/sos tienimi--o ISCRIVITI AL CANALE: https://www.youtube.com/s ubscription_center?add_us er=byoblu
 18:53 
CIA PROSTITUTION: un mucchio di delinquenti bugiardi al soldo delle élite.
(11/01/2016 - 21:27) Download video
Raymond McGovern ed Elizabeth Murray, ex agenti e analisti CIA per il Medio Oriente (il primo, con 27 anni di servizio alle spalle, presentava tutti i giorni il "morning intelligence briefing" alla Casa Bianca) spiegano come i servizi segreti americani siano prostituiti alle élite, distorcendo le informazioni per manipolare la politica e l'opinione pubblica. McGovern e Murray raccontando quello che succedeva in Iraq, con l'invenzione delle armi di distruzione di massa; in Iran, con il tentativo di convincere l'Occidente di un'attività in ambito nucleare in realtà inesistente; in Siria, con l'attribuzione della fabbricazione del gas nervino Sarin al Governo; in Ukraina, con l'abbattimento del volo Malaysia Airlines 17 attribuito a Putin, ma la cui scatola nera è nelle mani degli inglesi. I due ex agenti CIA raccontano chi ha cercato di produrre informazioni false e quale posizione ricoprano oggi. Per loro, il Presidente degli Stati Uniti non è un uomo libero.------------------ ------------------------- -------- COSE CHE PUOI FARE:-------------------- ------------------------- --------o APPROFONDISCI SUL BLOG: http://www.byoblu.com/pos t/2016/01/11/cia-prostitu tion-un-mucchio-di-delinq uenti-bugiardi-al-soldo-d elle-elite.aspx--o AIUTAMI E PARTECIPA: http://www.byoblu.com/sos tienimi--o ISCRIVITI AL CANALE: https://www.youtube.com/s ubscription_center?add_us er=byoblu
 03:56 
Ecco perché hanno eliminato Gheddafi. Le email USA che non vi dicono
(09/01/2016 - 17:13) Download video
Il 31 dicembre scorso, su ordine di un tribunale, sono state pubblicate 3000 email tratte dalla corrispondenza personale di Hillary Clinton. La cosa è nota, ma nessuno racconta quello che alcune di quelle email contenevano, ovvero la ragione per la quale Francia e Regno Unito attaccarono la Libia di Gheddafi, uccidendo il suo leader. Mentre all'opinione pubblica raccontavano che Gheddafi era una minaccia, le diplomazie facevano i conti sul petrolio e sulla nuova moneta unica africana che avrebbe soppiantato il franco francese. Soldi, potere, energia: le ragioni di Stato che muovono l'occidente. E l'Italia, che controllava i 2/3 degli impianti di estrazione libici, attraverso l'Eni, come al solito è stata fregata. Ecco le email che nessuno vi mostra.------------------ ------------------------- -------- COSE CHE PUOI FARE:-------------------- ------------------------- --------o APPROFONDISCI SUL BLOG: http://bit.ly/1RrRQ0j--o AIUTAMI E PARTECIPA: http://www.byoblu.com/sos tienimi--o ISCRIVITI AL CANALE: https://www.youtube.com/s ubscription_center?add_us er=byoblu
 1:22:15 
Bail In: nessun conto corrente è al sicuro! Come mettersi in salvo - Claudio Borghi
(31/12/2015 - 21:37) Download video
Chi o che cosa c'è dietro a questa improvvisa svolta verso il "Bail In", che costringe i risparmiatori a pagare per gli errori dei banchieri? Il nostro conto corrente è garantito? Cosa ci attende nel 2016 dal punto di vista economico? Il video-messaggio di fine anno di Claudio Borghi, economista, docente all'Università Cattolica di Milano, risponde a tutte queste domande e svela le manovre e gli interessi che si celano dietro allo spostamento dell'onere dei salvataggi bancari dalla BCE di Mario Draghi alle tasche dei correntisti, cioè noi.--------------------- ------------------------- ----- COSE CHE PUOI FARE:-------------------- ------------------------- --------o LEGGI IL LIBRO DI BORGHI: "INVESTIRE NELL'ARTE" http://amzn.to/1TtRZ0q--o IL VIDEO "COME SI ESCE DALL'EURO": https://www.youtube.com/w atch?v=fhzwE1oNA30--o IL VIDEO DI PAOLO BECCHI VESTITO DA MASSONE: https://www.youtube.com/w atch?v=ucme25Fx34c--o APPROFONDISCI SUL BLOG: http://www.byoblu.com/pos t/2015/12/31/bail-nessun- conto-corrente-al-sicuro- mettersi-salvo-claudio-bo rghi.aspx--o AIUTAMI E PARTECIPA: http://www.byoblu.com/sos tienimi--o ISCRIVITI AL CANALE: https://www.youtube.com/s ubscription_center?add_us er=byoblu
 03:38 
Io odio il Capodanno - gi Auguri di Diego Fusaro
(29/12/2015 - 01:18) Download video
Memorie del dopocena con Diego Fusaro: gli auguri di Capodanno.--------------- ------------------------- ----------- COSE CHE PUOI FARE:-------------------- ------------------------- --------o APPROFONDISCI SUL BLOG: http://www.byoblu.com--o AIUTAMI E PARTECIPA: http://www.byoblu.com/sos tienimi--o ISCRIVITI AL CANALE: https://www.youtube.com/s ubscription_center?add_us er=byoblu
 02:15 
Buon Natale da Paolo Becchi e Diego Fusaro - Byoblu.Com
(24/12/2015 - 18:50) Download video
Buon Natale a tutta la comunità di Byoblu.com, da Paolo Becchi e Diego Fusaro.------------------ ------------------------- -------- COSE CHE PUOI FARE:-------------------- ------------------------- --------o APPROFONDISCI SUL BLOG: http://www.byoblu.com--o AIUTAMI E PARTECIPA: http://www.byoblu.com/sos tienimi--o ISCRIVITI AL CANALE: https://www.youtube.com/s ubscription_center?add_us er=byobluDance of the Sugar Plum Fairy di Kevin MacLeod è un brano autorizzato da Creative Commons Attribution (https://creativecommons. org/licenses/by/4.0/)Font e: http://incompetech.com/mu sic/royalty-free/index.ht ml?isrc=USUAN1100270Artis ta: http://incompetech.com/
 01:26 
#DESECRETATELOADESSO: GLI ITALIANI MERITANO DI SAPERE
(18/12/2015 - 13:35) Download video
Lo so che siete molto impegnati a cercare i regali di Natale. E capisco che di cose brutte non ce la facciamo più a sentirle...Però... Però...C'è un giornalista in Italia, che si chiama Giovanni Fasanella. Uno che si è andato a prendere documenti di Stato americani e inglesi, desecretati, e ha costruito un quadro di indizi circostanziati e gravissimi nei confronti dei servizi segreti di Sua Maestà la regina (il Regno Unito), che li ricollega alla morte di Enrico Mattei, di Aldo Moro, alla loggia P2, al tentativo di Golpe del 1970, alla strage di Piazza Fontana. Tutte cose che, secondo quanto ci hanno insegnato gli addetti alla propaganda, fino ad oggi abbiamo considerato stragi di Stato. Ecco, invece potrebbero essere stragi "contro" lo Stato. Uno di questi documenti ve lo facciamo vedere in un video, che potrete vedere qui: https://www.youtube.com/w atch?v=RH4LMS5TyrI. Questo documento, degli archivi di Stato inglesi, non è stato declassificato tutto, no: ne manca un piccolo pezzettino che potrebbe contenere la risposta che ci serve a capire il nostro passato. E probabilmente, anche il nostro presente. Noi vogliamo che che anche quel piccolo pezzettino, venga desecretato. Semplice, no?Tutto quello che vi chiedo, visto che la stampa finge di ignorare il problema, è di guardare quel video, o perlomeno di diffonderlo, con l'hashtag "#desecretateloadess o". Mi sembra un piccolo sforzo, per un grande risultato---------------- ------------------------- ---------- COSE CHE PUOI FARE:-------------------- ------------------------- --------o DIFFONDI SUI SOCIAL IL VIDEO https://www.youtube.com/w atch?v=RH4LMS5TyrI, CON L'HASHTAG #DesecretateloAdesso--o LEGGI IL LIBRO: http://amzn.to/1WUO5xW--o GUARDA IL VIDEO DI APPROFONDIMENTO PRECEDENTE: https://www.youtube.com/w atch?v=yE81l3449rg--o APPROFONDISCI SUL BLOG: http://www.byoblu.com/pos t/2015/11/12/i-documenti- uk-che-fanno-gelare-il-sa ngue-da-enrico-mattei-ad- aldo-moro.aspx e http://www.byoblu.com/pos t/2015/12/17/desecretatel oadesso-ecco-il-file-uk-c he-svela-tutto-sugli-anni -di-piombo.aspx--o AIUTAMI E PARTECIPA: http://www.byoblu.com/sos tienimi--o ISCRIVITI AL CANALE: https://www.youtube.com/s ubscription_center?add_us er=byoblu
 18:39 
#DesecretateloAdesso: Ecco il file UK che svela tutto sugli anni di piombo
(17/12/2015 - 07:44) Download video
Qui il documento scaricabile: http://bit.ly/1NyEsAP Giovanni Fasanella, autore di "Colonia Italia. Giornali, Radio e Tv: così gli inglesi ci controllano", mostra un esclusivo documento chiave per comprendere il ruolo fondamentale dei servizi segreti britannici durante il tentato golpe in Italia nel 1970 e, forse, anche dietro ai maggiori eventi destabilizzatori del nostro Paese. Atiutateci a diffondere ovunque questo video, che si conclude con un accorato appello a superare la vergognosa stampa italiana e a fare tutte le pressioni possibili affinché il documento mostrato in video venga desecretato anche nelle sue parti ancora nascoste, quelle che dimostrerebbero quali azioni siano state intraprese dal Regno Unito per piegare un Italia troppo avviata al suo ruolo naturale di potenza egemone nel Mediterraneo.------------ ------------------------- -------------- COSE CHE PUOI FARE:-------------------- ------------------------- --------o DIFFONDI SUI SOCIAL QUESTO VIDEO, CON L'HASHTAG #DesecretateloAdesso--o LEGGI IL LIBRO: http://amzn.to/1WUO5xW--o GUARDA IL VIDEO DI APPROFONDIMENTO PRECEDENTE: https://www.youtube.com/w atch?v=yE81l3449rg--o APPROFONDISCI SUL BLOG: http://www.byoblu.com/pos t/2015/11/12/i-documenti- uk-che-fanno-gelare-il-sa ngue-da-enrico-mattei-ad- aldo-moro.aspx e http://www.byoblu.com/pos t/2015/12/17/desecretatel oadesso-ecco-il-file-uk-c he-svela-tutto-sugli-anni -di-piombo.aspx--o AIUTAMI E PARTECIPA: http://www.byoblu.com/sos tienimi--o ISCRIVITI AL CANALE: https://www.youtube.com/s ubscription_center?add_us er=byoblu
 18:59 
Beppe Grillo e il Movimento 5 Stelle non regalino la Consulta a Renzi - Paolo Becchi
(15/12/2015 - 22:29) Download video
Leggi "Oltre l'euro": http://amzn.to/1UtXTzr Se Augusto Barbera venisse eletto alla Consulta, sarebbe come mettere Matteo Renzi stesso nell'organo che decide della costituzionalità delle leggi. La sua influenza peserebbe dieci volte di più rispetto a quella degli altri giudici costituzionali. Non ha dubbi Paolo Becchi, ordinario di Filosofia del Diritto all'Università di Genova, spesso erroneamente definito dai media come l'ideologo del Movimento 5 Stelle fondato da Beppe Grillo. Inoltre, dopo la trentesima fumata nera sulla mancata elezione di un giudice costituzionale, prerogativa che spetta al Parlamento e che non deve essere in alcun modo lasciata nelle mani del Governo, neppure per la semplice formulazione delle candidature, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, in quanto garante della funzionalità delle istituzioni, dovrebbe minacciare il Parlamento di sciogliere le Camere. Diversamente, si renderebbe corresponsabile della sussistenza di una situazione antidemocratica.Paolo Becchi analizza poi lo scenario politico europeo, partendo dalle elezioni francesi, osservando come il vecchio continente non veda più la contrapposizione politica tra forze di destra e forze di sinistra, ma tra forze pro-sistema e forze ribelli, cui leggi nominalmente costituzionali ma pur sempre antidemocratiche, come le leggi elettorali, impediscono di governare, realizzando uno svuotamento dei meccanismi di rappresentanza che rappresenta un ingresso ormai conclamato nell'era della democrazia di facciata.---------------- ------------------------- ---------- COSE CHE PUOI FARE:-------------------- ------------------------- --------o COMPRA "OLTRE L'EURO", di Paolo Becchi, con esclusive interviste ad Alberto Bagnai, Yanis Varoufakis, Giuseppe Guarino e molti altri: http://amzn.to/1UtXTzr--o APPROFONDISCI SUL BLOG: http://www.byoblu.com--o PER NATALE, REGALA L'INFORMAZIONE LIBERA: http://www.byoblu.com/sos tienimi--o ISCRIVITI AL CANALE: https://www.youtube.com/s ubscription_center?add_us er=byoblu
 28:02 
Il Pensiero Unico: pallina verde, pallina rossa - Diego Fusaro (1984, di George Orwell)
(11/12/2015 - 21:56) Download video
QUEST'ANNO, PER NATALE, REGALA L'INFORMAZIONE: http://www.byoblu.com/sos tienimiLEGGI 1984, LA PIU' GRANDE PROFEZIA DI SEMPRE: http://amzn.to/1M8ScjCIl Pensiero Unico è la grande ideologia che domina nel mondo che si è dischiuso dal 1989. Insieme a Diego Fusaro spieghiamo cos’è, da cosa è provocato e come si può fare per contrastarlo. Una discussione ricca di spunti, a cui partecipare sorseggiando un po’ di brandy davanti a un camino acceso. Se non avete un camino non preoccupatevi: non ce l’ho neanch’io.------------- ------------------------- ------------- COSE CHE PUOI FARE:-------------------- ------------------------- --------o LEGGI "1984", di George Orwell LA PIU' GRANDE PROFEZIA DI SEMPRE: http://amzn.to/1M8ScjC--o APPROFONDISCI SUL BLOG: http://www.byoblu.com/pos t/2015/12/11/il-pensiero- unico-pallina-verde-palli na-rossa-diego-fusaro.asp x--o AIUTAMI E PARTECIPA: http://www.byoblu.com/sos tienimi--o ISCRIVITI AL CANALE: https://www.youtube.com/s ubscription_center?add_us er=byoblu
 48:09 
DRAGHI È FINITO: DA MARINE LE PEN A UNA GUERRA IN ARRIVO IN EUROPA - Alberto Bagnai
(10/12/2015 - 22:35) Download video
PER NATALE, REGALA L'INFORMAZIONE: http://www.byoblu.com/sos tienimi Mario Draghi non può fare più niente: l'Europa scivola verso un'epoca di autoritarismo e un conflitto appare sempre più inevitabile. La vittoria di Marine Le Pen non è la risposta a una domanda di sicurezza, ma viceversa il Front National spopola nelle aree dove la disoccupazione è alta. Abbiamo letteralmente paura di morire di fame. E in questa guerra tra poveri anche le banche sono vittime. La lotta tra due sistemi capitalistici, quello degli Stati Uniti che vuole accelerare e quello europeo che vuole frenare, presto diventerà insostenibile. Per il suo 53° compleanno, Alberto Bagnai, intervistato ieri per voi, è seriamente preoccupato e si aspetta "cose molto brutte"------------- ------------------------- ------------- COSE CHE PUOI FARE:-------------------- ------------------------- --------o APPROFONDISCI SUL BLOG: http://www.byoblu.com/pos t/2015/12/10/draghi-e-fin ito-da-marine-le-pen-a-un a-guerra-in-europa-albert o-bagnai.aspx--o PER NATALE, REGALA L'INFORMAZIONE: http://www.byoblu.com/sos tienimi--o ISCRIVITI AL CANALE: https://www.youtube.com/s ubscription_center?add_us er=byoblu
 1:08:49 
Gioele Magaldi - La massoneria cattiva che minaccia il mondo
(09/12/2015 - 19:16) Download video
LEGGI "MASSONI": http://amzn.to/1lsA9jE Gioele Magaldi vi racconta i disegni della massoneria neo-aristrocratica e la battaglia in corso con quella progressista per il dominio sul mondo (la prima) e per il ripristino delle libertà fondamentali dell'uomo (la seconda), mostrando le connessioni con gli ultimi avvenimenti del quadro del contesto geopolitico.------------- ------------------------- ------------- COSE CHE PUOI FARE:-------------------- ------------------------- --------o LEGGI IL LIBRO: http://amzn.to/1lsA9jE--o APPROFONDISCI SUL BLOG: http://www.byoblu.com/pos t/2015/12/09/la-massoneri a-cattiva-che-minaccia-il -mondo-gioele-magaldi.asp x--o AIUTAMI A FARE UN'ALTRA INTERVISTA: http://www.byoblu.com/sos tienimi--o ISCRIVITI AL CANALE: https://www.youtube.com/s ubscription_center?add_us er=byobluGrazie a Fabio Elia per le riprese.
 22:11 
Il medioevo era meglio! Il nuovo imperialismo che ci trasforma in barbari. Diego Fusaro
(04/12/2015 - 19:34) Download video
LEGGI "Il futuro è nostro", di Diego Fusaro: http://amzn.to/1Iu769k Rispetto ad oggi, il medioevo è stato un periodo storico migliore sia dal punto di vista culturale, sia da quello della ricchezza spirituale. Anzi, per il filosofo Diego Fusaro, raffrontare le due epoche equivale a commettere un'ingiustizia verso quella medievale. Oggi, dopo secoli di conquiste sociali, stiamo assistendo a un imbarbarimento sotto a tutti i punti di vista, mentre il nuovo imperialismo riduce ogni differenza sacrificandola sull'altare del Dio mercato e il nuovo clero, quello giornalistico, lo santifica ogni giorno per compiacere la sola, unica religione voluta dai "bellatores" di oggi, che altro non sono se non quella nobiltà finanziaria , sempre più esigua numericamente, che al riparo dei consessi segreti dei grandi meeting internazionali decide come governare le greggi plebee e crea i nuovi barbari. Un'intervista per fermarsi a riflettere e per tracciare una rotta.------------------- ------------------------- ------- COSE CHE PUOI FARE:-------------------- ------------------------- --------o LEGGI "IL FUTURO E' NOSTRO": http://amzn.to/1Iu769k--o APPROFONDISCI SUL BLOG: http://www.byoblu.com/pos t/2015/12/04/il-medioevo- era-meglio-diego-fusaro.a spx--o AIUTAMI E PARTECIPA: http://www.byoblu.com/sos tienimi--o ISCRIVITI AL CANALE: https://www.youtube.com/s ubscription_center?add_us er=byoblu
 03:28 
Vladimir Putin accusa la Turchia di finanziare gli estremisti, acquistando il loro petrolio
(03/12/2015 - 11:21) Download video
Vladimir Putin svergogna Erdogan, il presidente della Turchia, che acquista il petrolio dagli estremisti musulmani, finanziandoli. Ecco il video delle sue parole esatte davanti al presidente francese Hollande.---------------- ------------------------- ---------- COSE CHE PUOI FARE:-------------------- ------------------------- --------o APPROFONDISCI SUL BLOG: http://www.byoblu.com/pos t/minipost/lescalation-ve rso-la-terza-guerra-mondi ale--o AIUTAMI E PARTECIPA: http://www.byoblu.com/sos tienimi--o ISCRIVITI AL CANALE: https://www.youtube.com/s ubscription_center?add_us er=byobluThanks to V.V. P. channel
LA COSA VIDEO Torna su
 05:42 
Olio Extravergine di oliva italiano: la qualità ha il suo prezzo
(15/01/2016 - 11:32) Download video
Olio Extravergine di oliva italiano: la qualità ha il suo prezzoAndrea Gradassi, produttore di olio ci guida nel processo della produzione di olio extravergine di oliva italiano.
 00:04 
ISIS
(14/01/2016 - 12:31) Download video
ISIS
 04:02 
RVM Mosler conf euro 18 11 2015 - MMT
(12/01/2016 - 16:24) Download video
RVM Mosler conf euro 18 11 2015 - MMT
 00:23 
Veni Vidi Web - trailer - Libro di Di Gianroberto Casaleggio
(12/01/2016 - 16:23) Download video
Veni Vidi Web - trailer - Libro di Di Gianroberto Casaleggio
 01:16 
Veni Vidi Web - spot - Libro di Di Gianroberto Casaleggio
(12/01/2016 - 16:22) Download video
Veni Vidi Web - spot - Libro di Di Gianroberto Casaleggio
 01:16 
Donati Sandro il mondo dello sport inizia da bambini
(12/01/2016 - 16:18) Download video
Donati Sandro il mondo dello sport inizia da bambini
 01:13 
Donati Sandro Il primo caso di doping
(12/01/2016 - 16:17) Download video
Donati Sandro Il primo caso di doping
 02:41 
Donati Sandro, Chi Sono
(12/01/2016 - 16:17) Download video
Donati Sandro, Chi Sono
 03:51 
Donati Sandro i doveri della politica giovani e attività scolastica
(12/01/2016 - 16:17) Download video
Donati Sandro i doveri della politica giovani e attività scolastica
 04:31 
Donati Sandro e Alex Schawzer
(12/01/2016 - 16:16) Download video
Donati Sandro e Alex Schawzer
 05:56 
Donati Sandro Il doping uccide lo sport
(12/01/2016 - 16:15) Download video
Il doping è un fenomeno da villaggio globale che riguarda molti Paesi. Un’indagine della Procura della Repubblica di Bolzano che ha consentito di tracciare nelle mani di un medico un database gigantesco contenente le analisi fatte dalla Federazione internazionale di atletica sul sangue degli atleti dal 2000 fino al 2012 dimostra in maniera chiara che non soltanto gli atleti russi, ma atleti di molti altri paesi erano presenti in modo massiccio con anomalie serie, sulle quali la Federazione internazionale per molti anni non ha agito. Ce ne ha parlato Sandro Donati, ex allenatore di atletica leggera italiano e attuale consulente dell'Agenzia mondiale antidoping WADA.
 02:51 
Marcello Foa - Bail In
(12/01/2016 - 16:14) Download video
Marcello Foa - Bail In un belinDal 1 gennaio 2016 è entrato in vigore il meccanismo del bail-in, in base al quale saranno i correntisti a pagare in caso di fallimento di una banca e non lo Stato.
 05:01 
Enrico Colajanni - Libero Futuro
(11/01/2016 - 16:46) Download video
Enrico Colajanni - Libero Futuro
 03:08 
Beppe Grillo discorso fine anno 2015
(04/01/2016 - 14:21) Download video
Beppe Grillo Discorso fine anno 2015
 08:19 
Passaparola Toninelli e Avvocato Pistilli
(04/01/2016 - 10:49) Download video
Passaparola Toninelli e Avvocato Pistilli
ALTRE NEWS Torna su
IL VATE DEL TRAMEZZINO - COMPIE 90 ANNI IL SANDWICH ALL' ITALIANA NATO AL CAFFÈ MULASSANO DI TORINO NEL GENNAIO 1926. A BATTEZZARLO D' ANNUNZIO CHE OSSERVANDO QUEL PANINETTO PENSÒ ALLA «TRAMEZZE» DELLA SUA CASA DI CAMPAGNA... (15/01/2016 - 13:44)
Fonte: " dagospia.com "
Emanuela Minucci per “la Stampa” TRAMEZZINO Ha novant' anni. Ma è......
Policlinico, multati due parcheggiatori abusivi (15/01/2016 - 13:51)
Fonte: " modenatoday.it "
Continuano i controlli della Polizia municipale contro il degrado e la presenza di......
Forza Italia al 10%, Berlusconi lascerà? (15/01/2016 - 14:00)
Fonte: " informazione.it "Fonte: Notizie.it Non sono buone le notizie provenienti da Arcore per Forza......
Il 2015 di Intel si chiude in linea con le aspettative (15/01/2016 - 14:00)
Fonte: " cwi.it "
Per Intel fatturato e utili in leggerissima flessione, ma nulla di paragonabile al......
Netflix e la guerra globale alle VPN (15/01/2016 - 13:32)
Fonte: " punto-informatico.it "
Il servizio di streaming ha annunciato una nuova stretta per contrastare le VPN......

Torna su

M5S News - Notizie sul Movimento 5 Stelle
Notizie sul Movimento 5 Stelle (sito non ufficiale)
HAI UN SITO?
Inserisci e diffondi
queste news!
Chinese (Traditional)EnglishFrenchGermanItalianJapanesePortugueseRussianSpanish
PARLAMENTARI 5 STELLE BLOG <VIDEO CAMERA SENATO CLAUDIO MESSORA <VIDEO LA COSA VIDEO ALTRE NEWS
BEPPE GRILLO BLOG Torna su
Il sindaco Pd di Catania nulla vede e nulla sa #BiancoDimettiti (15/01/2016 - 14:15)
biancodimettiti.jpg

Oggi, per ora, non hanno ancora indagato o arrestato nessun esponente del Pd. Ma a Catania è scoppiato il caso dei due consiglieri comunali della maggioranza legati con persone riconducibili ad ambienti mafiosi. Il sindaco piddino di Catania Enzo Bianco è stato convocato ieri pomeriggio davanti alla commissione nazionale antimafia, ma lui dice di non saperne nulla. Lui è ignaro. Bianco non è certo un novellino, è in politica da decadi. E' stato alla Camera, è stato in Senato, è stato ministro, è stato più volte sindaco di Catania. E' stato anche coinvolto nello scandalo dei finanziamenti pubblici dell'ex partito la Margherita da Luigi Lusi, tesoriere della Margherita. Do you remember Lusi? Lusi sostenne di aver versato a Enzo Bianco una somma mensile di 3.000 euro, poi passata a 5.500 euro, in qualità di presidente della defunta assemblea della Margherita. Sebbene l'operazione fosse formalmente legale, Bianco inizialmente negò tutto tentando di non essere coinvolto nello scandalo. Successivamente ammise di aver ricevuto quel denaro giustificandosi dicendo che lo aveva usato per fare politica. E per cosa sennò?
Con questo popo di curriculum non è stato in grado di accorgersi dei suoi consiglieri che hanno legami con persone legate alla mafia. Capita. Bianco ha fatto il suo tempo: è bollito, il consiglio comunale è a serio rischio di infiltrazioni mafiose e i catanesi hanno bisogno di un'amministrazione attenta, reattiva e senza macchie. #BiancoDimettiti e nuove elezioni per Catania!

di seguito il comunicato dei parlamentari del M5S in Commissione Antimafia e dei consiglieri regionali M5S Sicilia
"Il sindaco Pd di Catania Bianco si dimetta. E’ emerso che 3 consiglieri, di cui 2 di maggioranza, la consigliera comunale Erika Marco (della lista "Il Megafono-Crocetta") ed il Presidente di Circoscrizione Lorenzo Leone (della "Coalizione centrosinistra - Lista articolo 4") hanno legami con persone legate alla mafia. La richiesta è stata avanzata nella stessa commissione antimafia.
Ecco i fatti. Per Erika Marco, citando gli atti della relazione della Commissione regionale antimafia "vi sono legami tra la stessa consigliera e Rosario Pantellario, fratello di Giovanni, condannato per il 416-bis e oggi collaboratore di giustizia. Inoltre il padre, che è condannato per gravi reati , avrebbe vinto un appalto al Comune ma la prefettura ha annullato il nulla-osta antimafia (dopo richiesta di chiarimento della Commissione)".
Lorenzo Leone, presidente della VI Circoscrizione di Catania è invece fratello di Gaetano, che ha a suo carico numerosissimi precedenti penali, tra cui anche estorsione, 416bis per associazione mafiosa con il Clan Santapaola. Il clan Santapaola tra l’altro opera in zone rientranti nella VI Circoscrizione, quella di Lorenzo Leone.
VIDEO Come combattiamo la mafia a #Bagheria5Stelle

All’oppo sizione troviamo invece Riccardo Pellegrino, consigliere di Forza Italia fratello di Gaetano Pellegrino, indagato per 416 bis-associazione mafiosa. La Commissione paventava il rischio di scambio elettorale politico mafioso (boss Mazzei Santo). Visto il gran numero di voti ottenuti da Pellegrino in un quartiere di San Cristoforo, noto per altissima densità criminale. Alle nostre richieste di dimissioni il sindaco di Catania del Pd ha preferito non rispondere in quanto si è dichiarato ignaro, nonostante le vicende siano note da un anno.
Chicca finale del sindaco Bianco, la sua negazione della conoscenza dell’indagine per concorso esterno in associazione mafiosa a carico dell’editore Ciancio, nonostante questa sia di pubblico dominio da anni." I parlamentari del M5S in Commissione Antimafia e i consiglieri regionali M5S Sicilia

Leggi e commenta il post su www.beppegrillo.it
Berlusconi farnetica sul #RedditoDiCittadinanza (15/01/2016 - 12:06)
berlusconipazzo.jpg

"Per Berlusconi il M5S è diventato ufficialmente un incubo e per batterlo e far sì che siano lui e Salvini al ballottaggio con i loro amici del Pd, è persino disposto a dichiarare il falso. L'ex Presidente del Consiglio, infatti, sostiene che il Reddito di cittadinanza del M5S verrebbe finanziato con la tassa di successione e che quindi il 50% dei beni ereditati andrebbe in favore dello Stato. Si tratta di affermazioni del tutto false e prive di qualsiasi fondamento. Evidentemente Berlusconi non ha avuto ancora tempo e modo di leggere con attenzione il disegno di legge n. 1148 del M5S depositato al Senato ed ora in discussione nella apposita Commissione, relativo al Reddito di cittadinanza, ed in particolare l'art. 20 del medesimo dove sono specificate tutte le coperture e tra le quali non c'è la tassa di successione asserita dal'ex Presidente del Consiglio.
Premesso che oggi in Italia ci sono circa 9 milioni di cittadini che vivono sotto la soglia di povertà, di cui circa 400 mila pensionati, e tenuto conto che Berlusconi ha più volte dichiarato che sarebbe sua volontà aumentare la pensione minima, cogliamo l'occasione per informare l'ex premier che con l'introduzione della nostra misura aumenterebbero anche le pensioni minime così come da lui promesso e mai attuato. Ne consegue, dunque, che per un fatto di coerenza persino l'ex Presidente del Consiglio dovrebbe iniziare ad appoggiare l'introduzione in Italia di questa misura già esistente in quasi tutta Europa" Nunzia Catalfo, M5S Senato
VIDEO Silvio Berlusconi: tutto quello che non sai su di lui


Con il #microcredito il M5S fa tornare le banche al servizio dei cittadini (15/01/2016 - 10:40)
microcreditom5s_conf.jpg

"Da decenni i partiti usano le banche come appendici clientelari, per sostenere gli amici degli amici, gli imprenditori collusi con il sistema politico o addirittura con la criminalità organizzata. Il governo schiaccia i risparmiatori e li lascia per strada, mentre si gode i suoi Rolex e protegge le caste dei banchieri, soprattutto quando questi ultimi sono parenti stretti dei ministri in carica, vedi il caso Boschi-Etruria. Il MoVimento 5 Stelle invece discute, tratta e sigla intese con gli istituti per sostenere, attraverso il Microcredito, le piccole imprese e per aiutare i cittadini. E’ un altro modo, radicalmente diverso, di concepire il rapporto tra il credito e la collettività. Grazie a noi il credito funziona sul serio.
Meno soldi ai furbi, ai faccendieri e più risorse alle idee, ai coraggiosi, a chi crede nel futuro del Paese.
I beneficiari del Microcredito sono ormai vicini a quota mille, ma il progetto sta per conoscere un altro momento di forte espansione. Il M5S, infatti, fa fruttare davvero la restituzione delle eccedenze degli stipendi degli eletti e ha lavorato duro per sottoscrivere con Intesa Sanpaolo un accordo snello e chiaro sul Microcredito. Ne è scaturito un documento semplice e trasparente. Un opuscolo che chiunque può scaricare, leggere e capire e che impegna le oltre 4mila filiali di Intesa in un rapporto senza margini di equivoco con i richiedenti.

Una differenza enorme rispetto alle paginate, fitte fitte di clausole capziose e di trappole, dei contratti-truffa che le banche
(con la complice assenza della vigilanza) hanno usato per turlupinare i risparmiatori e convincerli a comprare prodotti di risparmio che si sono poi rivelati bombe a orologeria.
VIDEO #MicrocreditoInAzione: La raccolta differenziata di GreenEvo

Il M5S non ci ha messo solo i soldi degli stipendi degli eletti. Ma con il Microcredito ha messo in campo una vera e propria manovra economica, un modello di sviluppo alternativo. Abbiamo intessuto accordi con i consulenti del lavoro, con gli istituti di credito, siamo in fase di dialogo avanzato con l’Ordine dei commercialisti. E teniamo il fiato sul collo delle banche affinché applichino condizioni effettivamente vantaggiose a chi richiede il finanziamento.
Il M5S ha curato ogni aspetto del meccanismo, ha battuto palmo palmo il Paese e le categorie professionali coinvolte per spuntare le migliori condizioni possibili in favore dei piccoli imprenditori, dei professionisti, dei giovani senza Rolex che vogliono provarci.
Intesa Sanpaolo, a partire dal 18 gennaio, offrirà dunque un tasso fisso davvero vantaggioso: al 5, 50% (Taeg 5, 894%) indipendente dalla valutazione del merito di credito. Non ci sono spese di istruttoria e non è richiesta alcuna garanzia reale. In più, l’istituto aiuterà gratuitamente il beneficiario nella valutazione della fattibilità dell’idea, nella redazione del business plan e, via via, nella fase di avanzamento dell’attività. Dal 25 gennaio, poi, saranno disponibili anche un call center (800.303306) e un canale web dedicati al Microcredito, per ogni richiesta di informazione.
Governo e partiti hanno messo il Paese al servizio delle banche. Con il M5S le banche tornano al servizio dell’economia reale." Luigi Di Maio, Mattia Fantinati e Carla Ruocco - portavoce M5S Camera


P.S. Le liste presentate per i comuni che vanno a elezioni devono essere certificate prima di potersi accreditare come lista del MoVimento 5 Stelle. Si invitano le liste a non accreditarsi o comunicare in nome del MoVimento 5 Stelle prima di aver ricevuto la certificazione. Non ci sono liste certificate al momento per la città di Vittoria.

Gli spaventati (15/01/2016 - 10:05)
m5s_vince.jpg

"Il PD ha paura del M5S? Sì, questo è evidente, ma non è questo ciò che sta alla base della campagna diffamatoria di questi giorni.
Spaventate sono alcune multinazionali, spaventate sono le lobbies di potere, spaventate sono le mafie che non a caso hanno cercato di infiltrarci e si sono ritrovate con un pugno di mosche in mano, spaventati sono le aziende del cemento, quelle dei rifiuti, quelle degli inceneritori, spaventati sono quelli che hanno rendite di posizione date da rapporti trentennali con amministratori PD, spaventati sono i nominati nelle partecipate, gli amministratori delegati, spaventati sono alcuni giornali che con il PD al Governo hanno le interviste esclusive, le soffiate un minuto prima, spaventati sono quelli che ricevono tangenti e favori, spaventati sono gli omertosi perchè temono di dover venire allo scoperto, spaventate sono le banche che da sempre riescono a far approvare il comma che le può salvare, spaventate sono le televisioni che da molti di questi soggetti ricevono milioni in sponsorizzazioni, spaventate sono quelle case farmaceutiche che ti fanno sentire malato anche se stai bene, i petrolieri che non fanno partire il mercato delle auto elettriche e non lasciano che venga potenziato il servizio ferroviario, spaventate sono le cooperative che temono possano finire i loro sgravi fiscali, spaventati sono anche quelli del favore, quelli che hanno un contatto in quartiere e in comune, quelli che "l'abuso edilizio ce lo condo nano", quelli che "il figlio lo riusciamo a infilare nella scuola che ci piace di più", quelli che "la nonna la sistemiamo nella casa di cura più bella ma con uno sconto importante", quelli che "dai, tanto ho il permesso disabili", spaventati sono quelli che "finchè c'è il PD mi chiamano in tv", spaventati sono gli artisti da festa dell'unità che in estate si sistemano per tutto l'anno, spaventati sono quei dirigenti incapaci negli enti pubblici strapagati per giocare a Ruzzle, spaventati sono gli scrittori analfabeti ma adulati nei salotti delle librerie rosse, spaventati sono i professori universitari che non lasciano spazio ai giovani più bravi, spaventati i nuovi imprenditori rampanti di scuola e sanità privata, spaventati sono gli evasori e gli elusori fiscali, quelli che "tanto in Lussemburgo pago il 2%, ah ah ah", quelli che "la gara d'appalto la vinciamo sempre, non ti preoccupare" .
Spaventati sono tutti costoro e molti altri ancor a.
Dall'altra parte ci sei tu che, a corrente alternata, ti senti un eroe e un coglione, che vai avanti accanto il M5S con un grande coraggio, ma a tratti sei pervaso dalla paura che non serva a niente e che non ce la faremo mai.
Io non lo so, forse è vero, forse non ce la faremo mai contro tutto questo sistema marcio che si è infilato nelle vene di milioni di italiani che ormai non lo vedono nemmeno più, non lo riconoscono, ma sono sicuro che quando guardo negli occhi un sognatore a 5 stelle la giornata è più bella e non resisto al desiderio di abbracciarlo.
Avanti tutta! Fino alla fine."
< u>Max Bugani, candidato sindaco M5S Bologna
VIDEO Max Bugani sindaco di Bologna: Dalla parte dei cittadini onesti



Il #Taharrush di Capodanno (14/01/2016 - 15:07)
taharrush.jpg

di Marcello Foa
"Provate a immaginare una donna che cammina per strada e che ha solo una colpa: veste all’occidentale e non è accompagnata da un uomo appartenente alla sua famiglia. Improvvisamente viene circondata da un gruppo di uomini, dieci, venti talvolta di più. Alcuni la circondano, altri fanno da palo e sviano i curiosi. Dal gruppo si staccano tre o quattro che iniziano a toccare i seni della poveretta, le toccano il sedere, se ha la sventura di portare la gonna, gliela alzano, le strappano le mutande e le infilano le mani nelle parti intime tra risa e scherni. In internet gira il video di una donna filmata durante questa pratica: se ve la sentite ascoltate il suo urlo. E’ agghiacciante. Le più fortunate vengono lasciate andare, le altre vengono violentate dal branco. Attenzione, questo video mette a prova la vostra sensibilità:

La pratica si chiama Taharrush ed è segnalata nei Paesi del Golfo, a cominciare dall’Arabia Saudita, ma anche in Tunisia, in Egitto, in Marocco, soprattutto al termine del Ramadan ma in genere in occasione di grandi assembramenti. Perché la folla è ricercata dagli uomini che praticano le molestie di gruppo, la folla aiuta, nasconde, relativizza, la folla aiuta a punire le donne non velate. Come quelle che festeggiavano l’avvento del nuovo anno a Colonia e nelle altre città tedesche la notte di Capodanno. La Bild l’altro giorno ha pubblicato i verbali delle donne che sono state aggredite. E’ un resoconto dell’orrore. A tutte hanno cercato di infilare dita nelle parti più intime. A tutte sono stati palpati seni e sedere. Tutte sono state circondate, umiliate, derubate. Alcune sono state violentate. Ricorda qualcosa? Sì lo avete capito. Nelle piazze tedesche è stato praticato il Taharrush, il “gioco” dello stupro e non è una supposizione giornalistica ma la conclusione a cui è giunta la Polizia federale tedesca, che ora è molto preoccupata perché teme il ripetersi di questi episodi. Dovremmo esserlo anche noi, ma scommetto che pochi di voi, cari lettori, avrete letto grandi titoli al riguardo. Come è avvenuto sin dall’inizio di questa drammatica vicenda, nei grandi media prevalgono l’imbarazzo, il silenzio, la compiacenza del politicamente corretto, dunque il desiderio ricorrente di non offendere il “diverso”. Nemmeno se è un criminale. E qui occorre puntualizzare. Nessuno pensa che tutti gli islamici pratichino il Taharrush. Al contrario: nel Maghreb le autorità arabe e la maggior parte degli Imam condannano e perseguono il comportamento disumano compiuto da piccole minoranze. Dunque non si tratta di criminalizzare l’Islam, né tutti gli immigrati, bensì di capire, segnando il confine tra l’accoglienza e l’abuso, tra l’integrazione e l’arroganza." Marcello Foa, continua a leggere sul blog

Leggi e commenta il post su www.beppegrillo.it
Il mago #PolettiOtelma fa sparire i disoccupati (14/01/2016 - 12:36)
poletti_otelma.jpg

La disoccupazione non accenna a diminuire, dieci milioni di italiani sono poveri e sono in aumento, la situazione economica peggiora di giorno in giorno e gli italiani lo vivono sulla propria pelle nonostante le balle del governo rilanciate dai giornali continuino a dire il contrario. Il Jobs act non ha avuto alcun effetto se non quello di togliere diritti ai lavoratori aprendo le porte ai licenziamenti di massa anche per gli statali. La soluzione da mago da quattro soldi è quella di far sparire i disoccupati dalle statistiche. Una circolare del ministro PolettiOtelma ha stabilito che da ora in poi è sufficiente una autocertificazione per dichiarare il proprio stato di inoccupato, senza più l'obbligo di iscrizione ai centri per l'impiego. Ciò comporta la falsificazione delle statistiche sulla disoccupazione. L'Istat infatti usa i dati sui disoccupati forniti proprio dai Centri per l'Impiego: se non è più obbligatorio iscriversi per ottenere lo status di disoccupato, tali dati rispecchieranno il calo degli iscritti ai centri dell'impiego, e non quello dei disoccupati.
PolettiOtelma: il ministro col trucco.
VIDEO Mafia Capitale: Che ci faceva il Ministro Poletti?


Leggi e commenta il post su www.beppegrillo.it
Eurodeputato Pd indagato per voto di scambio mafioso #CaputoDimettiti (14/01/2016 - 11:45)
caputovotoscambio.jpg

Il Pd è il partito preferito dalla camorra. L'attuale europarlamentare Pd Nicola Caputo, secondo i PM è stato "il referente dei Casalesi in Regione" Campania a partire dal 2010 quando fu eletto consigliere grazie all'intervento della camorra secondo la DDA. E' indagato per voto di scambio politico mafioso: "E' il marzo del 2010 e in una Peugeot 307 chiacchierano Benito Lanza e Antonio Cerullo, entrambi accusati di far parte del clan dei casalesi, il primo delegato dal boss Antonio Iovine a tenere i rapporti con la politica. Lanza racconta a Cerullo quello che gli ha riferito Dionigi Magliulo: "Io sto lavorando da quattro anni, ora per la campagna elettorale per la Regione, ci ho rimesso altri 100.000 euro". Lanza cita la promessa di Caputo a Magliulo: «Prima delle elezioni ti faccio il finanziamento»."
Secondo l'accusa l'allora consigliere Pd avrebbe smosso mari e monti per far ottenere ad un gruppo di imprenditori molto vicini a lui (che come risulta dalle intercettazioni citate sopra lo avrebbe finanziato per almeno 100 mila euro) la concessione per realizzare uno svincolo autostradale sulla strada statale Nola-Villa Literno. Il Pd è una garanzia.
Caputo era stato indagato già nel 2013 nello scandalo rimborsi scoppiato in Regione Campania per truffa e peculato (quest'ultima accusa poi caduta). Essere indagato per truffa e peculato nel Pd fa curriculum e così, dopo averlo definito incandidabile nel 2013 per calmare un po' le acque, nel 2014 viene candidato dal Pd al Parlamento Europeo perchè è in grado di accapparrare un sacco di voti. Oltretutto i suoi voti, secondo fonti stampa, servivano a Pina Picierno per garantirle una poltrona a Bruxelles: "Partito democratico: giacobino o garantista? Secondo la convenienza del momento, che, in questo caso, potrebbe coincidere con la necessità di assicurare un'ancora territoriale alla capolista per le Europee della circoscrizione meridionale Pina Picierno, bravissima nelle relazioni romane, non si sa ancora quanto nella raccolta delle preferenze [...] Il tandem Caputo-Picierno potrebbe assicurare, insomma, alla capolista una buona dote di voti nella «sua» Terra di Lavoro".
Caputo sarà sentito in procura entro fine mese. Nel frattempo deve dimettersi immediatamente, le accuse a suo carico sono pesantissime. Il suo principale serbatoio elettorale è Villa di Briano, comune campano a guida Pd sciolto per mafia quest'estate nel silenzio generale.
Perchè i dirigenti Pd non chiedono al loro eurodeputato re delle preferenze perchè due camorristi in macchina dicevano di votare per lui alle regionali? Quanti voti del Pd alle europee sono stati portati dalla camorra per arrivare al 41%? I voti della camorra sono serviti anche all'elezione di altri europarlamentari nella stessa circoscrizione? Nessuno nel Pd sa nulla o stanno coprendo Caputo perchè i suoi voti fanno comodo? Perchè Caputo non si è dimesso immediatamente? Domande che forse resteranno senza risposta.
#CaputoDimettiti !
Ps: qualcuno avvisi Saviano.
VIDEO Ciarambino e il M5S contro la camorra!


Leggi e commenta il post su www.beppegrillo.it
Arrestato il sindaco PD di Brenta #BallardinDimettiti (13/01/2016 - 16:49)
ballardinarrestato.jpg

Gli amministratori locali del Pd sono una sciagura per i comuni italiani. Ieri la notizia dell'iscrizione al registro degli indagati del sindaco di Como, oggi arrestano il sindaco Pd di Brenta Gianpietro Ballardin. Si dimetterà o amministrerà la città dai domiciliari? Il garantismo deve essere nei confronti dei cittadini: devono avere la garanzia assoluta che chi li governa non è un corrotto e non li deruba. Con il Pd questa garanzia non c'è, è al contrario: hai la certezza che non sarà così. #BallardinDimettiti e poi elezioni subito!
Un arrestato al giorno toglie il Pd di torno. Domani a chi tocca? Sono aperte le scommesse.</ em>

"Arrestato il sindaco di Brenta, Gianpietro Ballardin. Il primo cittadino, iscritto al Pd ed eletto con una lista civica vicina al centrosinistra, si trova ai domiciliari. L'accusa sarebbe falso commesso da pubblico ufficiale, reato che avrebbe commesso nelle vesti di presidente del Consorzio del Medio Verbano.
VIDEO Le bugie della piddina Rotta in TV

Raggiunto da ordinanza anche l’ex comandante della Polizia locale del Medio Verbano, Ettore Bezzolato, già fermato l'agosto scorso con l'accusa di peculato. E proprio a questa vicenda dell'estate scorsa sembrerebbe essere collegata l'inchiesta che ha fatto scattare il nuovo provvedimento nei confronti di Bezzolato e l'arresto di Ballardin, eseguito dalla Guardia di finanza di Luino." Fonte
Leggi e diffondi l'ELENCO PIDDINI INDAGATI
Ps: questa notizia non sarà ripresa da nessun media asservito alla propaganda. Per favore diffondila in Rete.

Leggi e commenta il post su www.beppegrillo.it
Olio extravergine italiano: la qualità ha il suo prezzo (13/01/2016 - 14:50)



La qualità ha il suo prezzo, è impossibile ottenere un olio extravergine di oliva, buono che faccia bene a dei prezzi come spesso si trovano negli scaffali della grande distribuzione a 3/4/5 Euro, sicuramente non è un prodotto italiano, ma poi anche se fosse un prodotto mediterraneo comunque non è al 100% naturale o comunque olio extravergine di oliva. Oggi intervistiamo Andrea Gradassi, produttore di olio ed esperto di olivicoltura.
Un saluto a tutti gli amici del Blog di Beppe Grillo, siamo qui in Umbria per farvi vedere da dove parte l’olio extravergine di oliva, i costi e la fatica c’è dietro alla produzione di un buon prodotto sano e che faccia bene. L’olio extravergine di oliva è un prodotto naturale ottenuto dalle olive raccolte durante il periodo di maturazione e lavorate esclusivamente con procedimenti meccanici, non c’è l’utilizzo, né l’aggiunta di nessun altro ingrediente, è un prodotto naturale altamente salutare per il nostro corpo.

Come si produce l'olio extravergine

Si parte dalla raccolta delle olive che per gran parte avviene manualmente o con l'aiuto di agevolatori meccanici, perché il 90% dell’agricoltura italiana, è ancora tradizionale, non intensiva e né super intensiva, quindi la meccanizzazione di questo processo produttivo è ancora agli inizi, ci sono molti costi di manodopera e di produzione, di raccolta. E' importante dire che per la produzione di olio extravergine di oliva di alta qualità bisogna raccogliere le olive nel momento di maturazione, quando l’oliva non è completamente matura questo sicuramente dà molta qualità e sapore sia dal punto di vista di gusto, ma anche chimico all’olio extravergine di oliva, però allo stesso tempo comporta delle rese in olio extravergine di oliva più basse rispetto a una raccolta tardiva. Questo cosa vuole dire?
Il costo reale dell'olio extravergine
Vuol dire più qualità, ma meno quantità e quindi un costo maggiore.
- In un giorno manualmente o con l'aiuto di mezzi meccanici se ne raccolgono di più, però al massimo un quintale, un quintale e mezzo d’oliva, che può fruttare dieci litri d’olio. Dieci litri d’olio sono 100 Euro, 80 Euro li prende chi li raccoglie, le spese per la potatura, per la pulizia del terreno, quindi non è possibile vendere l’olio a bassi prezzi.
- Adesso ritiriamo tutto e andiamo al mulino.
- L’oliva deve essere lavorata fresca, al massimo entro 12 ore dalla raccolta, così si interrompono tutti gli eventuali processi fermentativi dell’oliva che possono nascere in attesa al frantoio. Il 90% dei frantoi presenti in Italia sono a ciclo continuo, quindi usano le più moderne tecnologie che permettono di ottimizzare tutte le fasi dell’estrazione, sempre con un occhio rivolto alla qualità, la temperatura di estrazione inferiore ai 27°, una granulazione se è possibile in assenza di ossigeno e tante altre cose tecniche che portano ad ottenere un olio di alta qualità ma anche con un suo prezzo.
Extravergine al 100% italiano
Quando andiamo a comprare un olio extravergine di oliva, visto che siamo italiani e ci piace mangiare italiano, bisogna affidarsi a un olio extravergine di oliva 100% italiano da olive coltivate in Italia, leggete bene le etichette anche perché comprando un olio italiano si difende anche l’agricoltura italiana e gli agricoltori italiani e quindi proteggono anche il territorio, sicuramente gli oli che costano troppo poco, quindi dai tre Euro anche ai cinque Euro, al di là che sia buono o meno ma non c’è neanche olio extravergine di oliva, se invece si vuole comprare un olio extra vergine di oliva, sicuramente affidiamoci a un prodotto 100% italiano o anche Dop o di agricoltura biologica, quindi di denominazione di origine protetta o di agricoltura biologica, un olio extravergine di oliva italiano buono, deve costare almeno sugli otto Euro, cifra ovviamente che consente agli agricoltori e anche a tutta la filiera poi produttiva e distributiva e di affrontare tutti i costi.
Qualità e diversità
Poi da qui si può salire e ci si può sbizzarrire anche da un punto di vista della qualità e della diversità che il mercato e che la nostra agricoltura ci mette a disposizione, quindi possiamo scegliere per esempio degli oli monovarietali denominazione di origine protetta, dalle varie zone d’Italia, quindi possiamo scegliere un olio 100% siciliano, umbro, 100% toscano del Garda etc., pensate solamente che in Italia esistono più di 400 tipi di olive diverse e ogni pianta di oliva dà un olio con dei sentori differenti, questa è anche un’altra ricchezza dell’Italia che è unica in tutto il mondo.
Gusto e profumo dell'olio extravergine
Un olio extravergine di oliva non deve avere difetti all’assaggio, quindi senza arrivare alla parte chimica, senza arrivare alle analisi, comunque anche per un non cultore di questo prodotto è possibile capire se è un olio extra vergine di oliva buono oppure no, innanzitutto quindi non deve avere difetti, quindi non deve avere sensazioni di rancido, di muffa, terra e altri difetti che magari sono solo più tecnici ma lasciano al palato una sensazione non piacevole, anche il colore che deve andare dal giallo, al verde, il colore dipende dalle zone di produzione perché si può avere un olio più paglierino al nord o un olio molto verde smeraldo per esempio del centro Italia come in Umbria e Toscana, il profumo è fondamentale, un olio deve essere floreale, erbaceo, fruttato, sapere di oliva verde e dare la sanzione di qualcosa di vivo al gusto, deve presentarsi altrettanto fresco, erbaceo con dei sentori che poi i sentori vanno da posto a posto, da zona geografica a zona geografica e da oliva a oliva, pensate solamente che in Italia esistono più di 400 tipi di olive diverse e ogni pianta di oliva dà un olio con dei sentori differenti, al gusto deve presentarsi fresco, erbaceo, profumato con retrogusto di piccante e a volte anche amaro. Gli oli con un’alta presenza di polifenoli e di antiossidanti hanno proprio questa nota caratteristica di amaro e piccante nel finale dell’assaggio.passate parola!

Leggi e commenta il post su www.beppegrillo.it
CLAUDIO MESSORA Torna su
PARLAMENTARI 5 STELLE Torna su
Polizia: M5s, adeguamento di ruolo "direttivo speciale" atteso da 16 anni (15/01/2016 - 13:34)
Roma, 15 gen. "Sono passati oramai sedici anni dall'emanazione del decreto legislativo 334/2000 sul "Riordino dei ruoli del personale direttivo e dirigente della Polizia di Stato" che istituiva il ruolo direttivo Speciale nella PS. L'accesso, secondo l'articolato, sarebbe stato possibile grazie a un concorso interno. Ma nonostante annunci e promesse, di fatto nulla è stato bandito e molti commissari si trovano a svolgere delle mansioni superiori senza un adeguato riconoscimento economico e di qualifica". Lo afferma Il senatore del M5s Bruno Marton che ha presentato una interrogazione al ministro Alfano con la quale chiede al titolare dell'Interno "se non ritenga di provvedere all'indizione delle procedure concorsuali, in coerenza con l'art. 25 del d.lgs., al fine di coprire tutte le vacanze del ruolo speciale istituito nel 2000".Il pentastellato chiede anche al ministro "se non ritenga opportuno, nell'ambito delle proprie competenze, sanare la sperequazione creatasi in vent'anni tra la posizione dei sostituti Commissari e quelle degli ex Sottufficiali delle altre Forze di Polizia che, nel frattempo, hanno ottenuto un'avvantaggiata posizione nel ruolo Speciale degli Ufficiali o nel ruolo Direttivo Speciale."In ogni caso - specifica Marton - lo sblocco della questione in oggetto risulta oggi maggiormente necessaria dopo che è stata approvata la Legge Madia sulla PA lo scorso agosto, la cui attuazione richiede che il Governo dovrà adottare uno o più decreti legislativi riguardanti la "revisione dei ruoli della Polizia di Stato" entro agosto 2016, valorizzando il merito e le professionalità" conclude il pentastellato.
La mcdonaldizzazione della scuola (pubblica) renziana (15/01/2016 - 13:28)
mcdonaldsbimbo.jpgL'avevamo previsto, l'avevamo denunciato da tempo: i tagli alla scuola pubblica finiscono col consegnarla nelle mani dei privati. E non certo di piccole aziende locali che hanno a cuore l'educazione della comunità, ma dei grandi gruppi internazionali pronti a cogliere l'occasione di business.Anche la multinazionale per eccellenza, quel McDonalds da sempre nel mirino per la poca salubrità della proposta alimentare, ha messo gli occhi sull'affare che rappresentano i giovani, i bambini, le famiglie, e ha lanciato addirittura una raccolta punti con la quale i clienti possono finanziare una scuola a loro scelta.Insomma, più i bambini mangiano "junk food" più aiutano la loro scuola. Vi sembra un messaggio sano, corretto, evoluto? A noi davvero no.Al governo invece sì. D'altronde McDonalds, sponsor dell'Expo tanto cara a Renzi, durante la fiera attirava le famiglie che non potevano permettersi i costosi ristoranti dei padiglioni con sconti e omaggi. Dove ci sono pochi soldi, insomma, il governo conta su McDonalds "benefattore" dei meno abbienti. E meno male che intanto il Ministero dell'Istruzione fa campagna per l'educazione alimentare.Il governo, senza dubbio, è al corrente. Per questo la Commissione Istruzione del M5S gliene ha chiesto conto: cosa intende fare per evitare che le istituzioni scolastiche pubbliche siano oggetto di operazioni di marketing, per giunta diseducative?Il sottosegretario Faraone è invece caduto dalle nuvole, affermando (come potete vedere qui sotto) di non saperne nulla. Poi si è affrettato ad aggiungere che, in ossequio al mantra liberista, tutte le aziende sono libere di implementare strategie di marketing "ai consumatori" e quindi anche a coinvolgere le scuole pubbliche. Starebbe, sempre secondo il Faraone-pensiero, alle scuole stesse rifiutare sdegnate tali profferte, che comunque rimangono per lui cose normalissime. Non si è capito nemmeno da solo.Insomma, la mcdonaldizzazione della scuola pubblica italiana continua. rispostaFaraone.jpg
#Redditodicittadinanza, da Berlusconi affermazioni farneticanti (14/01/2016 - 18:30)
Roma, 14 gen: "Per Berlusconi il M5S è diventato ufficialmente un incubo e per batterlo e far sì che siano lui e Salvini al ballottaggio con i loro amici del Pd, è persino disposto a dichiarare il falso. L'ex Presidente del Consiglio, infatti, sostiene che il Reddito di cittadinanza del M5S verrebbe finanziato con la tassa di successione e che quindi il 50% dei beni ereditati andrebbe in favore dello Stato. Si tratta di affermazioni del tutto false e prive di qualsiasi fondamento", lo afferma la senatrice del M5S, prima firmataria della proposta di legge sul Reddito di Cittadinanza, Nunzia Catalfo."Evidentemente Berlusconi - prosegue la senatrice M5S - non ha avuto ancora tempo e modo di leggere con attenzione il disegno di legge n. 1148 del M5S depositato al Senato ed ora in discussione nella apposita Commissione, relativo al Reddito di cittadinanza, ed in particolare l'art. 20 del medesimo dove sono specificate tutte le coperture e tra le quali non c'è la tassa di successione asserita dal'ex Presidente del Consiglio". "Premesso che oggi in Italia ci sono circa 9 milioni di cittadini che vivono sotto la soglia di povertà, di cui circa 400 mila pensionati, e tenuto conto che Berlusconi ha più volte dichiarato che sarebbe sua volontà aumentare la pensione minima, cogliamo l'occasione per informare l'ex premier che con l'introduzione della nostra misura aumenterebbero anche le pensioni minime così come da lui promesso e mai attuato. Ne consegue, dunque, che per un fatto di coerenza persino l'ex Presidente del Consiglio dovrebbe iniziare ad appoggiare l'introduzione in Italia di questa misura già esistente in quasi tutta Europa" conclude la rappresentante pentastellata. Segui @M5S_Senato
Sport: M5S, bene legge sui minori stranieri ma attenzione al rischio 'mercato' (14/01/2016 - 18:01)
Roma, 14 gen - "Quella appena approvata è una legge positiva nelle sue intenzioni, perchè punta a sanare la disparità di trattamento nei confronti dei ragazzi stranieri che sino ad oggi, senza la cittadinanza italiana, non potevano essere iscritti a società sportive per praticare sport a livello agonistico. Segnaliamo, però, il rischio che - sulla base di come la norma è stata scritta - si possa creare il rischio di un mercato nei vivai giovanili che svilirebbe le buone intenzioni della legge". Lo affermano le senatrici M5S della Commissione Cultura Enza Blundo, Michela Montevecchi e Manuela Serra. "A preoccuparci - spiegano - è il fatto che la norma faccia riferimento all'anno d'età dei minori (che devono essere residenti in Italia almeno dal compimento del decimo anno di età), e non necessariamente alla loro stabile permanenza in Italia all'interno di un nucleo familiare. Il pericolo è che questa integrazione venga in qualche modo confusa o trasformata in una sorta di mercato, che poi in quel modo affosserebbe tutta la validità del provvedimento e creerebbe anche una condizione non equa per i giovani e per lo sport in generale".Segui @M5S_Senato
Sangue infetto: sentenza Corte europea impone risarcimento, sia fatta giustizia (14/01/2016 - 17:43)

ROMA, 14 gennaio 2016 - "La Corte europea dei diritti umani condanna lo Stato italiano a risarcire le centinaia di persone che si sono ammalate a causa di infezioni derivanti da trasfusioni o farmaci emoderivati. I giudici hanno riconosciuto le responsabilità dello Stato italiano riguardo a un dramma, una delle pagine più nere di Tangentopoli, che negli anni ha mietuto migliaia di vittime tra i nostri cittadini. Una vicenda, questa, che si trascina da troppo tempo e rispetto alla quale il ministero della Salute non può più far finta di nulla: il problema esiste ed è vietato mettere la testa sotto terrà. Occorre che lo Stato si assuma finalmente le sue responsabilità e saldi il suo debito con le vittime, che non potranno comunque essere risarcite del bene più grande: la salute. E' tempo che sia fatta giustizia, definitivamente".
Così i deputati M5S in commissione Affari Sociali.
Caso #Xylella, presentata la proposta per la Commissione d'inchiesta parlamentare (14/01/2016 - 15:30)
La fallimentare gestione della presunta "emergenza Xylella" in Puglia da parte del ministro Martina e dell'ex commissario straordinario Silletti, ora indagato dalla magistratura, impone alla politica di non restare a guardare. Il Movimento 5 stelle ha sollevato sin dall'inizio dubbi circa la gestione della presunta emergenza. Dopo aver battuto il territorio salentino al fianco degli agricoltori e gli ovicoltori che difendevano gli ulivi dalle ruspe, abbiamo presentato in Senato una mozione di sfiducia del gruppo parlamentare M5s per il ministro dell'Agricoltura Maurizio Martina a prima firma Daniela Donno. Ma non è finita qui. In Senato è stato presentata la richiesta di una Commissione di Inchiesta Parlamentare monocamerale che faccia luce sulla gestione del caso Xylella a tutti livelli: governo, regione, università.In una conferenza stampa a cui hanno partecipato la prima firmataria della commissione di inchiesta Daniela Donno, insieme ad Elena Fattori, Mario Giarrusso e Antonella Laricchia, sono stati illustrati i nostri propositi. La commissione avrà poteri inquirenti per fare luce sulla serie di incongruenze e di lacune nella gestione di tutta la vicenda Xylella, fatti che stanno emergendo grazie anche all'azione della magistratura salentina.La Procura della Repubblica di Lecce infatti ha recentemente concluso le indagini su caso Xylella, contestando diverse ipotesi di reato che vanno dal falso ideologico alla diffusione di fitopatologia, ad una serie di violazioni colpose e dolose in materia ambientale, incluso il deturpamento di bellezze naturali.Ad aggravare un quadro già assai intricato sia dal punto di vista narrativo sia dal punto di vista normativo, sussistono forti incertezze scientifiche sulle reali cause del disseccamento. Malgrado ciò, le evidenti indeterminatezze e le carenze scientifiche in merito al ceppo pugliese del batterio Xylella fastidiosa e alla sua ipotizzata propagazione, non sono state sufficienti ad ostacolare la distruzione di un numero considerevole di piante nel territorio salentino, con grave nocumento all'economia locale, al paesaggio e all'ambiente. In data 10 dicembre 2015, inoltre, la gestione del fenomeno è stata stigmatizzata anche a livello europeo. l'Italia è stata ufficialmente messa in mora da parte della Commissione UE, ex art. 258 del Trattato sul funzionamento dell'Unione europea, a causa della cattiva gestione dell'emergenza Xylella fastidiosa. Anche per questo si rende necessaria un'attività di inchiesta e di accertamento delle singole questioni.L'articolo 1 del disegno di legge dispone l'istituzione della Commissione parlamentare di inchiesta, fissandone durata e competenze. L'articolo 2 disciplina la composizione della Commissione, mentre gli articoli 3 e 4 regolano, rispettivamente, le audizioni a testimonianza e le procedure da seguire in caso di richiesta di atti e documenti. Gli articoli successivi dispongono in materia di procedure ed organizzazione interna.In particolare intendiamo indagare per chiarire la sintomatologia del disseccamento degli alberi di ulivo, del nesso di patogenicità, delle cause e delle concause legate alla diffusione del fenomeno. Vogliamo accertare, anche, mediante puntuale ricostruzione cronologica, la fenomenologia, la presenza e l'espansione territoriale del disseccamento rapido degli ulivi.Volgiamo accertare anche eventuali responsabilità degli Enti scientifici ed amministrativi - nazionali e territoriali - nonché dei laboratori coinvolti, riguardanti l'introduzione nel territorio nazionale di materiali infetti dal batterio Xylella, la gestione e movimentazione degli organismi patogeni, la compromissione della catena alimentare, la contaminazione in maniera persistente delle matrici ambientali e la connessa violazione delle norme di settore e di prevenzione della diffusione di organismi nocivi.Segui @M5S_Senato
Microcredito: il M5S fa tornare le banche al servizio dei cittadini (14/01/2016 - 14:20)
confermicrocredito.jpgDa decenni i partiti usano le banche come appendici clientelari, per sostenere gli amici degli amici, gli imprenditori collusi con il sistema politico o addirittura con la criminalità organizzata. Il governo schiaccia i risparmiatori e li lascia per strada, mentre si gode i suoi Rolex e protegge le caste dei banchieri, soprattutto quando questi ultimi sono parenti stretti dei ministri in carica, vedi il caso Boschi-Etruria.Il M5S invece discute, tratta e sigla intese con gli istituti per sostenere, attraverso il Microcredito, le piccole imprese e per aiutare i cittadini. E’ un altro modo, radicalmente diverso, di concepire il rapporto tra il credito e la collettività. Grazie a noi il credito funziona sul serio.Meno soldi ai furbi, ai faccendieri e più risorse alle idee, ai coraggiosi, a chi crede nel futuro del Paese.I beneficiari del Microcredito sono ormai vicini a quota mille, ma il progetto sta per conoscere un altro momento di forte espansione.Il M5S, infatti, fa fruttare davvero la restituzione delle eccedenze degli stipendi degli eletti e ha lavorato duro per sottoscrivere con Intesa Sanpaolo un accordo snello e chiaro sul Microcredito.
Ne è scaturito un documento semplice e trasparente, che chiunque può scaricare da QUI, leggere e capire e che impegna le oltre 4mila filiali di Intesa in un rapporto senza margini di equivoco con i richiedenti.Una differenza enorme rispetto alle paginate, fitte fitte di clausole capziose e di trappole, dei contratti-truffa che le banche (con la complice assenza della vigilanza) hanno usato per turlupinare i risparmiatori e convincerli a comprare prodotti di risparmio che si sono poi rivelati bombe a orologeria.Il M5S non ci ha messo solo i soldi degli stipendi degli eletti. Ma con il Microcredito ha messo in campo una vera e propria manovra economica, un modello di sviluppo alternativo. Abbiamo intessuto accordi con i consulenti del lavoro, con gli istituti di credito, siamo in fase di dialogo avanzato con l’Ordine dei commercialisti. E teniamo il fiato sul collo delle banche affinché applichino condizioni effettivamente vantaggiose a chi richiede il finanziamento.
Il M5S ha curato ogni aspetto del meccanismo, ha battuto palmo palmo il Paese e le categorie professionali coinvolte per spuntare le migliori condizioni possibili in favore dei piccoli imprenditori, dei professionisti, dei giovani senza Rolex che vogliono provarci.
Intesa Sanpaolo, a partire dal 18 gennaio, offrirà dunque un tasso fisso davvero vantaggioso: al 5, 50% (Taeg 5, 894%) indipendente dalla valutazione del merito di credito. Non ci sono spese di istruttoria e non è richiesta alcuna garanzia reale. In più, l’istituto aiuterà gratuitamente il beneficiario nella valutazione della fattibilità dell’idea, nella redazione del business plan e, via via, nella fase di avanzamento dell’attività. Dal 25 gennaio, poi, saranno disponibili anche un call center (800.303306) e un canale web dedicati al Microcredito, per ogni richiesta di informazione.Governo e partiti hanno messo il Paese al servizio delle banche. Con il M5S le banche tornano al servizio dell’economia reale. QUI TUTTE LE INFORMAZIONI PER ACCEDERE AL MICROCREDITO
Renzi dica dove sono i Rolex e gli altri 'regali di lusso' (14/01/2016 - 13:00)
rolex2.jpgI Regolamenti parlano chiaro: i componenti del governo possono accettare e trattenere personalmente solo regali il cui valore non supera i 300 euro. Stessa regola per i dirigenti di Palazzo Chigi: doni e omaggi non devono superare il valore di 150 euro, in caso contrario vanno messi a disposizione della propria Amministrazione che provvederà poi a restituirli o a utilizzarli per scopi umanitari. La stessa chiarezza, però, non c'è intorno alla vicenda dei costosissimi orologi ricevuti dalla delegazione italiana che ha accompagnato Matteo Renzi in Arabia Saudita, con tanto di rissa per accaparrarsi il dono e imbarazzante figuraccia a livello internazionale. Palazzo Chigi fa sapere che i preziosi omaggi sono nelle mani della Presidenza del Consiglio ma nessuno li ha visti e non è dato sapere che fine faranno. Non si conosce l'effettivo valore del prezioso omaggio e nemmeno chi, tra i funzionari, lo abbia ricevuto.Per questo, affinchè ci sia chiarezza su questa vicenda - che risale al novembre scorso, ma è apparsa sui giornali solo in questi giorni - il Movimento 5 Stelle ha presentato due interrogazioni, una alla Camera e una al Senato, a prima firma rispettivamente Giorgio Sorial e Marco Scibona. Anche perchè in ballo c'è anche la questione, delicatissima, dei rapporti del nostro Paese con una monarchia sprezzante dei diritti umani e delle più elementari regole della democrazia, che solo qualche giorno fa ha eseguito esecuzioni di massa di sciiti.Renzi deve chiarire se questi orologi saranno restituiti oppure messi a disposizione per fare beneficienza e se i funzionari responsabili dell'imbarazzante parapiglia saranno sanzionati. Ma deve dare spiegazioni anche sulle altre notizie riportate in questi giorni dalla stampa, secondo cui ci sarebbero numerosi doni di lusso, probabilmente ricevuti in seguito alle diverse visite e missioni effettuate all'estero: nell'elenco ci sono alcuni orologi di lusso sfoggiati dal premier e la bicicletta ricevuta in dono dal premier giapponese Shinzo Abe. Segui @M5S_Senato< /a>
Il governo orwelliano "aggiusta" i dati sulla disoccupazione (14/01/2016 - 10:39)
orwellcart.jpgIl governo ha trovato finalmente il modo per ridurre la disoccupazione. Naturalmente, solo per l'aspetto che gli interessa: quello mediatico.Infatti a partire da questo mese giornali e TV potranno annunciare senza tema di smentita un crollo della disoccupazione nell'ordine di chissà quanti punti percentuali, con tutto il solito corredo di derisioni ai "gufi" e lodi sperticate al grande condottiero del Paese.Il trucco c'è ma non si vede, perché è stato furbamente implementato l'antivigilia di Natale, quando tutti badano ad altro. Una semplicissima circolare ministeriale del titolare del dicastero del Lavoro Poletti (quello delle cene romane) ha infatti stabilito che da ora in poi è sufficiente una semplice autocertificazione per dichiarare il proprio stato di inoccupato, senza più l'obbligo di iscrizione ai centri per l'impiego. Sembra una mossa vòlta a "snellire" (le scuse pronte ci sono sempre), in realtà ciò comporta gravi conseguenze, prima delle quali è l'inquinamento delle statistiche. L'Istat infatti usa i dati sui disoccupati forniti proprio dai Centri per l'Impiego: se non è più obbligatorio iscriversi per ottenere lo status di disoccupato, tali dati non rispecchieranno più proprio un bel nulla. O meglio, rappresenteranno un calo che è solo quello degli iscritti, e non quello dei veri disoccupati. Ma non solo. Il documento comporta neanche a dirlo il solito regalino ai privati che non manca mai, favorendo il business delle agenzie interinali, e svincola l'erogazione degli ammortizzatori a un vero percorso di formazione e riqualificazione. Tutto il contrario, insomma, del Reddito di Cittadinanza del M5S che non solo valorizza al massimo i Centri per l'Impiego Pubblici, ma lega l'assegno a una reale formazione. E meno male che gli assistenzialisti eravamo noi: la circolare del governo ha tanto il sapore di un bel "toglietevi di torno, prendetevi due lire e zitti" all'indirizzo dei disoccupati, abbandonati alle agenzie private.Ma per il premier il vero scopo è stato comunque raggiunto: quel che conta è festeggiare "il calo della disoccupazione" al TG delle 20. Il governo alla Orwell continua.
Gaetti (M5S): preservare azioni e ruolo positivo Don Ciotti e Libera (13/01/2016 - 19:24)
ROMA 13 GENNAIO - "Il valore positivo delle azioni di don Luigi Ciotti e dell'associazionismo antimafia di realtà come Libera, va preservato da pericolose generalizzazioni. Se da una parte è giusto combattere rischi che riguardano tutti e nessuno è al di sopra della legge, dall'altra è molto rischioso lanciare accuse generiche che possono essere strumentalizzate da parte di chi vuol distruggere realtà come Libera, che sono estremamente positive per combattere le mafie e nel portare avanti battaglie sociali fondamentali come il reddito di cittadinanza, legge sul whistleblowing, contro la corruzione , azzardopoli e nell'ultimo anno ad esempio la legge sugli ecoreati" Lo dichiara Luigi Gaetti, senatore del Movimento 5 Stelle e vice presidente della Commissione antimafia che proprio oggi ha partecipato all'audizione del presidente di Libera.Segui @M5S_Senato< /a>
Teatro Petruzzelli: denunciavamo da tempo malagestione, ora si scavi nel passato (13/01/2016 - 18:27)

ROMA, 13 gennaio 2016 - "Sul provvedimento di custodia che ha raggiunto il direttore amministrativo del teatro Petruzzelli, Vito Longo, ricordiamo che da tempo il MoVimento 5 Stelle, anche in Parlamento, si era occupato delle vicende poco trasparenti relative al politeama barese, denunciandone la cattiva gestione avvenuta negli ultimi anni".
Lo affermano i parlamentari M5S in commissione Cultura di Camera e Senato.
"Non a caso l'M5S, pochi giorni prima di Natale, aveva espressamente chiesto le dimissioni di Longo. Era bastato esaminare bilanci e atti pubblici, come le relazioni della Corte dei Conti, per capire che qualcosa non quadrava nella gestione della struttura e, come sempre, abbiamo dato il nostro contributo portando alla luce diverse vicende poco trasparenti e collaborando, quando se n'è presentata l'opportunità, sia con il sovrintendente Massimo Biscardi che con il presidente della Fondazione, Gianrico Carofiglio.
Qualora il reato di corruzione ipotizzato venisse confermato, servirebbe certamente capire se tali 'pratiche' erano adottate già in passato e se esistano responsabilità anche da parte di chi, negli anni trascorsi, non si sarebbe 'accorto di nulla'. Tra questi ultimi figura certamente l'attuale presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, il quale al momento dell'assegnazione dell'incarico a Vito Longo, ricopriva il ruolo di presidente della Fondazione lirico sinfonica".
"Rimaniamo certamente in attesa degli sviluppi delle indagini prima di trarre conclusioni - afferma il deputato barese Giuseppe Brescia -, ma intanto riteniamo giusto ringraziare tutti coloro i quali in questi mesi hanno avuto il coraggio di denunciare e quanti hanno condotto insieme a noi una battaglia per la trasparenza nelle istituzioni, come i nostri consiglieri regionali e comunali. Quello che adesso ci auguriamo è che, al più presto, possa davvero ripartire con una nuova stagione fatta di cultura e onestà".
Al Senato la maggioranza baratta le riforme costituzionali con le poltrone (13/01/2016 - 13:09)
poltrone.jpgApparentemente è solo l'ennesimo slittamento di calendario, nella realtà è un modo per tenere in scacco il Senato, dove i numeri sono ballerini, e assicurarsi il voto favorevole sulle riforme costituzionali. E' questo il vergognoso baratto messo in piedi dalla maggioranza, che trasforma Palazzo Madama in un indecente 'mercato delle vacche'.Al centro di tutto c'è il rinnovo dei vertici delle commissioni parlamentari, previsto a metà legislatura: le nuove nomine dovevano avvenire già a giugno scorso, poi si decise di rinviarle al termine del voto sulla legge di Stabilità e quindi alla ripresa dei lavori a gennaio. Oggi, però, la conferenza dei capigruppo decide a maggioranza per un ulteriore rinvio, fissando la data al 21 gennaio. Ma c'è un dettaglio che fa la sostanza: il rinnovo avverrà dopo il voto finale dell'Aula sul Ddl Boschi, in programma esattamente il giorno prima, il 20 gennaio.E qui c'è il ricatto, nemmeno troppo velato, della maggioranza: una poltrona da presidente o vice presidente e qualche migliaia di euro di indennità in più in cambio di un voto a favore alle riforme costituzionali del duo Renzi/Boschi. E' il sistema del 'bastone e della carota' che svilisce definitivamente queste istituzioni e il Parlamento, che trasforma la democrazia in 'cleptocrazia', che trasforma ruoli istituzionali in merce di scambio per convincere i riottosi che non vogliono ingoiare le riforme del governo, per premiare fedelissimi che hanno detto sì senza fiatare e mandare messaggi chiari ai contestatori. Sarebbe bastato un minimo di decenza per fugare quest'ombra: bastava fissare il rinnovo delle Commissioni prima del voto sulle riforme costituzionali. Bastava rispettare il Regolamento del Senato, che impone che ogni due mesi almeno 4 sedute dell'Aula siano destinate all'esame di una proposta di legge presentata da gruppi parlamentari delle opposizioni e calendarizzare la proposta del Movimento 5 Stelle sul reddito di cittadinanza, ad esempio, o la nostra mozione di sfiducia al ministro dell'Agricoltura Maurizio Martina sul caso Xilella.Così non è stato e la democrazia e il Parlamento ne escono, ancora una volta, miseramente umiliati e sconfitti.Segui @M5S_Senato
Il sindaco di Quarto, Rosa Capuozzo, convocata in Antimafia (13/01/2016 - 11:31)
l43-comune-quarto-camorra-120709182914_big (500x333).jpg"Nell'ufficio di presidenza di ieri, in commissione Antimafia, è stato stabilito il giorno in cui verrà audita Rosa Capuozzo, sindaco di Quarto, il 19 gennaio 2015. Come abbiamo detto e dimostriamo, non arretriamo e vogliamo chiarezza e trasparenza totale. Inoltre abbiamo avanzato richiesta di audire i sindaci di Portici, Nola, Grumo Nevano, San Giorgio a Cremano, Marsala e Rombiolo. Ovviamente c'è stata sorpresa da parte di alcuni dei componenti PD e altri, perché non conoscevano nessuna delle criticità presenti in questi comuni", lo sottolinea Luigi Gaetti, vice presidente della commissione Antimafia. "Ecco la dimostrazione di come i moralizzatori del PD siano bravi solo a montare strumentalizzazioni politiche ma non hanno minima attenzione sui loro 83 indagati nei vari comuni che governano. Come Movimento Cinque Stelle andremo avanti perché la lotta alle mafie è un impegno politico fondamentale". Lo affermano i membri M5S della commissione Antimafia.
Infanzia: dal governo solo briciole per bimbi e famiglie povere (12/01/2016 - 19:05)
Roma, 12 gen - "Quello proposto dal governo è un Piano fatto di tanti buoni propositi, ma che nella realtà dei fatti arriva in ritardo e stanzia solo briciole insufficienti per far fronte al dramma delle tante, troppe famiglie povere e i loro bambini. Per questo abbiamo presentato un parere alternativo, in cui indichiamo al governo la strada da seguire: quella del reddito di cittadinanza, unica vera misura per contrastare la povertà educativa e non solo". Lo affermano i portavoce M5S della Commissione Infanzia, che hanno espresso voto contrario al parere proposto dalla maggioranza sul Piano Nazionale per l'Infanzia."Ricordiamo che in Italia - continuano - il 25% dei minori è a rischio povertà, circa due milioni e mezzo di bambini e adolescenti. Eppure il governo nell'ultima Legge di Stabilità ha destinato a questo dramma 380 milioni, una somma del tutto insufficiente, in piena continuità con l'approccio estemporaneo utilizzato finora per le politiche a sostegno della famiglia"."Il Piano inoltre - proseguono i parlamentari M5S - spaccia la legge sulla cosiddetta Buona Scuola e la Legge di Stabilità come rimedi efficaci, quando in realtà hanno prodotto solo gravi danni e anomalie. La manovra economica, ad esempio, concede crediti d'imposta alle Fondazioni delegando a queste i progetti educativi e di formazione per i ragazzi, facendo così gestire a privati ciò che invece dovrebbe essere nelle mani dello Stato e creando ragazzi di serie A e di serie B"."Il Piano non presenta nessuna novità rispetto al passato e non tiene conto delle indicazioni che arrivano dall'Europa anche per ciò che riguarda la tutela del legame familiare tra minore e famiglia di origine" concludono i portavoce M5S.Segui @Senato5stelle
ILVA, il decreto inutile. M5S e tarantini insieme in conferenza stampa (11/01/2016 - 18:43)
Il decimo decreto Ilva è arrivato in Aula proprio mentre l'azienda è stata messa in vendita. È uno dei paradossi di questa vicenda che il governo, nonostante ripetuti interventi d'urgenza, non ha voluto mai veramente risolvere.Partono i primi contratti di solidarietà (3500 ne ha annunciati l'azienda proprio oggi), l'acciaio italiano è destinato a essere svenduto all'estero il tutto mentre dalle casse dello Stato continuano a fluire soldi pubblici nel calderone Ilva. Maggioranza e Governo si sono dimostrati sordi a tutte le proposte emendative presentate dal M5S, fatto salva una che impegna il governo a trasmettere alle camere una relazione di aggiornamento della situazione. Il Governo ha fatto peggio autorizzando con decreto ministeriale firmato dal ministro Guidi, come al solito assente in Commissione e in Aula, la pubblicazione della manifestazione di interesse per la vendita del complesso ILVA, quando ancora il decreto non aveva nemmeno terminato la fase di analisi alla Camera dei Deputati.La maggioranza ha peggiorato la situazione accettando un emendamento del deputato Vico (sì, proprio lui, il deputato Pd di Taranto finito nel tritacarne mediatico nel novembre 2012 dopo la diffusione delle intercettazioni che mostrarono i suoi contatti con il dirigente Ilva Girolamo Archinà) lasciando a giugno 2017 il termine per adempiere alle prescrizioni AIA.Martedì 12 Gennaio alle 14, 30 il Movimento 5 Stelle organizza una conferenza stampa alla quale parteciperanno i parlamentari Davide Crippa, Alberto Zolezzi, Carlo Martelli, la portavoce europea Rosa Amato e una delegazione dei cittadini liberi e pensanti di Taranto che denunceranno tra l'altro anche la presenza di amianto negli impianti. La conferenza sarà trasmessa in diretta su questa pagina.
Riforme: alla Camera la dichiarazione di voto di Danilo Toninelli (11/01/2016 - 15:45)
La disattenzione che regna in quest'aula, da parte di chi sta tagliando fette di democrazia per darle in pasto ai banchieri e agli speculatori finanziari, dimostra tutta la vostra disonestà mista ad un'abbondante dose di analfabetismo democratico. A dirlo sono i fatti che ci hanno portato fin qui oggi.Tutto ha inizio nel mese di febbraio del 2013. È il pomeriggio del 26. Le elezioni politiche si sono appena concluse e la forza più votata IN ITALIA risulta essere il M5S col 25, 56%, davanti al Pd col 25, 43%.Nonostante ciò, una legge, poi dichiarata incostituzionale, permette al partito giunto secondo ma coalizzato con altri partitini di triplicare i propri seggi, portandoli da 100 a 300.Seggi numericamente incostituzionali come ha sancito la storica sentenza della Corte Costituzionale che ha dichiarato illegittimo l'abnorme premio di maggioranza incassato dal Pd. Sentenza che è stata completamente ignorata. Infatti i 148 abusivi, quasi tutti del Pd, si sono comportati come se nulla fosse accaduto. Lo stesso ha fatto tutto il Pd.Cosa è accaduto dopo, lo abbiamo visto tutti.Anziché affrettarsi a scrivere una legge elettorale rispettosa della Costituzione e subito dopo andarsene a casa, il Pd ha fatto l'opposto. Come un venditore abusivo che occupa il suolo pubblico per vendere borse contraffatte spacciandole per originali, ha abusivamente occupato poltrone che non erano sue per mettere le mani sulle REGOLE SACRE della democrazia, quali sono la Costituzione, la legge elettorale e i diritti dei lavoratori. Il tutto dicendo al popolo italiano che ciò che stava facendo era buono e giusto. In realtà il Pd, queste regole sacre della democrazia le stava peggiorando se non addirittura rovinando. Decenni di battaglie per la democrazia, costate sudore e sangue per la parte migliore della società di quegli anni, spazzate via dalla scelleratezza costituzionale di un manipolo di ANALFABETI DELLA DEMOCRAZIA noti sotto il nome di Partito Democratico.Ed eccoci qui oggi, per una dichiarazione di voto utile solo a far giungere ai cittadini la voce di chi vuole difendere la Costituzione dalla camicia di forza che gli state mettendo.Eccoci qui oggi a dover replicare ad un certo signor #MaChiTeLhaDataLaLaureaIn Giurisprudenza che lega il suo governo, cioè se stesso, al buon esito del referendum popolare. Come se la Costituzione fosse pertinenza del Governo e non del Parlamento e del popolo sovrano.Un'affermazione che avrebbe dovuto suscitare l'ilarità di una stampa normale, che invece normale non è, perché o dipende dagli stessi poteri che lo tengono in piedi o più semplicemente sta fuori da palazzo Chigi col cappello in mano in attesa che si riempia di finanziamenti pubblici.Ma rimanendo all'analfabetismo costituzionale piddino, come non ricordare le parole di Zanda nella sua dichiarazione di voto di poche settimane fa proprio sulla riforma: "le riforme ci permetteranno di ottenere flessibilità dall'Europa", disse Zanda.Avete capito bene. Il Presidente del Pd al Senato ha affermato in un'aula parlamentare che il motivo delle riforme è un misero zero virgola percento di deficit. State tagliando la democrazia per qualche miliardo di euro e lo dichiarate pure apertamente. Non oso immaginare Renzi cosa abbia pensato del suo geniale collaboratore in Senato. Lui che le riforme le sta facendo non solo per quei miseri trenta denari concessi dai burocrati europei ma per creare una democrazia fondata sulle banche e diventarne il regista unico. Motivazioni che ovviamente Renzi tiene per sé.Lo scandalo di Banca Etruria ne è l'ennesima prova. Decine di migliaia di piccoli risparmiatori, che potrebbero metaforicamente rappresentare il popolo italiano, che si sono visti azzerare da un decreto governativo i risparmi di una vita. Lo stesso decreto che contemporaneamente ha salvato i vertici della banca che avevano consentito questa gigantesca truffa ai danni dei risparmiatori. Un quadretto perfetto per descrivere l'Italia di Renzi: un Paese che getta dalla torre migliaia di incolpevoli cittadini che si erano fidati delle banche e che salva i responsabili dei loro fallimenti, tra cui il "povero" padre della ministra Boschi. Quel sant'uomo che ogni mattina faceva cinque chilometri a piedi per poter salire sul treno che lo portava al lavoro. Un vero eroe! Alla faccia dei milioni di pendolari che ogni giorno, per colpa di un'Italia da terzo mondo che avete creato voi, si svegliano alle cinque del mattino e tornano la sera tardi per lavorare per 1000 al mese a 100 km da casa. Questi sì che sono eroi! Non il padre della ministra Boschi e i suoi compari che hanno rovinato la vita a migliaia di famiglie italiane e che rimarranno impuniti.Questa è la disastrosa democrazia secondo Renzi e secondo il Pd. Una democrazia dove comandano le banche e il governo ne rappresenta il comitato esecutivo.Un governo che con questa revisione della Costituzione disporrà di pieni poteri. Perché anche i più disattenti hanno ormai capito che l'unico scopo perseguito da Renzi con quella che chiama riforma è accentrare i poteri nelle mani del capo del Governo, cioè nelle sue di mani. Tutto il resto era ed è materiale di distrazione di massa.Ma sbagliate se pensate di avere gli italiani dalla vs parte. Tutto questo schifo piace solo a voi! Non piace neppure ai vostri elettori che avete circuito con parole fuorvianti veicolate da una stampa tanto di parte da farci posizionare tra gli ultimi paesi per libertà di informazione. L'Italia è solo in minima parte composta da voi e dai vostri amici, membri di tutte quelle corporazioni e lobby che hanno frenato e frenano lo sviluppo culturale ed economico del Paese.Se l'Italia è ai primi posti per il tasso di corruzione e per la percentuale di tasse da pagare, è per colpa vs.Sapere che siamo ultimi in Europa come percentuale di laureati che trova lavoro nei primi tre anni dalla laurea, significa che avete impostato una società contraria alla cultura, nel Paese che di cultura potrebbe vivere.Con le vostre riforme state creando un'Italia fatta di lavoratori sotto qualificati, sottopagati e senza diritti.Avete amministrato e governato il paese senza pensare agli interessi dei cittadini ma pensando alle vostre poltrone, al vostro potere e agli interessi di chi vi finanzia le campagne elettorali o vi riempie il portafogli.I vostri 83 indagati nel solo ultimo anno provano che siete un partito malato, uguale anzi peggiore di quel partito di Berlusconi che per vent'anni avete fintamente osteggiato.Siete il ritratto dell'Italia peggiore e la vs revisione della Costituzione è il prodotto di ciò che siete.Ma avete fatto male i calcoli. Vi siete dimenticati che oltre lo steccato della vostra avidità e della vs disonestà, c'è tutto il resto dell'Italia. Quell'Italia che ancora si ribella e si indigna. L'Italia di chi lavora con onestà, rispettando le regole che lo Stato gli chiede. Un'Italia che voi avete umiliato, fatto sentire inutile ed inferiore per decenni. Vittima della corruzione, delle tasse, e della vostra smania di denaro e di potere.Quell'Italia di cui fa parte il M5s che è entrato in Parlamento e che da opposizione vi ha messo i bastoni tra le ruote non permettendovi DI RUBARE come prima.Quell'Italia che domani governerà e che sostituirà voi e il vs dio denaro con l'etica e la cultura che diventeranno i capisaldi dell'essere e del sentirsi ITALIANI.L'Italia sta rinascendo e l'esercito degli onesti vi sta facendo indietreggiare. Stiamo arrivando...Viva L'ItaliaViva l'Italia degli onesti
Banda larga, Il Governo ci dà ragione. Avanti con decisione per una rete pubblica e aperta (07/01/2016 - 14:22)
ROMA, 7.01.2016 - "Da notizie di stampa apprendiamo che il Governo ha intenzione di destinare 4 miliardi di euro per la costruzione di una rete a banda ultralarga , senza l'aiuto degli operatori privati, che copra 7300 comuni in zone a fallimento di mercato gestita da Infratel. Se tale notizia fosse confermata non potremmo che accoglierla con soddisfazione. Sono anni che come MoVimento 5 Stelle sosteniamo che l'unico modo per rendere l'Italia un Paese competitivo, uscendo dalle sacche del digital divide, è la costituzione di una società pubblica della rete. Ora il Governo, seppur con colpevole ritardo, ci dà ragione". Lo dichiarano i deputati M5S della Commissione Trasporti Poste e Telecomunicazioni."La creazione di una società pubblica della rete su tutto il territorio nazionale, che abbiamo richiesto da ultimo con la mozione a prima firma Paolo Romano bocciata dalla maggioranza alla Camera, consentirebbe al nostro Paese di superare l'arretratezza digitale che lo caratterizza. La mossa annunciata dal Governo è un primo passo nella direzione giusta" continuano i deputati."L'auspicio è che non si tratti del solito annuncio e che si parta subito con la realizzazione dell'infrastruttura e l'utilizzo efficiente di quelle già esistenti. Vigileremo affinché sia assicurata la massima trasparenza nella gestione di questo processo e continueremo a fare da pungolo per il Governo affinché si estenda il progetto a tutto il territorio nazionale e non solo alle zone a fallimento di mercato", concludono i deputati.
Smog: chi sta bocciando l'auto elettrica? Il governo! (07/01/2016 - 11:09)
Auto-Elettrica-01.jpgPiove. Che bella notizia per i politicanti al governo che adesso potranno mettere (di nuovo) nel cassetto temi fastidiosi e spinosi come lo smog, l'inquinamento, i rischi per la salute.Argomento archiviato e tutto riprende come prima.Abbiamo assistito in questi giorni a un circo di dichiarazioni, anche e soprattutto da parte di chi è responsabile, con le sue scelte politiche, di uno sviluppo insostenibile e che va nel senso esattamente contrario a tutte le raccomandazioni internazionali e le indicazioni che ci sono arrivate anche dalla Conferenza mondiale sul clima di Parigi. E salutate con giubilo proprio da coloro che le ignorano.Parlano di smog, ma nel frattempo in tutte le leggi di Stabilità continuano a bocciare gli emendamenti del M5S che propongono di rafforzare e incrementare la rete di distribuzione elettrica.Pontificano, e lasciano il Paese nel Medioevo.Non è un caso che la Tesla abbia deciso di investire in Corea del Sud. Non è venuto in mente all'azienda, all'avanguardia nel settore del trasporto privato elettrico, di investire in Italia. La Corea del Sud, come racconta Wired, ha investito molti soldi in incentivi per creare una rete elettrica distribuita sul territorio. Invece l'Italia? Gli appalti per i trasporti pubblici - tanto per fare un esempio significativo - prevedono ancora mezzi a gasolio, gli incentivi sono ancora orientati alla rottamazione, non si prende in considerazione il rafforzamento delle linee elettrificate del trasporto. E a volte la tassazione regionale penalizza proprio i mezzi più ecologici, come ha provato a fare Chiamparino in Piemonte. Misura mitigata solo grazie all'intervento del M5S in regione. Il Movimento 5 Stelle la soluzione ce l'ha: spostare l'asse cartesiano rispetto a quanto fino ad ora è stato fatto. Incentivare il trasporto elettrico, sia privato che pubblico, creare un sistema di distribuzione dell'energia lungo le autostrade di modo da rendere possibile la pianificazione dei viaggi e creare quindi il presupposto per lo sviluppo di una mobilità sostenibile.
Tutti alla corte del Re profitto: nel 2016 tocca al Credito cooperativo (04/01/2016 - 11:20)
bcc.jpgIl 2015 del governo, sul fronte del settore del credito, è stato a dir poco disastroso. Il decreto 'salva-banche' si è rivelato un 'ammazza-risparmiatori' e il mancato ricorso al Fondo interbancario di tutela dei depositi, su cui la commissione Ue non aveva posto un veto aprioristico, ha generato un vulnus in termini di fiducia nel sistema che rischia di compromettere un'uscita dalla recessione che, in vista del 2016, è già di per sé tutt'altro che convincente.Ma l'anno che entra non vedrà certo l'esecutivo starsene con le mani in mano rispetto al sistema delle banche. Il piano di accentramento del comparto, caldeggiato dalla Bce di Mario Draghi, va avanti a tamburo battente. E Palazzo Chigi ne è il fido esecutore.Filippo Taddei, responsabile economico del Pd, scandisce le tappe: "I decreti interministeriali con i criteri per rimborsare i risparmiatori vittime del crac delle quattro banche arriverà nelle prossime settimane. Gennaio sarà importante per il sistema bancario, anche perché faremo un altro pezzo della riforma: dopo le banche popolari, toccherà al credito cooperativo. Vogliamo intervenire con rapidità e in modo strutturale".Infine, non va dimenticato il dossier, sempre aperto, della bad bank di sistema che dovrebbe ripulire i bilanci bancari delle malefatte che gli istituti hanno combinato negli ultimi 10-15 anni.Il primo passaggio sarà dunque quello di fissare i criteri con cui elargire la misera mancetta ai truffati dell'antipasto di bail-in cui abbiamo assistito a fine novembre. Si tratta di un'elemosina, se si considera che ci sono 100 milioni a disposizione per quasi 800 milioni di obbligazioni subordinate azzerate.Poi, però, toccherà al piatto forte, cioè all'altro provvedimento atteso da mesi nelle alte sfere della tecnocrazia di Francoforte, provvedimento che punta a ridurre la "biodiversità" (come la chiamano gli esperti) nel panorama del mercato bancario italiano: parliamo della riforma del credito cooperati vo."Le banche vanno accorpate e lo faremo a partire dalle banche di credito cooperativo", ha detto il premier. Lo scopo stavolta è quello di ridurre le Bcc per decreto, creando un'unica capogruppo (sul modello del Credit Agricole francese, che tanto piace al capo del governo) che potrebbe essere una Spa, alla quale fanno capo gli oltre 370 istituti tra banche di credito cooperativo e casse rurali.In pratica, come al solito, si sottoporrà alla logica brutale del profitto un altro pezzo del nostro credito che finora ha invece lavorato su base mutualistica e solidaristica. Un pezzo importante, peraltro, se consideriamo che stiamo parlando 1, 2 milioni di soci, 4.450 sportelli, circa 6 milioni di clienti, 161 miliardi di euro di raccolta e 135 miliardi di prestiti (di cui 86 miliardi alle imprese). Siamo di fronte all'ennesima riforma imposta dall'alto che porterà a fusioni e acquisizioni, con una sicura riduzione di posti di lavoro tra i 37mila dipendenti che oggi operano nel settore del credito cooperativo.I dettagli tecnici (sul tavolo l'opportunità di una o più holding di controllo e la discussione sulla soglia di capitale sociale da fissare o meno per decreto) arriveranno a breve. La cosa grave è che il governo si prepara a smantellare un'altra porzione della nostra biodiversità bancaria (dopo la riforma delle Popolari), in ossequio ai diktat di Bce e Bankitalia.
Energia: il Governo impedisce risparmi in bolletta di oltre 200 euro a utente (31/12/2015 - 18:01)
contatore-bolletta-500.jpgIl Governo favorisce i venditori di elettricità e impedisce risparmi in bolletta di oltre 200 euro annui per ogni utente.La riduzione della bolletta elettrica e del gas è l'ennesima sparata a vuoto del governo Renzi: 57 euro in meno all'anno per famiglia, ovvero meno di 5 euro al mese, pari all' 1, 2% quando poteva essere del 5% pari almeno di 20 al mese se si fosse evitato di favorire i venditori di energia e gas, cioè le solite A2A, Iren, Hera, Acea, Enel, Eni..." Una piccola mancia di Capodanno con la quale il premier del "Salva Banche" spera di riguadagnare le simpatie degli italiani. Si sarebbe potuto sfruttare meglio il calo dei prezzi delle materie prime di energia per alleggerire di un bel po' le pesanti spese degli italiani. Ma Renzi ha preferito aiutare i grandi venditori di luce e gas. La discesa del costo dell'energia e di alcune componenti degli oneri contenuti nella bolletta, vengono infatti vanificati dall'incremento della voce commercializzazione dovuta per far fronte alla riforma del mercato elettrico attualmente non ancora entrata in vigore ma in discussione nell'esame del DDL concorrenza in commissione industria del Senato. Ecco svelato il trucco. Il quadro emerge dalla lettura dell'ultimo comunicato sulla bolletta inviato dall'Autorità per l'energia elettrica e il gas: si riscontra che nonostante una riduzione del costo dell'approvvigionamento energetico del 3, 4% e un calo di circa il 2% degli oneri, in particolare di quelli che gli utenti pagavano per lo sconto concesso ai grandi consumatori di energia (cementifici, fonderie etc) oggi interrotto da una procedura di infrazione della Commissione europea, il costo della bolletta non cala come dovrebbe perché aumenta la voce commercializzazione per far fronte ad effetti di una riforma che il Parlamento non ha ancora approvato. Riforma cucita addosso guarda caso ai venditori di energia che non è ancora legge ma già erode risparmi ai consumatori.Per completare il quadretto, l'Autorità per l'Energia annuncia la fine delle tutele di mercato ancora prima che il Parlamento ne discuta. Qui si sta facendo una forzatura per camuffare la realtà e indorare la pillola ai cittadini. Interverremo nella commissione industria del Senato per ostacolare questo modo di operare e ridare al Parlamento il ruolo che gli compete, di decidere le regole in tutela dei consumatori. Lo dimostrano chiaramente i conti diffusi dall'Autorità. Quei numeri, caro presidente del Consiglio, suonano come una presa in giro per milioni di cittadini che contavano su un vero risparmio e che invece hanno avuto in cambio solo vuote promesse.
BEPPE GRILLO (video in rotazione nel Blog)
EMBED:
MOVIRADIO
EMBED: Inserisci questo Player nel tuo sito web
TWITTER Torna su
CAMERA VIDEO Torna su
 06:12 
Regioni, Carla Ruocco (M5S): "Riacquisto bond è ennesimo regalo a grandi investitori"
(15/01/2016 - 14:30) Download video
Qui tutte le info sulle attività del M5S in Parlamento: http://www.parlamentari5s telle.it
 01:24 
Danilo Toninelli (M5S) a TG1 #PiddiniCostituitevi
(15/01/2016 - 14:14) Download video
Qui tutte le info sulle attività del M5S in Parlamento: http://www.parlamentari5s telle.it
 17:56 
Ennesimo diritto negato alla Polizia
(15/01/2016 - 11:29) Download video
Ennesimo diritto negato alla PoliziaQui tutte le info sulle attività del M5S in Parlamento: http://www.parlamentari5s telle.it
 09:28 
Carlo Martelli (M5S) a Agorà - Quarto la storia è chiusa
(15/01/2016 - 11:26) Download video
Carlo Martelli (M5S) a Agorà
 32:53 
Barbara Lezzi (M5S) a Virus "Il progetto da portare avanti"
(15/01/2016 - 00:50) Download video
Barbara Lezzi (M5S): Virus Rai 2
 24:47 
Di Battista a Piazzapulita "La mafia è una montagna di merda"
(14/01/2016 - 22:55) Download video
Alessandro Di Battista (M5S): Piazzapulita
 30:29 
Banche - Novità sul microcredito M5S - Conferenza stampa
(14/01/2016 - 19:44) Download video
Qui tutte le info sulle attività del M5S in Parlamento: http://www.parlamentari5s telle.it
 04:28 
Riccardo Nuti (M5S): Skytg24 - Finanziamento ai partiti
(14/01/2016 - 19:34) Download video
Riccardo Nuti: Skytg24
 09:12 
Manlio Di Stefano (M5S) a SkyTg24 sul caso di Quarto
(14/01/2016 - 18:37) Download video
Manlio Di Stefano (M5S) a SkyTg24
 15:21 
Nicola Morra (M5S): Radio Capital - sul caso Quarto
(14/01/2016 - 17:14) Download video
Qui tutte le info sulle attività del M5S in Parlamento: http://www.parlamentari5s telle.it
 06:12 
Paola Carinelli (M5S): piano dopo-Expo, praticamente "il nulla"
(14/01/2016 - 16:12) Download video
Qui tutte le info sulle attività del M5S in Parlamento: http://www.parlamentari5s telle.it
 09:29 
Federica Daga su Decreto Giubileo (M5S): "dove vanno a finire i soldi?"
(14/01/2016 - 16:08) Download video
Qui tutte le info sulle attività del M5S in Parlamento: http://www.parlamentari5s telle.it
 01:32 
Terra dei Fuochi, Colonnese: "dove eravate quando 10 anni fa denunciavamo l'emergenza in Campania?"
(14/01/2016 - 16:04) Download video
Qui tutte le info sulle attività del M5S in Parlamento: http://www.parlamentari5s telle.it
 02:51 
Micillo (M5S): "Quando si parla di Terra dei Fuochi, si parla di Italia "
(14/01/2016 - 16:02) Download video
Qui tutte le info sulle attività del M5S in Parlamento: http://www.parlamentari5s telle.it
 01:37 
Michele Dell'Orco (M5S) al Tg1 sul caso Quarto
(14/01/2016 - 14:51) Download video
Qui tutte le info sulle attività del M5S in Parlamento: http://www.parlamentari5s telle.it
SENATO VIDEO Torna su
 02:06 
Emergenza #Xylella, il M5S presenta la proposta per la commissione d'inchiesta parlamentare
(14/01/2016 - 18:18) Download video
Roma, 14 gennaio 2016 - Conferenza stampa in Senato per comunicare le prossime importanti azioni del Movimento 5 stelle sul caso Xylella. L'inchiesta della procura di Lecce ha svelato un quadro inquietante sulla presunta "emergenza Xylella" in Puglia, in quanto nessuna ricerca scientifica ha ancora provato il nesso di causalità tra il disseccamento degli ulivi e il batterio da quarantena. Dopo le dimissioni del commissario straordinario Silletti (indagato dalla procura) è ora che il ministro Martina si assuma la responsabilità politica di questo disastro e vada a casa. Il Movimento 5 stelle ha presentato in Senato una mozione di sfiducia per il titolare del Mipaaf: i molteplici errori di valutazione e le false comunicazioni alla UE, rivelano le gravi responsabilità politiche, amministrative ed omissive di controllo del ministro.Hanno partecipato in qualità di relatori:Mario Giarrusso, capogruppo M5S Senato Daniela Donno, senatrice, capogruppo del M5s in Commissione AgricolturaElena Fattori, senatrice M5s, vice-presidente della Commissione Politiche EUAntonella Laricchia, consigliere M5s PugliaInterverrà anche la giornalista Marilù Mastrogiovanni, autrice del libro Xylella report.Segui Senato Cinque Stelle su:Facebook: http://www.facebook.com/S enatoCinqueStelleTwitter: http://twitter.com/M5S_Se natoGoogle+: http://plus.google.com/+P arlamentari5stelleItIscri viti al nostro canale: http://www.youtube.com/se natocinquestelleQui tutte le info sulle attività del M5S in Parlamento: http://www.parlamentari5s telle.it
 02:56 
Santangelo (M5S): "Pescatori scomparsi a Simeri, nessuna attenzione dal Parlamento
(14/01/2016 - 13:38) Download video
L'intervento del portavoce M5S al Senato Maurizio Santangelo al termine della seduta del 14 gennaio 2016Segui Senato Cinque Stelle su:Facebook: http://www.facebook.com/S enatoCinqueStelleTwitter: http://twitter.com/M5S_Se natoGoogle+: http://plus.google.com/+P arlamentari5stelleItIscri viti al nostro canale: http://www.youtube.com/se natocinquestelleQui tutte le info sulle attività del M5S in Parlamento: http://www.parlamentari5s telle.it
 01:55 
Ciampolillo (M5S): "Enorme disagio per i pendolari Palo del Colle - Bari"
(14/01/2016 - 13:34) Download video
L'intervento del portavoce M5S al Senato Lello Ciampolillo al termine della seduta del 14 gennaio 2016Segui Senato Cinque Stelle su:Facebook: http://www.facebook.com/S enatoCinqueStelleTwitter: http://twitter.com/M5S_Se natoGoogle+: http://plus.google.com/+P arlamentari5stelleItIscri viti al nostro canale: http://www.youtube.com/se natocinquestelleQui tutte le info sulle attività del M5S in Parlamento: http://www.parlamentari5s telle.it
 04:43 
Integrazione minori stranieri nelle società sportive, Blundo (M5S)
(14/01/2016 - 13:26) Download video
L'intervento in dichiarazione di voto della portavoce M5S al Senato Enza Blundo nel corso della seduta del 14 gennaio 2016 durante la discussione generale sulddl n. 1871 - Integrazione minori stranieri nelle società sportiveSegui Senato Cinque Stelle su:Facebook: http://www.facebook.com/S enatoCinqueStelleTwitter: http://twitter.com/M5S_Se natoGoogle+: http://plus.google.com/+P arlamentari5stelleItIscri viti al nostro canale: http://www.youtube.com/se natocinquestelleQui tutte le info sulle attività del M5S in Parlamento: http://www.parlamentari5s telle.it
 05:13 
Delega appalti, dichiarazione di voto M5S (Scibona)
(14/01/2016 - 10:56) Download video
L'intervento in dichiarazione di voto del portavoce M5S al Senato Marco Scibona nel corso della seduta del 14 gennaio 2016 durante la discussione generale sul ddl n. 1678-B - Delega recepimento direttive appalti e concessioniSegui Senato Cinque Stelle su:Facebook: http://www.facebook.com/S enatoCinqueStelleTwitter: http://twitter.com/M5S_Se natoGoogle+: http://plus.google.com/+P arlamentari5stelleItIscri viti al nostro canale: http://www.youtube.com/se natocinquestelleQui tutte le info sulle attività del M5S in Parlamento: http://www.parlamentari5s telle.it
 03:34 
Paglini (M5S): "Saeco, il Governo non permetta di fare dei lavoratori carne da macello"
(13/01/2016 - 19:10) Download video
L'intervento del portavoce M5S al Senato Sara Paglini al termine della seduta del 13 gennaio 2016Segui Senato Cinque Stelle su:Facebook: http://www.facebook.com/S enatoCinqueStelleTwitter: http://twitter.com/M5S_Se natoGoogle+: http://plus.google.com/+P arlamentari5stelleItIscri viti al nostro canale: http://www.youtube.com/se natocinquestelleQui tutte le info sulle attività del M5S in Parlamento: http://www.parlamentari5s telle.it
 01:14 
Cappelletti (M5S): "Proroga concessioni autostradali, Delrio non dica balle!"
(13/01/2016 - 18:04) Download video
L'intervento del portavoce M5S al Senato Enrico Cappelletti nel corso della seduta del 13 gennaio 2016Segui Senato Cinque Stelle su:Facebook: http://www.facebook.com/S enatoCinqueStelleTwitter: http://twitter.com/M5S_Se natoGoogle+: http://plus.google.com/+P arlamentari5stelleItIscri viti al nostro canale: http://www.youtube.com/se natocinquestelleQui tutte le info sulle attività del M5S in Parlamento: http://www.parlamentari5s telle.it
 01:19 
Puglia (M5S): "Caso Deiulemar, si proceda con la nostra proposta per la commissione d'inchiesta"
(13/01/2016 - 17:43) Download video
L'intervento del portavoce M5S al Senato Sergio Puglia nel corso della seduta del 13 gennaio 2016Segui Senato Cinque Stelle su:Facebook: http://www.facebook.com/S enatoCinqueStelleTwitter: http://twitter.com/M5S_Se natoGoogle+: http://plus.google.com/+P arlamentari5stelleItIscri viti al nostro canale: http://www.youtube.com/se natocinquestelleQui tutte le info sulle attività del M5S in Parlamento: http://www.parlamentari5s telle.it
 01:18 
Castaldi (M5S): "Il ricatto è la linea legislativa di questa maggioranza"
(13/01/2016 - 17:22) Download video
L'intervento del portavoce M5S al Senato Gianluca Castaldi nel corso della seduta del 13 gennaio 2016Segui Senato Cinque Stelle su:Facebook: http://www.facebook.com/S enatoCinqueStelleTwitter: http://twitter.com/M5S_Se natoGoogle+: http://plus.google.com/+P arlamentari5stelleItIscri viti al nostro canale: http://www.youtube.com/se natocinquestelleQui tutte le info sulle attività del M5S in Parlamento: http://www.parlamentari5s telle.it
 03:54 
Giarrusso (M5S): "Svendere le riforme per le vostre poltrone è un tradimento"
(13/01/2016 - 17:03) Download video
L'intervento del capogruppo M5S al Senato Mario Giarrusso nel corso della seduta del 13 gennaio 2016 sul calendario dei lavori dell’aula.Segui Senato Cinque Stelle su:Facebook: http://www.facebook.com/S enatoCinqueStelleTwitter: http://twitter.com/M5S_Se natoGoogle+: http://plus.google.com/+P arlamentari5stelleItIscri viti al nostro canale: http://www.youtube.com/se natocinquestelleQui tutte le info sulle attività del M5S in Parlamento: http://www.parlamentari5s telle.it
 06:16 
Crimi (M5S): "La riforma costituzionale barattata con le poltrone" - integrale
(13/01/2016 - 15:53) Download video
L'intervento del portavoce M5S al Senato Vito Crimi nel corso della seduta del 13 gennaio 2016Segui Senato Cinque Stelle su:Facebook: http://www.facebook.com/S enatoCinqueStelleTwitter: http://twitter.com/M5S_Se natoGoogle+: http://plus.google.com/+P arlamentari5stelleItIscri viti al nostro canale: http://www.youtube.com/se natocinquestelleQui tutte le info sulle attività del M5S in Parlamento: http://www.parlamentari5s telle.it
 03:30 
Donno (M5S): "Calendarizziamo la mozione di sfiducia per il Ministro Martina!"
(13/01/2016 - 15:53) Download video
L'intervento della portavoce M5S al Senato Daniela Donno nel corso della seduta del 13 gennaio 2016.Segui Senato Cinque Stelle su:Facebook: http://www.facebook.com/S enatoCinqueStelleTwitter: http://twitter.com/M5S_Se natoGoogle+: http://plus.google.com/+P arlamentari5stelleItIscri viti al nostro canale: http://www.youtube.com/se natocinquestelleQui tutte le info sulle attività del M5S in Parlamento: http://www.parlamentari5s telle.it
 01:20 
Martelli (M5S): "Decreti sull' ILVA, un fallimento sotto tutti i punti di vista"
(12/01/2016 - 19:14) Download video
L'Ilva è in vendita, le prescrizioni dell'Aia allungate ulteriormente, nessuna previsione per la bonifica, nessuna programmazione per il futuro, nuove infrazioni europee in arrivo e intanto gli operai lavorano e vivono respirando amianto: il decreto del governo sull'Ilva è un disastro annunciato. Ne hanno parlato i parlamentari e gli eurodeputati del M5S in una conferenza stampa presso la Sala stampa della Camera (Via della Missione 8) martedì alle ore 14.30.Presenti la portavoce europea Rosa Amato, i deputati Davide Crippa, Alberto Zolezzi, il senatore Carlo Martelli.Segui Senato Cinque Stelle su:Facebook: http://www.facebook.com/S enatoCinqueStelleTwitter: http://twitter.com/M5S_Se natoGoogle+: http://plus.google.com/+P arlamentari5stelleItIscri viti al nostro canale: http://www.youtube.com/se natocinquestelleQui tutte le info sulle attività del M5S in Parlamento: http://www.parlamentari5s telle.it
 02:59 
Airola (M5S): “Museo del cinema, stop ai doppi incarichi e ai bilanci occulti"
(22/12/2015 - 18:39) Download video
L'intervento del portavoce M5S al Senato Alberto Airola al termine della seduta del 15 dicembre 2015.Segui Senato Cinque Stelle su:Facebook: http://www.facebook.com/S enatoCinqueStelleTwitter: http://twitter.com/M5S_Se natoGoogle+: http://plus.google.com/+P arlamentari5stelleItIscri viti al nostro canale: http://www.youtube.com/se natocinquestelleQui tutte le info sulle attività del M5S in Parlamento: http://www.parlamentari5s telle.it
 06:50 
Stabilità 2016, rush finale al Senato - Montevecchi (M5S)
(22/12/2015 - 18:32) Download video
L'intervento della portavoce M5S al Senato Michela Montevecchi nel corso della seduta del 22 dicembre 2015 durante la discussione generale sul ddl nn. 2111-B e 2112-B - Legge di stabilità 2016 e Legge di bilancio 2016 e bilancio pluriennale 2016 - 2018.Segui Senato Cinque Stelle su:Facebook: http://www.facebook.com/S enatoCinqueStelleTwitter: http://twitter.com/M5S_Se natoGoogle+: http://plus.google.com/+P arlamentari5stelleItIscri viti al nostro canale: http://www.youtube.com/se natocinquestelleQui tutte le info sulle attività del M5S in Parlamento: http://www.parlamentari5s telle.it
BLOG VIDEO Torna su
 03:08 
Beppe Grillo discorso fine anno 2015
(04/01/2016 - 15:20) Download video
Beppe Grillodiscorso fine anno 2015
 00:56 
Il Calendario dei Santi Laici 2016
(14/10/2015 - 14:14) Download video
Calendario 2016 (10a edizione) - http://www.santilaici.it Un regalo per far conoscere la storia dimenticata del nostro Paese. Sostieni la 10a edizione del Calendario dei Santi Laici con un’offerta libera e regalalo Quando si sente la parola "strage" la prima associazione è con la "strage degli innocenti". La seconda è con l'Italia del dopoguerra dove le stragi di Stato, di mafia, di camorra, dovute a negligenza, al terrorismo rosso o nero, fanno parte della nostra Storia. Le stragi sono state lo sfondo oscuro dove si sono mossi la politica italiana e i nostri servizi segreti insieme a quelli delle potenze grandi e piccole che hanno fatto della nostra nazione il crocevia per stabilire la loro influenza. Una terra di nessuno. Sempre e comunque di strage di innocenti si è trattato, dal Vajont, a Ustica, a piazza Fontana, al Moby Prince, all'Italicus, a via dei Georgofili, a quella inaudita della stazione di Bologna, il più grave attentato in Italia dopo la seconda guerra mondiale con 85 morti e 200 feriti, a piazza della Loggia Brescia. L'elenco è lunghissimo. Le stragi hanno una cosa in comune: i processi si protraggono all'infinito, spesso vengono trasferiti da una procura all'altra come pacchi postali, e il colpevole non si trova mai (o non si vuole trovare mai) e quando lo si trova non è il mandante, ma l'esecutore, come è avvenuto per Falcone e Borsellino. Sulle stragi c'è di solito il segreto di Stato. I cittadini non possono sapere la verità fino a quando il segreto non viene tolto (mentre non è opponibile ai magistrati che indagano sui fatti di strage e di eversione dell’ordine democratico). Più volte si è dichiarato che sarebbe stato tolto il segreto, rendendo pubblici i documenti secretati, ma non è mai stato fatto. Non si capisce perché degli uomini delle istituzioni, normalmente eletti, possano venire a conoscenza di segreti che riguardano la Repubblica e non i cittadini. Forse l'opinione pubblica fa paura, forse gli uomini delle cosiddette istituzioni verrebbero travolti dalla divulgazione di segreti che li riguardano da vicino. La parola strage può essere usata anche in senso figurato, si può dire che si fa strage della Costituzione e della democrazia. Trasformando una Repubblica in una dittatura morbida in cui un uomo solo è al comando. Per farlo non sono necessarie le bombe e il tritolo. Sono sufficienti dei parlamentari che si adeguino al padrone di turno per non perdere il loro seggio e i loro privilegi. Ed è quello che sta avvenendo ora in Italia. Funzionano di più le pecore dei bombaroli.
 06:47 
Passaparola dal futuro: l'#Italia5Stelle del 2042, di Beppe Grillo
(21/09/2015 - 14:51) Download video
SOSTIENI ITALIA 5 STELLE CON UNA DONAZIONE: http://bep.pe/donazioni&q uot;Non ve l’aspettavate, non ve l’aspettavate che ci ritroviamo qua e mi ritrovate qua, siamo nel 2042, siamo dal 2017 al Governo e sono passati 25 anni, l’ho goduta poco perché sono uscito di galera una settimana fa, ma abbiamo fatto una cosa meravigliosa! Di tutto! Democrazia dal basso e non ci credeva nessuno, abbiamo fatto i referendum senza quorum inseriti nella Costituzione, leggi popolari. Siamo diventati una nazione autosufficiente, non ci credeva nessuno! [continua a leggere: http://www.beppegrillo.it /2015/09/passaparola_dal_ futuro_litalia5stelle_del _2042_di_beppe_grillo.htm l]
 04:17 
#LoFacciamoSoloNoi l'inno di Italia 5 Stelle 2015
(16/09/2015 - 12:15) Download video
Candidare solo incensurati, restituire gli stipendi, rifiutare i finanziamenti pubblici, non allearsi con chi ha distrutto il Paese, proporre il Reddito di Cittadinanza, aiutare le Pmi con il microcredito, costruire strade, stare al fianco dei lavoratori e degli insegnanti. #LoFacciamoSoloNoi. Questo è l'inno di Italia 5 Stelle 2015 a Imola il 17 e 18 ottobre. Il M5S rifiuta i finanziamenti pubblici, SOSTIENI ITALIA 5 STELLE CON UNA DONAZIONE: http://www.beppegrillo.it /movimento/donazioni_ital ia5stelle2015
 06:24 
Passaparola: #SalviamoLeApi per salvare il pianeta, di Giorgio Torazza
(05/05/2015 - 14:21) Download video
Approfindisci sul Blog: http://goo.gl/YQzJaZNel 2014 la produzione made in Italy di miele di acacia, castagno, di agrumi e mille fiori è dimezzata, il motivo è semplice: le api stanno morendo. Secondo le stime delle organizzazioni degli apicoltori, ogni anno vengono messe nei campi 175mila tonnellate di sostanze chimiche che inquinano e compromettono l'ecosistema in cui le api vivono e si riproducono. In Italia ci sono 40mila apicoltori e 12mila produttori apistici che, compreso l'indotto, generano un fatturato che oscilla tra i 57 e i 62 milioni di euro all'anno. Il valore del servizio di impollinazione reso all'agricoltura è stimato invece in 2, 6 miliardi di euro. Quello che rendono all'umanità inestimabile: le api, secondo i dati della FAO, garantiscono l’impollinazione di 71 delle 100 colture che costituiscono il 90% dei prodotti alimentari in tutto il mondo. L'uso indiscriminato di insetticidi e diserbanti è incentivato dalle multinazionali, in UE alcuni sono proibiti, ma se passasse il TTIP, secondo uno studio del Center for International and Environmental Law, ben 82 pesticidi banditi in Europa, ma permessi negli Usa, entrerebbero nel mercato, aggravando ulteriormente una situazione già drammatica. Una follia. Abbiamo intervistato un apicoltore, Giorgio Torazza, che ama le api e racconta con parole semplici chi crea il problema e come risolverlo. Perchè risolverlo è vitale. #SalviamoLeApi per salvare il pianeta!Facebook: http://goo.gl/QqJ7xTwitte r: http://goo.gl/fScNWG+ : http://goo.gl/cvHmGYoutub e: http://goo.gl/IsxKHI
 11:04 
Passaparola: La violenza dell'editto bulgaro, di Carlo Freccero #RAI
(27/04/2015 - 17:11) Download video
Approfondisci sul Blog: http://bit.ly/1EwBagf&quo t;Naturalmente un grande saluto agli amici, anzi ai matti del blog di Grillo. Sono sicuro verrò sezionato, tagliato, discusso, insultato ma questo mi fa molto piacere perché amo sempre in qualche modo, le battaglie, non amo mai il consenso, per cui vi saluto tanto con molto affetto, con molta passione e soprattutto ricordate che sono ligure, sono un po’ stondaio per cui essere in qualche modo aggredito mi piace, seconda cosa cerchiamo di confrontarci, sono sicuro che qualcosa può uscire di buono!" FrecceroBlog: Nel 2002 Berlusconi l’ha cacciata dalla RAI con l’editto bulgaro. Come ha vissuto quegli anni?Freccero: Sì, l’editto bulgaro è stata una forma proprio di prepotenza, arroganza. Se ci fosse stato Internet forte come oggi, con la Rete forte come oggi, l’editto bulgaro sarebbe stato ridicolizzato, non sarebbe stato possibile, dopo un secondo sarebbe scoppiata una rivolta. È chiaro che è stata una cosa veramente molto violenta perché ho subito delle cose terribili. A mezzanotte dopo l’intervista formidabile che Luttazzi fa a Travaglio, mi chiamano tutti quanti dicendo: "La tua carriera è finita!" Devo dire anche che ho sempre capito che la televisione bisogna farla come se fosse l’ultimo giorno. Se tu cominci a fare la televisione come un lavoro in banca non fai mai niente di nuovo, quindi ho detto: "Vedremo un po’". Comunque ricordo la violenza fu veramente fortissima e devo dire che la cosa che mi ha impressionato di più è come anche una parte del centro-sinistra fosse veramente complice di questa cosa.
 06:35 
Passaparola: Come fare un #OrtoSinergico e dimenticarsi del supermercato, di Alessio Mancin
(30/03/2015 - 17:17) Download video
http://goo.gl/voN95iNutri re il pianeta? Tra qualche anno ricorderemo EXPO come la sagra più demenziale del secolo. Durante l’organizzazione son finite sotto inchiesta molte delle società appaltatrici e degli organizzatori, e altre ci finiranno. Passati sei mesi a Milano dell'EXPO resterà una distesa di cemento. Se ci riuscite, mangiatevela.Il Blog ha intervistato Alessio Mancin docente della libera scuola agricoltura sinergica che spiega come fare un orto sinergico e mangiare i prodotti sani della terra, di lui non sentirete parlare ad Expo tra lo stand di Mc Donald e Coca Cola. Sulla base dei principi di un agronomo giapponese dell’inizio novecento è nato un metodo di coltivazione innovativo, che si adatta perfettamente al clima mediterraneo nel totale rispetto della natura. E' semplice, naturale e sostenibile. Se avete un piccolo pezzo di terra potete provare ad applicarvi. Buona lettura e passate parola.
 08:08 
#Passaparola: Expo, la fiera della corruzione - di Gianni Barbacetto
(23/03/2015 - 17:58) Download video
Approfondisci sul Blog: http://goo.gl/UV4fLDIl Passaparola di Gianni Barbacetto, autore assieme a Marco Maroni di "Excelsior - Il gran ballo dell'Expo" Ed. Chiarelettere"Ciao a tutti gli amici del blog di Beppe Grillo, oggi parliamo di Expo. Mancano ormai poche settimane all’apertura dell’evento, il cantiere è ancora indietro, paga i ritardi che sono stati fatti in questi 6 anni di attesa, di questi almeno 3 sono stati persi perché i politici hanno litigato tra loro per decidere chi comandava, chi governava l’evento, chi distribuiva i soldi.
 05:28 
#Passaparola: Lo strano caso del PM morto a mezzanotte, di Michele Santagata
(16/03/2015 - 15:57) Download video
http://www.beppegrillo.it /2015/03/passaparola_lo_s trano_caso_del_pm_morto_a _mezzanotte_michele_santa gata.htmlMichele Santagata è un giornalista del giornale locale La Provincia di Cosenza che sta portando avanti un'inchiesta sul PM Federico Bisceglia, morto alla mezzanotte del 1 marzo in un incidente dalle circostanze ancora da chiarire al chilometro 250 della Salerno - Reggio Calabria. Bisceglia indagava sulla Terra dei Fuochi. Il blog ha intervistato Michele Santagata che racconta tutto quello che ha scoperto e si chiede quanto ancora ci sia da scoprire.
 09:37 
#Passaparola: La scomparsa di Ettore Majorana, di Salvatore Majorana
(09/03/2015 - 18:03) Download video
#Passaparola: La scomparsa di Ettore Majorana, di Salvatore MajoranaSalvatore Majorana - Buongiorno sono Salvatore Majorana è un piacere ricordare oggi con voi una figura che per me è molto cara: quella di un mio prozio Ettore Majorana, dal punto di vista evocativo e di ispirazione, che per ragioni anagrafiche evidentemente non posso che aver conosciuto solo dai racconti di famiglia e da ciò che ho letto e da ricerche che ho fatto.
 10:03 
Passaparola: Insieme possiamo fermare i grandi evasori - di Hervé Falciani
(23/02/2015 - 14:41) Download video
Approfondisci sul Blog: http://goo.gl/XPzV2FIl più grosso problema che abbiamo è con la politica, perché non è aiutata è perché tante volte subisce un conflitto di interesse che è gigante. Hanno come consiglieri gli stessi imprenditori che non pagano le tasse. Abbiamo avuto tanti esempi così. Oggi quando parliamo di un archivio dedicato alla politica, ai giornalisti, ai magistrati e anche alla società civile, significa che questo archivio lascerà una traccia di chi fa e di chi non fa. Come stiamo facendo con questo caso HSBC e con tutti gli altri casi. Lo storico di queste tracce permetterà ai cittadini di poterlo sempre utilizzare per cambiare le cose, essendo basato sui fatti in un modo scientifico.La cassaforte degli evasori - Un libro di Hervé Falciani, Angelo Mincuzzi - La verità dell'uomo che ha svelato i segreti dei paradisi fiscali.http://goo.gl/Z77 rMY
 08:13 
Passaparola: Rischio amianto in 100mila km di tubazioni dell’acqua potabile, di Vito Titore
(17/02/2015 - 11:23) Download video
Approfondisci sul Blog: http://goo.gl/QvWGgGI danni d’amianto sono danni di natura sistemica primo perché gli apparati degli organi di bersaglio sono numerosissimi anche la frequenza varia in relazione alla via di ingestione, ma soprattutto da numerosi decenni la Comunità scientifica mette in luce anche un impatto sistemico, un impatto negativo dell’amianto sul sistema immunitario. Vito Totire, Presidente Associazione Esposti Amianto e Rischi per la Salute
 09:40 
Passaparola:"10 anni di attacchi all'Islam" di Massimo Fini
(12/01/2015 - 15:46) Download video
Passaparola:"10 anni di attacchi all'Islam" di Massimo FiniGiustamente ci impressioniamo perché vengono uccise 16/20 persone, però quando un aereo bombarda, o da un drone parte un missile, uccidiamo 300 persone di cui magari 20 sono guerriglieri, poniamo, il resto sono civili, di questo noi non riusciamo mai a vedere le ragioni dell’altra parte, cosa succede dall’altra parte, e c'è veramente molto poc di cultura liberale, diceva Lucio Colletti, un filosofo liberale che "L’essenza delle democrazie è la critica di sé stessi", questo noi ce lo siamo completamente dimenticati. Il Passaparola di Massimo Fini, giornalista e scrittore
 09:22 
Passaparola: Gli italiani bambinoni deficienti governati da massoni -di Gioele Magaldi
(06/01/2015 - 11:16) Download video
Approfondisci sul Blog: http://goo.gl/sqAJJBNon solo gli italiani, l’opinione pubblica media purtroppo è facilmente manipolata da grandi mezzi di informazione, concentrati nelle mani anche di editori non puri in gran parte, questo è un caso eclatante per l’Italia. In Italia c’è poca editoria pura, il quarto potere che controlli gli altri tre poteri non esiste perché sono in mano, televisioni e giornali di signori che hanno anche banche, assicurazioni e altri interessi industriali o finanziari. Agli italiani e non solo agli italiani gli viene fatta una narrazione delle cose che prepara poi l’arrivo con le fanfare di personaggi come Monti e Letta e poi anche di Renzi. Il Passaparola di Gioele Magaldi, storico, politologo, Gran Maestro del Grande Oriente Democratico (GOD) e autore per Chiarelettere del libro Massoni, società a responsabilità limitata
 12:43 
Il discorso di fine anno 2014 di Beppe Grillo
(01/01/2015 - 13:22) Download video
Il discorso di fine anno 2014 di Beppe GrilloNon rimpiangeremo il 2014. Un anno di balle di Renzie e di tasse e di disoccupazione. Un anno di riforme contro la democrazia e la Costituzione fatte con un pregiudicato, che ha fondato il suo partito con Dell'Utri in carcere per mafia, in una stanza chiusa. Un anno di scandali da MafiaCapitale a Expo al Mose, di corrotti e di corruttori. Tutti gli indici economici sono saltati, dalla produzione industriale, al debito pubblico, al valore degli immobili. Gli italiani si stanno accorgendo con un po' di ritardo che stanno diventando poveri....
CLAUDIO MESSORA VIDEO Torna su
 20:17 
Privatizzazioni - Così ci siamo fatti rubare tutto! Valerio Lo Monaco
(14/01/2016 - 18:17) Download video
La storia delle privatizzazioni e dei privatizzatori che hanno svuotato questo Paese di ogni sua ricchezza, trasformandolo da settima potenza economica mondiale a un grande discount per ricchi speculatori senza scrupoli. Il racconto di Valerio Lo Monaco, direttore della Voce del Ribelle.----------------- ------------------------- --------- COSE CHE PUOI FARE:-------------------- ------------------------- --------o APPROFONDISCI SUL BLOG: http://www.byoblu.com--o AIUTAMI E PARTECIPA: http://www.byoblu.com/sos tienimi--o ISCRIVITI AL CANALE: https://www.youtube.com/s ubscription_center?add_us er=byoblu
 04:48 
Paola Saluzzi Vs la Grillo su espulsione Rosa Capuozzo
(12/01/2016 - 19:50) Download video
http://bit.ly/1J1atFq A SkyTg24, Matteo Renzi dice che i Cinque Stelle non hanno più il monopolio della morale, mentre Paola Saluzzi attacca il deputato Giulia Grillo sui mandanti dell’espulsione di Rosa Capuozzo, mentre il PD in trasmissione chiede le dimissioni del “direttorio” M5S.Leggi anche: "Rosa Capuozzo: adesso è importante non lasciarla sola" http://bit.ly/1J1atFq---- ------------------------- ---------------------- COSE CHE PUOI FARE:-------------------- ------------------------- --------o APPROFONDISCI SUL BLOG: http://bit.ly/1J1atFq--o AIUTAMI E PARTECIPA: http://www.byoblu.com/sos tienimi--o ISCRIVITI AL CANALE: https://www.youtube.com/s ubscription_center?add_us er=byoblu
 18:53 
CIA PROSTITUTION: un mucchio di delinquenti bugiardi al soldo delle élite.
(11/01/2016 - 21:27) Download video
Raymond McGovern ed Elizabeth Murray, ex agenti e analisti CIA per il Medio Oriente (il primo, con 27 anni di servizio alle spalle, presentava tutti i giorni il "morning intelligence briefing" alla Casa Bianca) spiegano come i servizi segreti americani siano prostituiti alle élite, distorcendo le informazioni per manipolare la politica e l'opinione pubblica. McGovern e Murray raccontando quello che succedeva in Iraq, con l'invenzione delle armi di distruzione di massa; in Iran, con il tentativo di convincere l'Occidente di un'attività in ambito nucleare in realtà inesistente; in Siria, con l'attribuzione della fabbricazione del gas nervino Sarin al Governo; in Ukraina, con l'abbattimento del volo Malaysia Airlines 17 attribuito a Putin, ma la cui scatola nera è nelle mani degli inglesi. I due ex agenti CIA raccontano chi ha cercato di produrre informazioni false e quale posizione ricoprano oggi. Per loro, il Presidente degli Stati Uniti non è un uomo libero.------------------ ------------------------- -------- COSE CHE PUOI FARE:-------------------- ------------------------- --------o APPROFONDISCI SUL BLOG: http://www.byoblu.com/pos t/2016/01/11/cia-prostitu tion-un-mucchio-di-delinq uenti-bugiardi-al-soldo-d elle-elite.aspx--o AIUTAMI E PARTECIPA: http://www.byoblu.com/sos tienimi--o ISCRIVITI AL CANALE: https://www.youtube.com/s ubscription_center?add_us er=byoblu
 03:56 
Ecco perché hanno eliminato Gheddafi. Le email USA che non vi dicono
(09/01/2016 - 17:13) Download video
Il 31 dicembre scorso, su ordine di un tribunale, sono state pubblicate 3000 email tratte dalla corrispondenza personale di Hillary Clinton. La cosa è nota, ma nessuno racconta quello che alcune di quelle email contenevano, ovvero la ragione per la quale Francia e Regno Unito attaccarono la Libia di Gheddafi, uccidendo il suo leader. Mentre all'opinione pubblica raccontavano che Gheddafi era una minaccia, le diplomazie facevano i conti sul petrolio e sulla nuova moneta unica africana che avrebbe soppiantato il franco francese. Soldi, potere, energia: le ragioni di Stato che muovono l'occidente. E l'Italia, che controllava i 2/3 degli impianti di estrazione libici, attraverso l'Eni, come al solito è stata fregata. Ecco le email che nessuno vi mostra.------------------ ------------------------- -------- COSE CHE PUOI FARE:-------------------- ------------------------- --------o APPROFONDISCI SUL BLOG: http://bit.ly/1RrRQ0j--o AIUTAMI E PARTECIPA: http://www.byoblu.com/sos tienimi--o ISCRIVITI AL CANALE: https://www.youtube.com/s ubscription_center?add_us er=byoblu
 1:22:15 
Bail In: nessun conto corrente è al sicuro! Come mettersi in salvo - Claudio Borghi
(31/12/2015 - 21:37) Download video
Chi o che cosa c'è dietro a questa improvvisa svolta verso il "Bail In", che costringe i risparmiatori a pagare per gli errori dei banchieri? Il nostro conto corrente è garantito? Cosa ci attende nel 2016 dal punto di vista economico? Il video-messaggio di fine anno di Claudio Borghi, economista, docente all'Università Cattolica di Milano, risponde a tutte queste domande e svela le manovre e gli interessi che si celano dietro allo spostamento dell'onere dei salvataggi bancari dalla BCE di Mario Draghi alle tasche dei correntisti, cioè noi.--------------------- ------------------------- ----- COSE CHE PUOI FARE:-------------------- ------------------------- --------o LEGGI IL LIBRO DI BORGHI: "INVESTIRE NELL'ARTE" http://amzn.to/1TtRZ0q--o IL VIDEO "COME SI ESCE DALL'EURO": https://www.youtube.com/w atch?v=fhzwE1oNA30--o IL VIDEO DI PAOLO BECCHI VESTITO DA MASSONE: https://www.youtube.com/w atch?v=ucme25Fx34c--o APPROFONDISCI SUL BLOG: http://www.byoblu.com/pos t/2015/12/31/bail-nessun- conto-corrente-al-sicuro- mettersi-salvo-claudio-bo rghi.aspx--o AIUTAMI E PARTECIPA: http://www.byoblu.com/sos tienimi--o ISCRIVITI AL CANALE: https://www.youtube.com/s ubscription_center?add_us er=byoblu
 03:38 
Io odio il Capodanno - gi Auguri di Diego Fusaro
(29/12/2015 - 01:18) Download video
Memorie del dopocena con Diego Fusaro: gli auguri di Capodanno.--------------- ------------------------- ----------- COSE CHE PUOI FARE:-------------------- ------------------------- --------o APPROFONDISCI SUL BLOG: http://www.byoblu.com--o AIUTAMI E PARTECIPA: http://www.byoblu.com/sos tienimi--o ISCRIVITI AL CANALE: https://www.youtube.com/s ubscription_center?add_us er=byoblu
 02:15 
Buon Natale da Paolo Becchi e Diego Fusaro - Byoblu.Com
(24/12/2015 - 18:50) Download video
Buon Natale a tutta la comunità di Byoblu.com, da Paolo Becchi e Diego Fusaro.------------------ ------------------------- -------- COSE CHE PUOI FARE:-------------------- ------------------------- --------o APPROFONDISCI SUL BLOG: http://www.byoblu.com--o AIUTAMI E PARTECIPA: http://www.byoblu.com/sos tienimi--o ISCRIVITI AL CANALE: https://www.youtube.com/s ubscription_center?add_us er=byobluDance of the Sugar Plum Fairy di Kevin MacLeod è un brano autorizzato da Creative Commons Attribution (https://creativecommons. org/licenses/by/4.0/)Font e: http://incompetech.com/mu sic/royalty-free/index.ht ml?isrc=USUAN1100270Artis ta: http://incompetech.com/
 01:26 
#DESECRETATELOADESSO: GLI ITALIANI MERITANO DI SAPERE
(18/12/2015 - 13:35) Download video
Lo so che siete molto impegnati a cercare i regali di Natale. E capisco che di cose brutte non ce la facciamo più a sentirle...Però... Però...C'è un giornalista in Italia, che si chiama Giovanni Fasanella. Uno che si è andato a prendere documenti di Stato americani e inglesi, desecretati, e ha costruito un quadro di indizi circostanziati e gravissimi nei confronti dei servizi segreti di Sua Maestà la regina (il Regno Unito), che li ricollega alla morte di Enrico Mattei, di Aldo Moro, alla loggia P2, al tentativo di Golpe del 1970, alla strage di Piazza Fontana. Tutte cose che, secondo quanto ci hanno insegnato gli addetti alla propaganda, fino ad oggi abbiamo considerato stragi di Stato. Ecco, invece potrebbero essere stragi "contro" lo Stato. Uno di questi documenti ve lo facciamo vedere in un video, che potrete vedere qui: https://www.youtube.com/w atch?v=RH4LMS5TyrI. Questo documento, degli archivi di Stato inglesi, non è stato declassificato tutto, no: ne manca un piccolo pezzettino che potrebbe contenere la risposta che ci serve a capire il nostro passato. E probabilmente, anche il nostro presente. Noi vogliamo che che anche quel piccolo pezzettino, venga desecretato. Semplice, no?Tutto quello che vi chiedo, visto che la stampa finge di ignorare il problema, è di guardare quel video, o perlomeno di diffonderlo, con l'hashtag "#desecretateloadess o". Mi sembra un piccolo sforzo, per un grande risultato---------------- ------------------------- ---------- COSE CHE PUOI FARE:-------------------- ------------------------- --------o DIFFONDI SUI SOCIAL IL VIDEO https://www.youtube.com/w atch?v=RH4LMS5TyrI, CON L'HASHTAG #DesecretateloAdesso--o LEGGI IL LIBRO: http://amzn.to/1WUO5xW--o GUARDA IL VIDEO DI APPROFONDIMENTO PRECEDENTE: https://www.youtube.com/w atch?v=yE81l3449rg--o APPROFONDISCI SUL BLOG: http://www.byoblu.com/pos t/2015/11/12/i-documenti- uk-che-fanno-gelare-il-sa ngue-da-enrico-mattei-ad- aldo-moro.aspx e http://www.byoblu.com/pos t/2015/12/17/desecretatel oadesso-ecco-il-file-uk-c he-svela-tutto-sugli-anni -di-piombo.aspx--o AIUTAMI E PARTECIPA: http://www.byoblu.com/sos tienimi--o ISCRIVITI AL CANALE: https://www.youtube.com/s ubscription_center?add_us er=byoblu
 18:39 
#DesecretateloAdesso: Ecco il file UK che svela tutto sugli anni di piombo
(17/12/2015 - 07:44) Download video
Qui il documento scaricabile: http://bit.ly/1NyEsAP Giovanni Fasanella, autore di "Colonia Italia. Giornali, Radio e Tv: così gli inglesi ci controllano", mostra un esclusivo documento chiave per comprendere il ruolo fondamentale dei servizi segreti britannici durante il tentato golpe in Italia nel 1970 e, forse, anche dietro ai maggiori eventi destabilizzatori del nostro Paese. Atiutateci a diffondere ovunque questo video, che si conclude con un accorato appello a superare la vergognosa stampa italiana e a fare tutte le pressioni possibili affinché il documento mostrato in video venga desecretato anche nelle sue parti ancora nascoste, quelle che dimostrerebbero quali azioni siano state intraprese dal Regno Unito per piegare un Italia troppo avviata al suo ruolo naturale di potenza egemone nel Mediterraneo.------------ ------------------------- -------------- COSE CHE PUOI FARE:-------------------- ------------------------- --------o DIFFONDI SUI SOCIAL QUESTO VIDEO, CON L'HASHTAG #DesecretateloAdesso--o LEGGI IL LIBRO: http://amzn.to/1WUO5xW--o GUARDA IL VIDEO DI APPROFONDIMENTO PRECEDENTE: https://www.youtube.com/w atch?v=yE81l3449rg--o APPROFONDISCI SUL BLOG: http://www.byoblu.com/pos t/2015/11/12/i-documenti- uk-che-fanno-gelare-il-sa ngue-da-enrico-mattei-ad- aldo-moro.aspx e http://www.byoblu.com/pos t/2015/12/17/desecretatel oadesso-ecco-il-file-uk-c he-svela-tutto-sugli-anni -di-piombo.aspx--o AIUTAMI E PARTECIPA: http://www.byoblu.com/sos tienimi--o ISCRIVITI AL CANALE: https://www.youtube.com/s ubscription_center?add_us er=byoblu
 18:59 
Beppe Grillo e il Movimento 5 Stelle non regalino la Consulta a Renzi - Paolo Becchi
(15/12/2015 - 22:29) Download video
Leggi "Oltre l'euro": http://amzn.to/1UtXTzr Se Augusto Barbera venisse eletto alla Consulta, sarebbe come mettere Matteo Renzi stesso nell'organo che decide della costituzionalità delle leggi. La sua influenza peserebbe dieci volte di più rispetto a quella degli altri giudici costituzionali. Non ha dubbi Paolo Becchi, ordinario di Filosofia del Diritto all'Università di Genova, spesso erroneamente definito dai media come l'ideologo del Movimento 5 Stelle fondato da Beppe Grillo. Inoltre, dopo la trentesima fumata nera sulla mancata elezione di un giudice costituzionale, prerogativa che spetta al Parlamento e che non deve essere in alcun modo lasciata nelle mani del Governo, neppure per la semplice formulazione delle candidature, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, in quanto garante della funzionalità delle istituzioni, dovrebbe minacciare il Parlamento di sciogliere le Camere. Diversamente, si renderebbe corresponsabile della sussistenza di una situazione antidemocratica.Paolo Becchi analizza poi lo scenario politico europeo, partendo dalle elezioni francesi, osservando come il vecchio continente non veda più la contrapposizione politica tra forze di destra e forze di sinistra, ma tra forze pro-sistema e forze ribelli, cui leggi nominalmente costituzionali ma pur sempre antidemocratiche, come le leggi elettorali, impediscono di governare, realizzando uno svuotamento dei meccanismi di rappresentanza che rappresenta un ingresso ormai conclamato nell'era della democrazia di facciata.---------------- ------------------------- ---------- COSE CHE PUOI FARE:-------------------- ------------------------- --------o COMPRA "OLTRE L'EURO", di Paolo Becchi, con esclusive interviste ad Alberto Bagnai, Yanis Varoufakis, Giuseppe Guarino e molti altri: http://amzn.to/1UtXTzr--o APPROFONDISCI SUL BLOG: http://www.byoblu.com--o PER NATALE, REGALA L'INFORMAZIONE LIBERA: http://www.byoblu.com/sos tienimi--o ISCRIVITI AL CANALE: https://www.youtube.com/s ubscription_center?add_us er=byoblu
 28:02 
Il Pensiero Unico: pallina verde, pallina rossa - Diego Fusaro (1984, di George Orwell)
(11/12/2015 - 21:56) Download video
QUEST'ANNO, PER NATALE, REGALA L'INFORMAZIONE: http://www.byoblu.com/sos tienimiLEGGI 1984, LA PIU' GRANDE PROFEZIA DI SEMPRE: http://amzn.to/1M8ScjCIl Pensiero Unico è la grande ideologia che domina nel mondo che si è dischiuso dal 1989. Insieme a Diego Fusaro spieghiamo cos’è, da cosa è provocato e come si può fare per contrastarlo. Una discussione ricca di spunti, a cui partecipare sorseggiando un po’ di brandy davanti a un camino acceso. Se non avete un camino non preoccupatevi: non ce l’ho neanch’io.------------- ------------------------- ------------- COSE CHE PUOI FARE:-------------------- ------------------------- --------o LEGGI "1984", di George Orwell LA PIU' GRANDE PROFEZIA DI SEMPRE: http://amzn.to/1M8ScjC--o APPROFONDISCI SUL BLOG: http://www.byoblu.com/pos t/2015/12/11/il-pensiero- unico-pallina-verde-palli na-rossa-diego-fusaro.asp x--o AIUTAMI E PARTECIPA: http://www.byoblu.com/sos tienimi--o ISCRIVITI AL CANALE: https://www.youtube.com/s ubscription_center?add_us er=byoblu
 48:09 
DRAGHI È FINITO: DA MARINE LE PEN A UNA GUERRA IN ARRIVO IN EUROPA - Alberto Bagnai
(10/12/2015 - 22:35) Download video
PER NATALE, REGALA L'INFORMAZIONE: http://www.byoblu.com/sos tienimi Mario Draghi non può fare più niente: l'Europa scivola verso un'epoca di autoritarismo e un conflitto appare sempre più inevitabile. La vittoria di Marine Le Pen non è la risposta a una domanda di sicurezza, ma viceversa il Front National spopola nelle aree dove la disoccupazione è alta. Abbiamo letteralmente paura di morire di fame. E in questa guerra tra poveri anche le banche sono vittime. La lotta tra due sistemi capitalistici, quello degli Stati Uniti che vuole accelerare e quello europeo che vuole frenare, presto diventerà insostenibile. Per il suo 53° compleanno, Alberto Bagnai, intervistato ieri per voi, è seriamente preoccupato e si aspetta "cose molto brutte"------------- ------------------------- ------------- COSE CHE PUOI FARE:-------------------- ------------------------- --------o APPROFONDISCI SUL BLOG: http://www.byoblu.com/pos t/2015/12/10/draghi-e-fin ito-da-marine-le-pen-a-un a-guerra-in-europa-albert o-bagnai.aspx--o PER NATALE, REGALA L'INFORMAZIONE: http://www.byoblu.com/sos tienimi--o ISCRIVITI AL CANALE: https://www.youtube.com/s ubscription_center?add_us er=byoblu
 1:08:49 
Gioele Magaldi - La massoneria cattiva che minaccia il mondo
(09/12/2015 - 19:16) Download video
LEGGI "MASSONI": http://amzn.to/1lsA9jE Gioele Magaldi vi racconta i disegni della massoneria neo-aristrocratica e la battaglia in corso con quella progressista per il dominio sul mondo (la prima) e per il ripristino delle libertà fondamentali dell'uomo (la seconda), mostrando le connessioni con gli ultimi avvenimenti del quadro del contesto geopolitico.------------- ------------------------- ------------- COSE CHE PUOI FARE:-------------------- ------------------------- --------o LEGGI IL LIBRO: http://amzn.to/1lsA9jE--o APPROFONDISCI SUL BLOG: http://www.byoblu.com/pos t/2015/12/09/la-massoneri a-cattiva-che-minaccia-il -mondo-gioele-magaldi.asp x--o AIUTAMI A FARE UN'ALTRA INTERVISTA: http://www.byoblu.com/sos tienimi--o ISCRIVITI AL CANALE: https://www.youtube.com/s ubscription_center?add_us er=byobluGrazie a Fabio Elia per le riprese.
 22:11 
Il medioevo era meglio! Il nuovo imperialismo che ci trasforma in barbari. Diego Fusaro
(04/12/2015 - 19:34) Download video
LEGGI "Il futuro è nostro", di Diego Fusaro: http://amzn.to/1Iu769k Rispetto ad oggi, il medioevo è stato un periodo storico migliore sia dal punto di vista culturale, sia da quello della ricchezza spirituale. Anzi, per il filosofo Diego Fusaro, raffrontare le due epoche equivale a commettere un'ingiustizia verso quella medievale. Oggi, dopo secoli di conquiste sociali, stiamo assistendo a un imbarbarimento sotto a tutti i punti di vista, mentre il nuovo imperialismo riduce ogni differenza sacrificandola sull'altare del Dio mercato e il nuovo clero, quello giornalistico, lo santifica ogni giorno per compiacere la sola, unica religione voluta dai "bellatores" di oggi, che altro non sono se non quella nobiltà finanziaria , sempre più esigua numericamente, che al riparo dei consessi segreti dei grandi meeting internazionali decide come governare le greggi plebee e crea i nuovi barbari. Un'intervista per fermarsi a riflettere e per tracciare una rotta.------------------- ------------------------- ------- COSE CHE PUOI FARE:-------------------- ------------------------- --------o LEGGI "IL FUTURO E' NOSTRO": http://amzn.to/1Iu769k--o APPROFONDISCI SUL BLOG: http://www.byoblu.com/pos t/2015/12/04/il-medioevo- era-meglio-diego-fusaro.a spx--o AIUTAMI E PARTECIPA: http://www.byoblu.com/sos tienimi--o ISCRIVITI AL CANALE: https://www.youtube.com/s ubscription_center?add_us er=byoblu
 03:28 
Vladimir Putin accusa la Turchia di finanziare gli estremisti, acquistando il loro petrolio
(03/12/2015 - 11:21) Download video
Vladimir Putin svergogna Erdogan, il presidente della Turchia, che acquista il petrolio dagli estremisti musulmani, finanziandoli. Ecco il video delle sue parole esatte davanti al presidente francese Hollande.---------------- ------------------------- ---------- COSE CHE PUOI FARE:-------------------- ------------------------- --------o APPROFONDISCI SUL BLOG: http://www.byoblu.com/pos t/minipost/lescalation-ve rso-la-terza-guerra-mondi ale--o AIUTAMI E PARTECIPA: http://www.byoblu.com/sos tienimi--o ISCRIVITI AL CANALE: https://www.youtube.com/s ubscription_center?add_us er=byobluThanks to V.V. P. channel
LA COSA VIDEO Torna su
 05:42 
Olio Extravergine di oliva italiano: la qualità ha il suo prezzo
(15/01/2016 - 11:32) Download video
Olio Extravergine di oliva italiano: la qualità ha il suo prezzoAndrea Gradassi, produttore di olio ci guida nel processo della produzione di olio extravergine di oliva italiano.
 00:04 
ISIS
(14/01/2016 - 12:31) Download video
ISIS
 04:02 
RVM Mosler conf euro 18 11 2015 - MMT
(12/01/2016 - 16:24) Download video
RVM Mosler conf euro 18 11 2015 - MMT
 00:23 
Veni Vidi Web - trailer - Libro di Di Gianroberto Casaleggio
(12/01/2016 - 16:23) Download video
Veni Vidi Web - trailer - Libro di Di Gianroberto Casaleggio
 01:16 
Veni Vidi Web - spot - Libro di Di Gianroberto Casaleggio
(12/01/2016 - 16:22) Download video
Veni Vidi Web - spot - Libro di Di Gianroberto Casaleggio
 01:16 
Donati Sandro il mondo dello sport inizia da bambini
(12/01/2016 - 16:18) Download video
Donati Sandro il mondo dello sport inizia da bambini
 01:13 
Donati Sandro Il primo caso di doping
(12/01/2016 - 16:17) Download video
Donati Sandro Il primo caso di doping
 02:41 
Donati Sandro, Chi Sono
(12/01/2016 - 16:17) Download video
Donati Sandro, Chi Sono
 03:51 
Donati Sandro i doveri della politica giovani e attività scolastica
(12/01/2016 - 16:17) Download video
Donati Sandro i doveri della politica giovani e attività scolastica
 04:31 
Donati Sandro e Alex Schawzer
(12/01/2016 - 16:16) Download video
Donati Sandro e Alex Schawzer
 05:56 
Donati Sandro Il doping uccide lo sport
(12/01/2016 - 16:15) Download video
Il doping è un fenomeno da villaggio globale che riguarda molti Paesi. Un’indagine della Procura della Repubblica di Bolzano che ha consentito di tracciare nelle mani di un medico un database gigantesco contenente le analisi fatte dalla Federazione internazionale di atletica sul sangue degli atleti dal 2000 fino al 2012 dimostra in maniera chiara che non soltanto gli atleti russi, ma atleti di molti altri paesi erano presenti in modo massiccio con anomalie serie, sulle quali la Federazione internazionale per molti anni non ha agito. Ce ne ha parlato Sandro Donati, ex allenatore di atletica leggera italiano e attuale consulente dell'Agenzia mondiale antidoping WADA.
 02:51 
Marcello Foa - Bail In
(12/01/2016 - 16:14) Download video
Marcello Foa - Bail In un belinDal 1 gennaio 2016 è entrato in vigore il meccanismo del bail-in, in base al quale saranno i correntisti a pagare in caso di fallimento di una banca e non lo Stato.
 05:01 
Enrico Colajanni - Libero Futuro
(11/01/2016 - 16:46) Download video
Enrico Colajanni - Libero Futuro
 03:08 
Beppe Grillo discorso fine anno 2015
(04/01/2016 - 14:21) Download video
Beppe Grillo Discorso fine anno 2015
 08:19 
Passaparola Toninelli e Avvocato Pistilli
(04/01/2016 - 10:49) Download video
Passaparola Toninelli e Avvocato Pistilli
ALTRE NEWS Torna su
IL VATE DEL TRAMEZZINO - COMPIE 90 ANNI IL SANDWICH ALL' ITALIANA NATO AL CAFFÈ MULASSANO DI TORINO NEL GENNAIO 1926. A BATTEZZARLO D' ANNUNZIO CHE OSSERVANDO QUEL PANINETTO PENSÒ ALLA «TRAMEZZE» DELLA SUA CASA DI CAMPAGNA... (15/01/2016 - 13:44)
Fonte: " dagospia.com "
Emanuela Minucci per “la Stampa” TRAMEZZINO Ha novant' anni. Ma è......
Policlinico, multati due parcheggiatori abusivi (15/01/2016 - 13:51)
Fonte: " modenatoday.it "
Continuano i controlli della Polizia municipale contro il degrado e la presenza di......
Forza Italia al 10%, Berlusconi lascerà? (15/01/2016 - 14:00)
Fonte: " informazione.it "Fonte: Notizie.it Non sono buone le notizie provenienti da Arcore per Forza......
Il 2015 di Intel si chiude in linea con le aspettative (15/01/2016 - 14:00)
Fonte: " cwi.it "
Per Intel fatturato e utili in leggerissima flessione, ma nulla di paragonabile al......
Netflix e la guerra globale alle VPN (15/01/2016 - 13:32)
Fonte: " punto-informatico.it "
Il servizio di streaming ha annunciato una nuova stretta per contrastare le VPN......



Ascolta la principale Web radio del MoVimento